Indice degli argomenti

  • Fisica - Prof. Francesco de Pasquale - a.a. 2016/2017

    Dettagli Anagrafici
    Family name, First name: de Pasquale, Francesco
    RCID: orcid.org/0000-0003-1109-3305
    Date of birth: May, 30th, 1973
    Nationality: Italian

    Formazione
    Sept 2012 Philips Pulse Programming Course
    Gyrotools LLC, Zurich, Switzerland
    Jan 2004 PhD in Applied Statistics, University of Plymouth, Faculty of Mathematics and Statistics, Plymouth, UK. Title of the thesis: ‘Analysis of Dynamic
    Magnetic Resonance Breast Images’, supervisor: Julian Stander; external examiners: Marilee Hurn, MC Jones e John Eales
    Mar 1999 Master Degree in Physics (Bio-Physics), final score 110/110 cum laude (max score). Title of the thesis: ‘Dynamic MonteCarlo Methods for the
    analysis of RM images of Fricke Agarose Gels irradiated with proton beams in the presence of diffusion’, University of Rome ‘La Sapienza’,
    Rome, Italy

    Pubblicazioni
    I am co-author of 44 publications in international peer reviewed journals, including 7 papers as group author as WU-MINN HCP consortium, 1 book chapter, with a total of over 1500 citations. Current Hirsch Index: 17 on Scopus (including 7 WU-MINN HCP consortium papers).
     

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente approfondisce le nozioni del programma di studio mediante consultazione di più libri di testo: è in grado così di sviluppare la capacità di critica e di sintesi.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente applica le conoscenze in modo da dimostrare un approccio professionale al lavoro. Il bagaglio culturale acquisito gli permette di sostenere ed argomentare le sue tesi, finalizzate alla soluzione dei problemi tecnici.
    • Autonomia di giudizio: La capacità di critica e sintesi acquisita permette allo studente di selezionare i dati che ritiene significativi, grazie anche ad una approfondita riflessione su tematiche di natura tecnica, al fine di sviluppare giudizi autonomi.
    • Abilità comunicative: Nel corso dell’insegnamento viene incoraggiato l’intervento dello studente. La discussione che si instaura è utile per perfezionare la sua capacità di comunicazione ad interlocutori di livello culturale medio alto.
    • Capacità di apprendimento: L’abitudine all’approfondimento, che lo studente acquisisce durante l’insegnamento, gli è utile nel mettere a punto il metodo di studio e per applicarlo con profitto nel prosieguo della sua carriera accademica.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Sono richiesti fondamenti di matematica (algebra e calcolo vettoriale).
    • Propedeuticità: Nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Introduzione alla misura, sistemi di riferimento, Elementi di Cinematica, Meccanica, Fluidostatica e Fluidodinamica

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente approfondisce le nozioni del programma di studio mediante consultazione delle slides fornite dal docente e il libro di testo consigliato cosi' da sviluppare capacità di critica e di sintesi.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente applica le conoscenze in modo da dimostrare di riuscire ad applicare i concetti di base alle applicazioni biomediche
    • Autonomia di giudizio: La capacità di critica e sintesi acquisita permette allo studente di selezionare i dati che ritiene significativi, grazie anche ad una approfondita riflessione su tematiche di natura tecnica, al fine di sviluppare giudizi autonomi.
    • Abilità comunicative: Nel corso dell’insegnamento viene incoraggiato l’intervento dello studente. La discussione che si instaura è utile per perfezionare la sua capacità di comunicazione ad interlocutori di livello culturale medio alto.
    • Capacità di apprendimento: L’abitudine all’approfondimento, che lo studente acquisisce durante l’insegnamento, gli è utile nel mettere a punto il metodo di studio e per applicarlo con profitto nel prosieguo della sua carriera accademica.


    UNITA' DIDATTICA 2: Elementi di meccanica ondulatoria, Campo elettrico, Campo Magnetico, Applicazioni biomediche di Imaging e radiazioni ionizzanti
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente approfondisce le nozioni del programma di studio mediante consultazione delle slides fornite dal docente e il libro di testo consigliato cosi' da sviluppare capacità di critica e di sintesi. In particolare, in questa fase lo studente ha un contatto con delle recenti importanti applicazioni biomediche.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente applica le conoscenze in modo da dimostrare di riuscire ad applicare i concetti di base alle applicazioni biomediche
    • Autonomia di giudizio: La capacità di critica e sintesi acquisita permette allo studente di selezionare i dati che ritiene significativi, grazie anche ad una approfondita riflessione su tematiche di natura tecnica, al fine di sviluppare giudizi autonomi.
    • Abilità comunicative: Nel corso dell’insegnamento viene incoraggiato l’intervento dello studente. La discussione che si instaura è utile per perfezionare la sua capacità di comunicazione ad interlocutori di livello culturale medio alto.
    • Capacità di apprendimento: L’abitudine all’approfondimento, che lo studente acquisisce durante l’insegnamento, gli è utile nel mettere a punto il metodo di studio e per applicarlo con profitto nel prosieguo della sua carriera accademica.


    LEZIONI SETTIMANALI

    • Giovedì ore 14-17

    LIBRI DI TESTO


    Fisica Biomedica

    • Autore: D. Scannicchio
    • Edizione: EdiSES, 2013, Napoli


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: orientativamente 15 Dicembre 2016
    • Tipologia di prova: Esame scritto con esercizi e domande teoriche sulla prima parte del programma


    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: al termine dell'unità didattica di riferimento
    • Tipologia di prova: Esame scritto con esercizi e domande teoriche sulla seconda parte del programma


    MODALITA' DI VALUTAZIONE 

    Gli studenti sono tenuti a superare due prove in itinere durante il corso. Le prove consistono in esami scritti. Per superare la prova è necessario ottenere almeno 15 e una media tra le due prove di almeno 18. Alla fine del corso per coloro i quali non hanno superato le prove in itinere verra' tenuto un esame scritto relativamente a tutto il programma svolto.

    Dopo la fine del corso l'esame sara' un esame scritto con due esercizi da risolvere riguardanti due argomenti dell'intero programma e una domanda teorica aperta.


  • Risultati Primo Parziale 13/01/2017

  • Risultati Esame 23/2/2017

  • Risultati Secondo Parziale e Voto Finale

  • Modalità iscrizione e verbalizzazione esami

    Si ricorda agli studenti che per iscriversi agli esami e' necessario inviare una email al prof. de Pasquale entro una settimana prima della data di appello. Le email pervenute successivamente  non saranno ritenute valide.


    Per verbalizzare invece e' necessario inscriversi online, in modo tale che  il verbale cartaceo venga generato. La verbalizzazione avviene sempre durante l'appello d'esame dell'iscrizione online. In altre parole se l'iscrizione online e' per la data XX alle ore YY, la verbalizzazione avverra' durante lo svolgimento dell'esame in data XX alle ore YY.



    • Risultati Esame 22/03/2017

    • Risultati esame 12/04/2017

    • Risultati Esame 17/05/2017

    • Risultati Esame 21/6/2017