Indice degli argomenti

  • Medicina del lavoro - Prof. Michele Farinacci - a.a. 2016/2017

    Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia presso la Università degli Studi di Milano riportando la votazione di 110 su 110
    Diploma di Specializzazione in Oncologia presso la Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma nel luglio 1978 con la votazione di 67 su 70;
    Diploma di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, Orientamento Tecnica Ospedaliera presso la Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 14 luglio 1882 con la votazione di 70 su 70 e lode;
    Diploma di Specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazioni presso la Università degli Studi di Macerata nel giugno 1985 con la votazione di 68 su 70;
    Diploma di Specializzazione in Medicina Interna presso la Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma nel luglio 1990.
    Corso di Formazione Manageriale della Regione Abruzzo – Università degli Studi di L’Aquila
    Comune di Teramo come Medico Condotto interino per anni uno e mesi due;
    Ospedale Civile di Teramo, Assistente Medico della Divisione di Oncologia e Medicina Nucleare e poi Ispettore sanitario presso la locale Direzione sanitaria, e come ViceDirettore sanitario;
    Direttore sanitario incaricato in Presidio Ospedaliero Val Vibrata di Sant’Omero della ULSS di Teramo;
    ViceDirettore sanitario in O. C. Teramo Direttore sanitario di ruolo presso il Presidio Ospedaliero Val Vibrata di Sant’Omero della ULSS di Teramo Ex-Direttore sanitario di P.O. fino al 31 agosto 2009, data di dimissione per collocamento in pensione di anzianità.  

    INFO SUL CORSO


    OBBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve possedere le conoscenze tecniche necessarie a individuare le problematiche preventive, cliniche, risarcitorie connesse alle tecnopatie ivi compresi i provvedimenti di sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve essere in grado di esaminare le problematiche tecnopatiche sotto gli aspetti preventivi e risarcitori
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà deve essere in grado di orientarsi allorché nella sua attività professionale di consulente del lavoro dovessero presentarsi casi di tecnopatie
    • Abilità comunicative: Gli studenti dovranno possedere una specifica capacità di relazionarsi con i propri clienti allorché nella loro attività professionale si verificassero casi soggetti a risarcimento evidenziando le diverse collocazioni assicurative degli eventi tutelati connessi al lavoro realizzatisi
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà acquisire la capacità di ragionamento, di comprensione e di rappresentazione delle problematiche di natura civile e penale connesse alla materia

    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Data la collocazione della disciplina, sono prerequisiti la conoscenza di elementi di medicina e di diritto
    • Propedeuticità: Nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Principi generali, figure professionali interessate e loro qualifiche e compiti inerenti

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve possedere le conoscenze tecniche necessarie a individuare le problematiche preventive, cliniche, risarcitorie connesse alle tecnopatie ivi compresi i provvedimenti di sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve essere in grado di esaminare le problematiche tecnopatiche sotto gli aspetti preventivi e risarcitori
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà deve essere in grado di orientarsi allorché nella sua attività professionale di consulente del lavoro dovessero presentarsi casi di tecnopatie
    • Abilità comunicative: Gli studenti dovranno possedere una specifica capacità di relazionarsi con i propri clienti allorché nella loro attività professionale si verificassero casi soggetti a risarcimento evidenziando le diverse collocazioni assicurative degli eventi tutelati connessi al lavoro realizzatisi
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà acquisire la capacità di ragionamento, di comprensione e di rappresentazione delle problematiche di natura civile e penale connesse alla materia

    UNITA' DIDATTICA 2: Aspetti preventivi (igiene dei luoghi di lavoro) e trattamento delle tecnopatie sotto il profilo clinico e di sorveglianza dei luoghi di lavoro
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve possedere le conoscenze tecniche necessarie a individuare le problematiche preventive, cliniche, risarcitorie connesse alle tecnopatie ivi compresi i provvedimenti di sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve essere in grado di esaminare le problematiche tecnopatiche sotto gli aspetti preventivi e risarcitori
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà deve essere in grado di orientarsi allorché nella sua attività professionale di consulente del lavoro dovessero presentarsi casi di tecnopatie
    • Abilità comunicative: Gli studenti dovranno possedere una specifica capacità di relazionarsi con i propri clienti allorché nella loro attività professionale si verificassero casi soggetti a risarcimento evidenziando le diverse collocazioni assicurative degli eventi tutelati connessi al lavoro realizzatisi
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà acquisire la capacità di ragionamento, di comprensione e di rappresentazione delle problematiche di natura civile e penale connesse alla materia

    UNITA' DIDATTICA 3: Aspetti risarcitori connessi alle tecnopatie e gestione delle controversie in materia di medicina del lavoro
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve possedere le conoscenze tecniche necessarie a individuare le problematiche preventive, cliniche, risarcitorie connesse alle tecnopatie ivi compresi i provvedimenti di sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve essere in grado di esaminare le problematiche tecnopatiche sotto gli aspetti preventivi e risarcitori
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà deve essere in grado di orientarsi allorché nella sua attività professionale di consulente del lavoro dovessero presentarsi casi di tecnopatie
    • Abilità comunicative: Gli studenti dovranno possedere una specifica capacità di relazionarsi con i propri clienti allorché nella loro attività professionale si verificassero casi soggetti a risarcimento evidenziando le diverse collocazioni assicurative degli eventi tutelati connessi al lavoro realizzatisi
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà acquisire la capacità di ragionamento, di comprensione e di rappresentazione delle problematiche di natura civile e penale connesse alla materia

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì ore 13.30-15.30 - aula 6
    • Mercoledì ore 13.30-15.30 - aula seminari

    LIBRI DI TESTO

    MEDICINA DEL LAVORO (Lavoro, Ambiente, Salute)

    • Autore: BERTAZZI Pier Alberto
    • Edizione: Raffaello Cortina Editore, 2013, Milano


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    ISTITUZIONI DI MEDICINA LEGALE

    • Autore: PUCCINI Clemente
    • Edizione: CEA
    MEDICINA DEL LAVORO PER LE PROFESSIONI SANITARIE
    • Autore: SACCO A., CIAVARELLA M. e DE LORENZO G.
    • Edizione: EPC Editore

    PROVE INTERMEDIE

    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: data da definire
    • Tipologia di prova: Due batterie di 30 QSM con 4 ipotesi con una sola risposta esatta

    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: data da definire
    • Tipologia di prova: Due batterie di 30 QSM con 4 ipotesi con una sola risposta esatta

    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Esame orale finale sugli argomenti oggetto della materia riferiti all'esito dei test di valutazione intermedia

  • Calendario Approfondimenti

  • Argomento 3

    • Argomento 4

      • Argomento 5

        • Argomento 6

          • Argomento 7

            • Argomento 8

              • Argomento 9