Indice degli argomenti

  • Anatomia veterinaria - Prof. Pier Augusto Scapolo - a.a. 2016/2017

    Laureato in Medicina Veterinaria presso l’Università di Bologna, dal 1993 è Professore di ruolo di 1^ fascia di Anatomia degli Animali Domestici.Capacità e competenze organizzative e relazionali 1994 - 1998 - Direttore dell'Istituto di Anatomia Normale Veterinaria ed Embriologia della Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Teramo.1998/99 - 2001/2002 - Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Teramo.

    1998 – 2001 - Componente del Consiglio direttivo del Parco nazionale "Gran Sasso - Monti della Laga. Per gli stessi anni Componente del Comitato scientifico dello stesso Ente.

    Dicembre 1998 – Dicembre 2001 - Coordinatore del gruppo di lavoro dell'Università degli Studi di Teramo che ha condotto, in regime di Convenzione con il Ministero dell'Ambiente, lo studio di fattibilità propedeutico all'istituzione dell'area marina protetta "Torre del Cerrano" - Provincia di Teramo.
    05/ 2004 – 12/2005 - Componente del Nucleo di Valutazione dell'Università degli Studi di Teramo.
    a.a. 2009-10 – 2011-12 - Prorettore alla didattica dell'Università degli Studi di Teramo.
    a.a. 2012-2013 - Presidente del Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina Veterinaria.
    a.a. 03/2013 - 10/2016  - Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria.
    Capacità e competenze tecnico/scientifiche
    La sua attività di ricerca, rivolta allo studio della biologia della riproduzione, del tessuto muscolare e del sistema nervoso, ha riguardato indagini strutturali ed ultrastrutturali, svolte prevalentemente su base comparativa, che si sono avvalse di metodiche istologiche, istochimiche, immunoistochimiche e biochimiche: i risultati ottenuti sono stati oggetto di più di centoventi di pubblicazioni a stampa.
     

    INFO SUL CORSO


    OBBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il Modulo si prefigge di integrare le conoscenze di anatomia di alcuni sistemi rielaborandole per un approccio clinico alla malattia chirurgica. Oltre a un riesame dell'organizzazione generale del sistema nervoso e degli organi di senso, con particolare riguardo alle strutture anatomiche coinvolte nei principali riflessi e reazioni posturali, lo studente verrà aiutato nello studio e nella comprensione dell’organizzazione dello scheletro, dei principali gruppi muscolari e di articolazioni, dei vasi e dei nervi degli arti nel cane e nel cavallo, con finalità applicative e topografiche.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente sarà in grado di applicare il complesso delle conoscenze di anatomia al fine di argomentare ed impostare un corretto e razionale procedimento diagnostico sia su grandi che piccoli animali .
    • Autonomia di giudizio: Lo studente acquisirà autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche relative alla raccolta dei dati clinici basati su adeguate conoscenze anatomiche .
    • Abilità comunicative: Lo studente sarà in grado di comunicare efficacemente, in modo chiaro e compiuto, le conoscenze e soluzioni acquisite sia in ambiti specialistici (a colleghi) che con l’opinione pubblica.
    • Capacità di apprendimento: Fatto salvo che la frequenza alle lezioni costituisce un importante sussidio didattico, oltre che un preciso obbligo, lo studente alla fine del Corso dovrà progressivamente essere in grado di approfondire e aggiornare le sue conoscenze in modo autonomo, tramite l’utilizzo di testi e riviste scientifiche, motori di ricerca e siti web specializzati.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenze di base di biologia e conoscenze specifiche di Anatomia Generale e Topografica.
    • Propedeuticità: Quelle previste per il Corso integrato

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1 (1.1; 1.2; 1.3): Anatomia Veterinaria

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Programma del corso: studio dell'organizzazione dello scheletro, dei principali
      gruppi muscolari e di articolazioni, dei vasi e dei nervi del rachide e degli arti nel
      cane e nel cavallo, con finalità applicative e topografiche;
      riesame dell'organizzazione generale del sistema nervoso e degli organi di senso,
      con particolare riguardo alle strutture anatomiche coinvolte nei principali riflessi e
      reazioni posturali.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente sarà in grado di applicare il complesso delle conoscenze di anatomia al fine di argomentare ed impostare un corretto e razionale procedimento diagnostico sia su grandi che piccoli animali .
    • Autonomia di giudizio: Lo studente acquisirà autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche relative alla raccolta dei dati clinici basati su adeguate conoscenze anatomiche .
    • Abilità comunicative: Lo studente sarà in grado di comunicare efficacemente, in modo chiaro e compiuto, le conoscenze e soluzioni acquisite sia in ambiti specialistici (a colleghi) che con l’opinione pubblica. 
    • Capacità di apprendimento: Fatto salvo che la frequenza alle lezioni costituisce un importante sussidio didattico, oltre che un preciso obbligo, lo studente alla fine del Corso dovrà progressivamente essere in grado di approfondire e aggiornare le sue conoscenze in modo autonomo, tramite l’utilizzo di testi e riviste scientifiche, motori di ricerca e siti web specializzati. 


    LEZIONI SETTIMANALI

    • Lunedì - aula 6
    • Martedì - aula 6
    • Mercoledì - aula 6 o Sala Anatomica

    LIBRI DI TESTO


    Testo di anatomia veterinaria,

    • Autore: Dyce, Sack, Wensing, 4^ edizione Voll 1 e 2
    • Edizione: Antonio Delfino Editore, Roma


    Anatomia applicata e topografia regionale veterinaria
    • Autore: A. Merighi
    • Edizione: Piccin, Padova

    PROVE INTERMEDIE


    PROVA DI RECUPERO

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: 25/11/2016 
    • Tipologia di prova: in itinere ed esame finale (scritto)


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    All’inizio del corso gli studenti sono informati sulle modalità di insegnamento e di iscrizione all’esame, che avviene tramite un sistema informatizzato on-line. Viene segnalato che il materiale didattico, preparato dal Docente in formato digitale, è pre-caricato sulla piattafortma e-learning (Patto con lo Studente), da cui può essere attinto per essere copiato. Verifiche di profitto: in itinere (scritto) ed esame finale (scritto).

  • Planning delle lezioni

  • Argomento 4

    • Argomento 5

      • Argomento 6

        • Argomento 7

          • Argomento 8

            • Argomento 9

              • Argomento 10