Indice degli argomenti

  • Sociologia delle relazioni internazionali - Prof. Consuelo Diodati - a.a. 2016/2017

    Laurea in Sociologia, nell'a.a. 1990-91, presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", con votazione 108/110, tesi di laurea in Metodologia e tecnica della ricerca sociale. Corso di Perfezionamento in Sociologia, svolto nell'a.a. 1991-92 (durata del corso: un anno solare), presso l'Università di Parigi "La Sorbonne", coordinato dal Prof. M. Maffessoli.
    Dottorato di ricerca in Statistica Medica e Metodologia Epidemiologica, conseguito nell'a.a. 1996-97, presso l'Università degli Studi di L'Aquila. Titolo della tesi: Problematiche Epidemiologiche e Impatto sui Servizi del Consumo di Alcol in Abruzzo..
    Stage, per attività di ricerca materiale bibliografico e documentaristico fonti sociologiche, presso la Columbia University di New York 1998.
    Post-dottorato in Sociologia, conseguito nell'a.a. 1999-2000, Facoltà di Scienze Politiche - Università degli Studi di Teramo.
    Assegno di ricerca in Sociologia, conseguito nell'a.a. 2000-01, Facoltà di Scienze Politiche - Università degli Studi di Teramo.
    Concorso da ricercatore in Sociologia, raggruppamento Q05A, vinto nell'a.a. 2001-02, presso la Facoltà di Scienze Politiche,
    dell'Università degli Studi di Teramo e conferma in ruolo dal 1. 10.2004.
    A partire dall'anno 2003 fa parte del Servizio di orientamento e tutorato del Corso di Laurea in Scienze del Turismo Culturale della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Teramo.
    Nominata commissario (2004) delle commissioni valutatrici degli studenti stranieri richiedenti iscrizione alla Facoltà di Scienze Politiche della suddetta Università. Eletta rappresentante dei ricercatori a partire dal luglio 2005.
    Ha fatto parte del Collegio docenti del Corso di dottorato in Politiche sociali e sviluppo locale del Dip.to di Teorie e Politiche sociali.
     

    INFO SUL CORSO

    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso si propone di approfondire la conoscenza delle principali tematiche inerenti le relazioni internazionali in ambito sociologico.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La finalità che ci si propone è quella di migliorare la capacità critica, di comprensione e comunicazione del contesto di vita e studio dei discenti, anche attraverso piccole attività di laboratorio, i cui risultati saranno esposti dagli studenti stessi.
    • Autonomia di giudizio: Tali obiettivi formativi sono volti alla acquisizione di una autonomia di giudizio del discente, tale da poter applicare le proprie conoscenze alla realtà contemporanea locale, nonché globale nel panorama delle relazioni internazionali
    • Abilità comunicative: Le abilità comunicative dei discenti verranno vagliate nello svolgimento del corso poiché gli stessi avranno una serie di verifiche periodiche e saranno invitati a far parte di laboratori in qualità di relatori
    • Capacità di apprendimento: Le capacità di apprendimento dei discenti saranno orientate alla loro acquisizione di un metodo di studio sistematico, che consenta loro una rielaborazione (orale) dei contenuti, che in tale maniera li orienteranno anche ad una autovalutazione


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: nessuno
    • Propedeuticità: nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO

    UNITA' DIDATTICA 1:

    • Conoscenza e capacità di comprensione:
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    • Autonomia di giudizio:
    • Abilità comunicative:
    • Capacità di apprendimento:


    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì ore 17.30 - aula 6
    • Mercoledì ore 8.30 - aula 6

    LIBRI DI TESTO

    Relazioni internazionali

    • Autore: Andreatta, Clementi, Colombo, Archibugi, Parsi
    • Edizione: Il Mulino, 2012, Bologna


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO



    PROVE INTERMEDIE

    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova: orale

    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Convenzionale, affiancata da parziali rivolti ai frequentanti con la doppia finalità di: in primo luogo, verificare durante il corso eventuali deficit di CFU (in modo da poterli recuperare con spiegazioni o dispense specifiche) e, in secondo luogo, consentire un frazionamento dell’insegnamento per aree tematiche e favorire le capacità di comprensione e comunicazione degli studenti