Indice degli argomenti

  • Zoologia - Prof. Alessio Arbuatti - a.a. 2016/2017

    Il Dr. Alessio Arbuatti si è laureato in Medicina Veterinaria nel 2010 presso l'Università degli Studi di Teramo con il punteggio di 103/110. Ha presentato una tesi sperimentale, sviluppata presso il Laboratorio di Psicobiologia Cognizione e Benessere Animale (2008-2010) dell'Università degli Studi di Teramo, sulla riproduzione in condizioni controllate del Goodeide messicano estinto in natura Zoogoneticus tequila, lavoro successivamente pubblicato su rivista scientifica internazionale. Abilitato alla professione veterinaria il 23/11/2010, i suoi principali campi di studio e applicazione riguardano la medicina degli animali acquatici, la conservazione delle specie ittiche in via d'estinzione al fine del rispetto delle biodiversità ambientali e l'acquariofilia ornamentale. Ha svolto un periodo di formazione pre-laurea (1999-2007) presso una struttura ambulatoriale veterinaria sita a Lanciano (CH). Ha collaborato negli anni fornendo consulenze gestionali e mediche a importatori, allevatori amatoriali di pesci ornamentali e negozi specializzati in acquariofilia ornamentale. Nel 2011 è stato membro del settore acquaristico dell'Acquario di Cattolica nelle sezioni: mediterraneo, tropicale, pinguini, squali, rettili e meduse. Nel 2012 è stato membro dell'equipe Veterinaria dell'Acquario di Genova. E' responsabile per l'Italia del progetto di salvaguardia internazionale di specie ittiche in estinzione "Goodeid Working Group", membro del gruppo di studio "Crusta Explorer Italia" e socio onorario dell'Associazione Acquariofila Abruzzese. Iscritto alla SIVAE (Società Italiana Veterinari Animali Esotici) dal 2008 e delegato SIVAE per la regione Abruzzo 2014-2017.  Medico Veterinario con accreditamento ufficiale FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) per "Medicina dei Pesci e Gestione degli Acquari". Ha partecipato a 60 eventi formativi veterinari riguardanti principalmente la medicina e il management di specie ittiche, animali selvatici e pets non convenzionali. E' stato relatore in 21 convegni scientifici veterinari. Relatore e/o correlatore di Tesi su organismi acquatici e specie non convenzionali. Organizzatore di 15 eventi scientifici e curatore di tre mostre: due di fotografia subacquea e una dedicata alla storia della Medicina Veterinaria. E' autore di 35 pubblicazioni scientifiche sugli organismi d'acquario e acquatici selvatici (elenco disponibile presso il docente) e collabora stabilmente nel campo della divulgazione tecnico scientifica con le principali testate italiane del settore pets per le quali ha prodotto ad oggi 162 articoli sugli organismi d'acquario e pets non convenzionali (aggiornato a Aprile 2017, elenco completo disponibile presso il docente).

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare: capacità di comprensione, conoscenza anche applicata, autonomia di giudizio, abilità comunicative in riferimento alle nozioni di base della zoologia relative alla tassonomia e all’organizzazione dei viventi con particolare riferimento agli Invertebrati e Vertebrati d’interesse veterinario sia selvatici che gestiti in ambiente controllato, nonché delle principali norme sulla fauna selvatica e sui pets non convenzionali.
    • Prerequisiti: Si richiedono essenzialmente le conoscenze di biologia di base acquisite nella scuola superiore di secondo grado.
    • Propedeuticità: Nessuna.

    INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    UNITA' DIDATTICA 1: Zoologia Generale - Fondamenti di tassonomia - Processi riproduttivi degli animali 

    Conoscenza e capacità di comprensione:

    A) comprendere, conoscere le complessità dei principali temi in modo da dimostrare un approccio scientifico alla materia

    B) conoscere e comprendere argomenti specifici da elaborare e/o applicare in un contesto pratico e di ricerca

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

    A) saper affrontare un dialogo a tema zoologico

    B) utilizzare termini specifici

    C) dimostrare capacità di ragionamento scientiico, critico e problem solving 

    Autonomia di giudizio:

    A) integrare le conoscenze

    B) gestire la complessità dei dati biologici

    C) formulare giudizi

    Abilità comunicative:

    A) studiare ed approfondire le tematiche in modo autonomo.

