Indice degli argomenti

  • Diritto pubblico - Prof. Carlo Di Marco - a.a. 2016/2017

    Ricercatore confermato e Professore aggregato di Diritto Pubblico (IUS/09) dal 2004, già cultore della materia e professore a contratto per le stesse discipline dal 1984 anche presso altri Atenei italiani (Università de L’Aquila e Università Commerciale L. Bocconi, Milano), ha particolari competenze sulle materie del diritto costituzionale, dell’ambiente e dei beni culturali. Per l’Università di Teramo è stato docente, progettista e coordinatore scientifico di vari corsi di Master di I livello (Genius Loci, gestito dal Formez su incarico del Dipartimento della Funzione Pubblica, e Sviluppo Sostenibile e Multilevel Governance). E’ ed è stato relatore in convegni su temi dello sviluppo locale e dell’integrazione territoriale, con particolare riferimento al ruolo degli enti territoriali e locali. E’ stato membro di gruppi di ricerca di Ateneo e nazionali sui temi: “Politiche e Istituzioni nel processo di democratizzazione europeo”; “Costituzione europea e costituzioni nazionali”; “Semplificazione degli strumenti giuridici dell'UE e forme di normazione speciale, legge delega, legge quadro e normativa secondaria tra sistema delle fonti e forma di governo”; “La funzione legislativa: ruoli, garanzie e risposte organizzative dei Parlamenti nazionali in generale e nelle procedure legislative e di controllo”. Tra le più recenti pubblicazioni: Sovranità popolare, partecipazione e metodo democratico fra utopia e illusioni costituzionali. Dalla deriva dei partiti agli scenari del XXI secolo, Giappichelli, 2016; Partecipazione popolare dalle premesse del costituzionalismo alla trasfigurazione dei partiti. Prospettive per un soggetto politico nuovo in C. Di Marco-F. Ricci (a cura di), La partecipazione (im)possibile? La democrazia e i suoi percorsi evolutivi, Giappichelli, Torino, 2015; Il territorio locale come centro propulsore di un nuovo tipo di sviluppo condiviso e partecipato, in www.federalismi.it, 2014; Democrazia e partecipazione popolare nella crisi del costituzionalismo, in C. Di Marco-F. Ricci-L. G. Sciannella (a cura di) La democrazia partecipativa nell'esperienza della Repubblica. Nuovi segnali dalla società civile?, Editorile Scientifica, 2012; Prefazione, in ibid.; Multiculturalismo e diritti, fra immigrazione e politiche dell'accoglienza in Europa e in Italia, in A. Ciccarelli-P. Gargiulo (a cura di), La dimensione sociale dell’Unione Europea alla prova della crisi globale, F.Angeli, Milano, 2012; Il multiculturalismo alla prova della democrazia occidentale. I diritti degli stranieri nei territori di accoglienza, in www.federalismi.it, 2012; La direttiva Habitat ancora all'attenzione della Corte di Lussemburgo, nota a sent., in Diritto Pubblico Comparato ed Europeo, Giappichelli, Torino, 2010-III; Democrazia, autonomie locali e partecipazione fra diritto, società e nuovi scenari transnazionali, CEDAM, Padova 2009.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali >  Lo studio del diritto pubblico è volto a consentire allo studente l’acquisizione delle nozioni di base sul sistema costituzionale nella sua evoluzione storica e nel suo assetto attuale, anche alla luce del processo di integrazione europea. Particolare attenzione sarà rivolta ai profili organizzativi e funzionali che caratterizzano il pluralismo delle istituzioni pubbliche italiane. Specifiche attenzioni sono riservate:

        - ai temi della democrazia costituzionale, partecipazione e sovranità popolare;
        - alla riforma del Titolo V della Costituzione e ai nuovi rapporti Repubblica/autonomie locali/regioni/Stato con riferimento alla revisione costituzionale del 2001;
        - all'ordinamento dell’Unione Europea.

    • Prerequisiti > Si richiede la conoscenza approssimativa e minimale dei principali caratteri della Repubblica italiana e della storia istituzionale del nostro Paese

    • Propedeuticità > Nessuna

     

     INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    1. UNITA' DIDATTICA: Il costituzionalismo e i Diritti - Il costituzionalismo dallo Stato liberale a quello pluralista. Nascita ed evoluzione del costituzionalismo. La sua crisi. Le sue prospettive di rinascita.

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    Abilità comunicative

    Capacità di apprendimento

    2. UNITA' DIDATTICA: Il costituzionalismo e i Diritti - Il sistema dei diritti fondamentali. Diritti e doveri costituzionali. I diritti della persona. Le libertà personali e quelle collettive. I diritti dello Stato sociale.

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    Abilità comunicative

    Capacità di apprendimento

    3. UNITA' DIDATTICA: Organizzazioni e garanzie - Organizzazione e esercizio del potere politico. La sovranità del popolo e le organizzazioni dello Stato pluralista. Le pubbliche amministrazioni e la Repubblica delle autonomie. Gli ordinamenti regionali e locali. La revisione del titolo V della Costituzione e altre prospettive di riforma.

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    Abilità comunicative 

    4. UNITA' DIDATTICA: Organizzazioni e garanzie - Le garanzie giurisdizionali e quelle costituzionali. Le organizzazioni dello Stato. Il Presidente della Repubblica.

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    Abilità comunicative

    5. UNITA' DIDATTICA: Organizzazioni e garanzie -  Ordinamento dell’Unione Europea

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    6. UNITA' DIDATTICA: Fonti -  Il sistema delle fonti. Nozioni generali, fonti interne e interpretazioni. Fonti europee e transnazionali.

    Conoscenza e capacità di comprensione

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    Abilità comunicative 

    LIBRI DI TESTO

    • Bin R.- Pitruzzella G., Diritto pubblico, Giappichelli, Torino, 2016, quattordicesima edizione.

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    • C. Di Marco, Sovranità popolare, partecipazione e metodo democratico fra utopia e illusioni costituzionali. Dalla deriva dei partiti agli scenari del XXI secolo, Giappichelli, Torino 2016. Limitatamente a Prefazione, cap I e cap. II


    Sono previsti due seminari di approfondimento sugli argomenti relativi ai temi:


    -  della Costituzione economica in relazione ai fenomeni della globalizzazione finanziaria e della democrazia;

    -  del principio di solidarietà nell'Europa dell'Unione e dei muri.
        

    PROVE INTERMEDIE

    A chiusura delle prime due aree didattiche è prevista una prova parziale di verifica valevole ai fini della valutazione del profitto. Tale prova sarà valutata in trentesimi e avrà un peso in quella finale dove sarà possibile il recupero.

    Giovedì 10 novembre ore 10.30/12.30

    La prova parziale consiste nello svolgimento di alcuni microtemi in poche righe. Essi sono 10 e alcuni di essi fanno riferimento all'ordinamento costituzionale italiano di oggi che si differenzia dagli ordinamenti precedenti (assolutista, liberale, socialista, fascista ecc...). Essi, naturalmente, convoglieranno l'attenzione degli studenti su argomenti più precisi che sono compresi, appunto, nel novero più generale dell'ordinamento della Repubblica italiana.

    Si precisa, altresì, che gli argomenti da svolgere saranno solo quelli trattati durante le lezioni fino al 2 novembre.

    Modalità degli esami finali: unico colloquio orale.