Indice degli argomenti

  • Diritto ecclesiastico - Prof. Tiziana Di Iorio - a.a. 2016/2017

    Nel 1987

    • ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “G. D’Annunzio” di  Chieti, sede di Teramo, ottenendo il massimo dei voti, con una tesi in  Diritto ecclesiastico dal titolo “La secolarizzazione del matrimonio in Europa”.

    Nel 1991

    • ha conseguito, in prima sessione, l’abilitazione alla professione di Avvocato presso la Corte di Appello di L’Aquila;
    • ha conseguito la Licenza in Diritto Canonico, presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Lateranense, ottenendo il massimo dei voti - 90/90 summa cum laude - con una tesi in Jus matrimonialis dal titolo “L’error qualitatis come vizio del consenso matrimoniale canonico”;
    • ha frequentato il Corso Rotale (triennale) presso il Tribunale Apostolico della Rota Romana;

    Nel 1996

    • ha conseguito il Dottorato in Diritto Canonico presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Lateranense, ottenendo il massimo dei voti - 90/90 summa cum laude- con una tesi in Jus matrimonialis con una tesi dal titolo “Il metus reverentialis”.

    Nel 2000

    • ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Diritto Canonico ed Ecclesiastico, presso l’Università degli Studi “La Sapienza ” di Roma, con un lavoro dal titolo “Diritto di difesa e “delibazione” delle sentenze canoniche di nullità matrimoniale”.

    Negli anni 2006-07; 2007-2008, 2008-2009

    • le è stato affidato l’incarico di insegnamento di Diritto ecclesiastico, corso di Laurea in Scienze giuridiche – Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo, sede di Avezzano.

    Negli anni 2008-2009, 2009-2010, 2010-11

    • le è stato affidato l’incarico di insegnamento di Diritto ecclesiastico, corso di Laurea Magistrale – Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo, sede di Avezzano.

    Nel 2008

    • ha partecipato al Campus per l’orientamento, in Montesilvano, nonché, al 1° Forum Europeo di Diritto allo Studio e Università, in Perugia.

    Nel 2009

    • è stata inserita nell’elenco dei professori aggregati  presso la Università degli studi di Teramo - sede di Avezzano - Facoltà di Giurisprudenza.

    -  E’ stata componente del Consiglio di Facoltà di Giurisprudenza quale rappresentante dei ricercatori.

    -  Aderisce all’Albo dei Revisori del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dal 2012.

    -  Aderisce all’Associazione Canonistica italiana

    -   Aderisce all’Istituto “Emilio Betti”.

    -  E’ componente del Collegio di Dottorato di ricerca, triennio  2012-2015 ciclo 28, “Scienze giuridiche, politiche internazionali della comunicazione. Norme, Istituzioni e Linguaggi” presso l’Università degli Studi di Teramo

    -  È stata componente della commissione per l’abilitazione alla professione di avvocato nell’anno 2012.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    Obiettivi formativi generali: Il corso si propone di far acquisire la conoscenza della disciplina giuridica del fenomeno religioso nell'ordinamento italiano, sia sotto il profilo individuale che collettivo. A tal fine si analizzeranno le norme statuali relative ai rapporti con la Chiesa cattolica e con le altre confessioni religiose, nonché quelle concernenti la libertà religiosa dei singoli individui. Specifica attenzione sarà riservata alla tutela costituzionale del fenomeno religioso, all'istruzione, al sostentamento del clero, agli enti ecclesiastici, alla famiglia ed al matrimonio, anche attraverso l'esame di significative decisioni giurisprudenziali.
    Prerequisiti: Per poter sostenere l'esame di diritto ecclesiastico è necessario rispettare la propedeuticità.
    Propedeuticità: Per poter sostenere l'esame di diritto ecclesiastico è necessario aver sostenuto l'esame di Istituzioni di Diritto Pubblico.