    B) saper comunicare correttamente quanto appreso.

    C) comunicare con criticità le conoscenze specifiche

    Capacità di apprendimento:

    A) sviluppare le capacità di apprendimento tali da poter affrontare i corsi successivi con autonomia e senso critico.

    UNITA' DIDATTICA 2: Relazione fauna-territorio 

    Conoscenza e capacità di comprensione:

    A) comprendere, conoscere le complessità dei principali temi in modo da dimostrare un approccio scientifico alla materia

    B) conoscere i rapporti che si istaurano tra ambiente e popolazioni animali

    C) conoscere i rapporti intraspecifici e interspecifici che si istaurano nelle popolazioni animali

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione

    A) saper affrontare un dialogo a tema zoologico

    B) utilizzare termini specifici

    C) dimostrare capacità di ragionamento scientiico, critico e problem solving 

    Autonomia di giudizio:

    A) integrare le conoscenze

    B) gestire la complessità dei dati biologici

    C) formulare giudizi

    Abilità comunicative

    A) studiare ed approfondire le tematiche in modo autonomo.

    B) saper comunicare correttamente quanto appreso.

    C) comunicare con criticità le conoscenze specifiche

    Capacità di apprendimento:

    A sviluppare le capacità di apprendimento tali da poter affrontare i corsi successivi con autonomia e senso critico.

    UNITA' DIDATTICA 3: Zoologia speciale: zoologia degli Invertebrati e zoologia dei Vertebrati 

    Conoscenza e capacità di comprensione:

    A) comprendere le caratteristiche anatomiche, fisiologiche delle principali specie d’interesse veterinario.

    B) conoscere lo stato delle popolazioni selvatiche e in ambiente controllato.

    C) comprendere le principali norme legislative sui selvatici e sui nuovi pets da compagnia.

    D) arrivare alla conoscenza di alcuni temi d’avanguardia nel proprio campo di studio.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

    A) saper affrontare un dialogo a tema zoologico

    B) utilizzare termini specifici

    C) dimostrare capacità di ragionamento scientiico, critico e problem solving 

    Autonomia di giudizio:

    A) integrare le conoscenze

    B) gestire la complessità dei dati

    C) formulare giudizi scientifici

    Abilità comunicative

    A) studiare ed approfondire le tematiche in modo autonomo.

    B) saper comunicare correttamente quanto appreso.

    C) comunicare con criticità le conoscenze specifiche

    Capacità di apprendimento

    A) sviluppare le capacità di apprendimento tali da poter affrontare i corsi successivi con autonomia e senso critico

    Libri di testo

    I seguenti testi cartacei e digitali sono Adottati per il corso:

    I seguenti testi cartacei e digitali sono SOLO per eventuale approfondimento delle tematiche trattate durante il corso:

    • Trentini, Atlante di zoologia generale e speciale veterinaria, Ed. Dupress, 2002
    • Hickman, Roberts, Larson, Zoologia, Ed. Edisses, disponibile presso la biblioteca della sede del biennio, Piazza Aldo Moro. Codice schedario 3.48; 3.48/1.

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    PROVE INTERMEDIE


    I PROVA IN ITINERE

    Data: Il 1° parziale di Zoologia Veterinaria del Dr. Arbuatti si terrà venerdì 5 maggio alle ore 13.00 presso la Facoltà di Giurisprudenza - aula 7 - Campus di Coste S.Agostino.

    Tipo di prova: 30 domande a risposta multipla, aperte e a compilazione in 25 minuti


    II PROVA IN ITINERE

    Data: Al termine della 2° unita didattica  

    Tipo di prova: 30 domande a risposta multipla, aperte e a compilazione in 25 minuti


    III PROVA IN ITINERE

    Data: Al termine della 3° unità didattica (1° o 2° settimana di giugno)

    Tipo di prova: 30 domande a risposta multipla, aperte e a compilazione in 25 minuti

  • Video di presentazione del corso

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    • Risultati prima prova in itinere TBA 2015-2016

      • Risultati 2° prova e recuper 2° prova in itinere CDL in Tutela e Benessere Animale

        • Zoologia speciale -Sezione normativa-

          • Zoologia speciale, integrazioni, links immagini anatomia

            • Risultati 3° parziale TBA

              Risultati 3° parziale TBA

              • Dispense Elminti

                Dispense Elminti