Indice degli argomenti

  • Politica economica europea - Prof. Giovanni Piersanti - a.a. 2016/2017

    - Professore ordinario di Economia Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Teramo.
    - E' stato Visiting Professor presso il CeFiMS, SOAS, Università di Londra (2001, 2002, 2003 2004, e 2007).
    - Ha ottenuto ISE Best Finance Paper Award alla 6° International Conference In Economics, tenutasi ad Ankara nel settembre del 2002 presso l'Economic Research Center della Middle East Technical University, con il lavoro "Fiscal Deficit e Currency Crises" (coautore G. Marini)
    Ha tenuto corsi di Teoria e Politica dello Sviluppo Economico, di Econometria, di Economia Internazionale, di Macroeconomia, di Microeconomia e di Economia e Finanza Internazionale presso le Facoltà di Scienze Politiche dell' Università degli Studi di Chieti e di Teramo e di Economia Matematica ed Economia Monetaria Internazionale presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma " Tor Vergata".
    Attività di ricerca
    - Ha tenuto numerosi seminari presso università e istituti di ricerca italiani e stranieri e ha presentato numerosi lavori a conferenze internazionali.
    - Ha collaborato a progetti di ricerca finanziati dal CNR e dal MURST.
    - Ha pubblicato su riviste nazionali e internazionali.
    Membro del Comitato Scientifico preposto alla costruzione e gestione del modello econometrico DISMOD, modello multisettoriale dell'economia italiana (1983-1996).
    Teoria economica e politiche di stabilizzazione; Economia monetaria;Teoria della crescita; Modelli macroeconomici di ottimizzazione intertemporale; Modelli macroeconometrici con aspettative razionali; Crisi valutarie e finanziarie
    Referaggio
    Ha svolto attività di referee per numerose riviste, tra cui : Research in Economics; The Manchester School; Journal of International Money and Finance.
     

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: L’insegnamento di Politica Economica Europea intende fornire gli strumenti teorici ed empirici adatti a valutare il funzionamento dell’Unione Monetaria Europea.

    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Economia Politica
    • Propedeuticità: nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Teoria delle aree valutarie ottimali e delle unioni monetarie

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente prenderà conoscenza dei requisiti teorici dettati dalla teoria delle aree valutarie ottimali per valutare il grado di completezza di un unione monetaria.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli strumenti acquisiti saranno impiegati per analizzare i costi e i benefici relativi all’appartenenza all’unione monetaria europea
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere capace di formulare un proprio giudizio sulla convenienza o meno a far parte di un’area valutaria comune come l’UME.
    • Abilità comunicative: Lo studente dovrà acquisire la terminologia economico-finanziaria in modo da evitare un utilizzo improprio di termini che coinvolgono concetti economici precisi.
    • Capacità di apprendimento: Attraverso questi concetti lo studente dovrà dimostrare di aver compreso gli aspetti economici di base e le strategie di policy necessarie alla costruzione e sostenibilità dell’UME.


    UNITA' DIDATTICA 2: Le radici della crisi dell’euro
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di aver compreso le ragioni profonde della crisi dell’Euro.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di applicare e valutare gli effetti di alternative strategie di policy discusse durante il corso.
    • Autonomia di giudizio: Capacità di acquisire un autonomo giudizio sulle cause più profonde che hanno prodotto la crisi della zona euro a partire dal 2008-2009
    • Abilità comunicative: Lo studente dovrà acquisire la terminologia economico-finanziaria in modo da evitare un utilizzo improprio di termini che coinvolgono concetti economici precisi.
    • Capacità di apprendimento: Attraverso questi concetti lo studente dovrà dimostrare di aver compreso gli aspetti economici di base e le strategie di policy necessarie alla costruzione e sostenibilità dell’UME.


    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì ore 10.30 - aula 13
    • Mercoledì ore 10.30 - aula 13
    • Giovedì ore 10.30 - aula 13

    LIBRI DI TESTO


    Economia dell’Unione Monetaria

    • Autore: Paul De Grauwe
    • Edizione: Il Mulino, 2016, Bologna


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    Slides su crisi della zona euro

    • Autore: Giovanni Piersanti


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento:
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova:


    MODALITA' DI VALUTAZIONE


  • Argomento 1

    • Argomento 2

      • Argomento 3

        • Argomento 4

          • Argomento 5

            • Argomento 6

              • Argomento 7

                • Argomento 8

                  • Argomento 9

                    • Argomento 10