    UNITA' DIDATTICA 1:

    1. Le fonti;

    2. Ordinamento italiano e fenomeno religioso;

    3. Libertà religiosa.

    UNITA' DIDATTICA 2:

    4. S. Sede e Stato Città di Vaticano;

    5. Costituzione italiana e Chiesa Cattolica;

    6. La Confessione acattoliche nella Costituzione.

    7. Gli enti ecclesiastici;

    8. I ministri di culto e mezzi per l'attività di di religione e di culto;

    9. Il matrimonio.

    10. L'istruzione religiosa.

    Libri di testo

    F. FINOCCHIARO, Diritto ecclesiastico, ultima edizione compatta, Zanichelli, pp. 1-150; 168-221 e 299-360.

    T. Di Iorio, Società multietnica e libertà religiosa del minore tra affidamento ed autodeterminazione, Napoli, 2013, p. 41-106

    I non frequentanti dovranno altresì studiare:

    F. FINOCCHIARO, Diritto ecclesiastico, ultima edizione compatta, Zanichelli.

    T. Di Iorio, Società multietnica e libertà religiosa del minore tra affidamento ed autodeterminazione, Napoli, 2013, p. 1-106

    N.B. E' obbligatoria la conoscenza della legislazione ecclesiastica italiana vigente facendo uso di uno dei seguenti codici:

    BERLINGO' S.- CASUSCELLI G., Codice del diritto ecclesiastico, Giuffrè, ult. ed.;

    MONETA P., Il codice di diritto ecclesiastico, Piacenza, La Tribuna

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    • S. Berlingò, Fonti del diritto ecclesiastico, Digesto delle discipline pubblicistiche, Utet, Torino, Vol. VI,  1991, 454-484.
    • A. Mantineo, Associazioni religiose e nuovi movimenti religiosi alla prova del diritto comune in Italia e del diritto comunitario,  www.statoechiese.it, Ottobre, 2009, 1-20.
    • V. Tozzi, Religiosità umana, fenomeno religioso collettivo e costituzione, www.statoechiese.it, Marzo, 2008, 1-23.
    • E. Vitali, Laicità e dimensione pubblica del fattore religioso. Stato attuale e prospettive. Relazione di sintesi, www.statoechiese.it, Ottobre, 2011, 1-22.
    • N. Colaianni, I problemi pratici della libertà religiosa, www.statoechiese.it, Luglio, 2013, 1-9.
    • G. Rivetti, Stato Città del Vaticano, S. Sede e normativa antiriciclaggio, www.statoechiese.it, Giugno, 2013, 1-17.
    • F. Vari, Note su religione e sfera pubblica tra Costituzione italiana e Convenzione europea dei diritti dell’uomo, www.statoechiese.it, Marzo, 2012, 1-11.
    • S. Berlingò, Enti ecclesiastici. Enti delle confessioni religiose, www.statoechiese.it, Maggio, 2007, 1-12.
    • P. Cavana, Il problema degli edifici di culto dismessi, www.statoechiese.it, Aprile, 2009, 1-38.
    • P. Consorti, La nuova disciplina del matrimonio degli stranieri alla luce del pacchetto sicurezza. I suoi riflessi sul matrimonio concordatario, www.statoechiese.it, Febbraio, 2011, 1-18.
    • M. Canonico, Il riconoscimento delle sentenze ecclesiastiche di nullità del matrimonio, www.statoechiese.it, Settembre, 2011, 1-42.
    • M. G. Belgiorno di Stefano, Il Crocifisso nelle aule scolastiche, www.statoechiese.it, Marzo, 2011, 1-12.         

    PROVE INTERMEDIE

    Unità didattica 1: 9° lezione (V settimana), Breve dissertazione scritta su un caso pratico concernente un argomento di cui alla prima unità didattica;
    Unità didattica 2: Esame finale orale. Data come da calendario.

  • Seminario: Multiculturalismo e reati religiosamente motivati

    Nell’ambito della Cattedra di Diritto Ecclesiastico è previsto un seminario sul tema “Multiculturalismo e reati religiosamente motivati”.

    Il seminario prevede l’approfondimento del tema attraverso l’esame della dottrina di riferimento e l’analisi della casistica giurisprudenziale, sviluppando in modo originale aspetti giuridici, teoretici ed empirici.

    Le lezioni saranno tenute secondo il seguente calendario:

    15 marzo, ore 15.30 -17,30

    16 marzo, ore 15.30 -17,30

    22 marzo, ore 15.30 -17,30

    23 marzo, ore 15.30 -17,30

    29 marzo, ore 15.30 -17,30

    30 marzo, ore 15.30 -17,30


    • Questo argomento