Indice degli argomenti

  • Diritto tributario - Prof. Massimo Basilavecchia - a.a. 2014/2015

    Prof. BASILAVECCHIA Massimo

    Professore ordinario di diritto tributario presso l’Università di Teramo. dal 2001.
    Già presidente dell’AIPDT (associazione tra i professori di diritto tributario).
    Avvocato cassazionista iscritto all’Ordine degli avvocati di Pescara.
    Professore a contratto presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma, per l’insegnamento di diritto tributario progredito., dal 2009.
    Già presidente dell’AIPDT.
    Coordinatore di unità di ricerca nell’ambito del PRIN 2009 “La fiscalità delle aree colpite da calamità naturali”
    Dottore di ricerca in diritto tributario (1987 I ciclo)
    Collaborava dal 2005 all’attività di studio e di ricerca della Commissione studi tributari presso il Consiglio nazionale del Notariato.
    Collaboratore e consulente dei Ministri delle Finanze Gallo (1993), Fantozzi (1994/5), Visco (1996/99 e 2006-8) e Del Turco (2000). Ha partecipato da ultimo  (2007/8) alla Commissione presso il M.E.F.inistero dell’Economia  e delle finanze presieduta dal prof. Rey per la revisione metodologica degli studi di settore. Già componente nel 2007 del Comitato per l’applicazione della norma antielusiva.
    Coordinatore presso l’Università di Teramo del Corso di perfezionamento in procedure e processo tributario, e del Master interateneo in Diritto tributario. Coordinatore del modulo accertamento nel Master in diritto tributario organizzato dall’IPSOA in Milano, relatore in numerosi convegni nazionali.
    Ha pubblicato un manuale di lezioni sul processo tributario (prima edizione 2009, seconda edizione 2013), due monografie, diverse voci di enciclopedia, oltre trecento saggi. Fa parte del comitato di direzione delle riviste Diritto e pratica tributaria, Rassegna tributaria e Rivista trimestrale di diritto tributario, del comitato scientifico delle riviste Rivista di diritto tributario, Giurisprudenza delle imposte, Corriere tributario, Rivista del diritto della navigazione, PQM.
    Iscritto alla Camera arbitrale per i lavori pubblici, con diverse esperienze di Presidente di collegi arbitrali e di commissioni di collaudo.
    Dal 1988 al 2001 magistrato amministrativo presso i TT.AA.RR., dal 1981 al 1988 funzionario presso il Ministero delle Finanze, dottore di ricerca in diritto tributario.


    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: Il diritto tributario è caratterizzato da connessioni continue sia con le altre materie giuridiche, sia con elementi di economia, scienza delle finanze, economia aziendale. Il corso si propone di sviluppare la capacità dello studente di individuare tali connessioni, e di impostare un corretto approccio alla soluzione dei problemi giuridici che caratterizzano la disciplina. L'insegnamento intende garantire una conoscenza istituzionale del sistema tributario italiano, nel contesto dell'ordinamento europeo, delle modalità di produzione e di interpretazione delle norme, dei moduli applicativi dei singoli tributi, perseguendo la chiara visione delle problematiche principali della disciplina, in raccordo con le metodologie acquisite negli altri insegnamenti impartiti nella facoltà e nell'ateneo. In particolare, la parte speciale del corso sarà dedicata alla fiscalità dell’impresa, approfondendo, sempre con la stessa metodologia, le questioni strutturali emergenti in materia di imposte sui redditi, iva e imposta di registro.
    • Prerequisiti: Nessuno
    • Propedeuticità: Istituzioni diritto pubblico (e/o Diritto costituzionale); Istituzioni di Diritto privato I e II.  


    INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    UNITA' DIDATTICA 1: Norma tributaria: produzione e interpretazione.

    Conoscenza e capacità di comprensione: E’ richiesta la capacità di collegare i principi del diritto tributario con il bagaglio di conoscenze giuridiche acquisito nei precedenti anni di corso

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti, dovranno dimostrare di essere capaci di applicare le loro conoscenze e capacità di comprensione in maniera da saper impostare e risolvere le questioni giuridiche trattate nei testi e a lezione

    Autonomia di giudizio: Gli studenti dovranno acquisire adeguate capacità di valutazione nell’analisi della fattispecie concrete. A tal fine la formazione d’aula sarà integrata da attività pratiche come la lettura di articoli, sentenze e documenti di prassi amministrativa. 

    Abilità comunicative: Si richiede la capacità di esprimersi con chiarezza ma con rigore terminologico

    Capacità di apprendimento: Al termine del percorso formativo gli studenti dovranno dimostrare di aver conseguito un livello di apprendimento che garantisce padronanza della materia anche nei risvolti interdisciplinari e capacità di soluzione delle questioni anche in prospettiva professionale.

    UNITA' DIDATTICA 2: Imposte sui redditi e IVA

    Conoscenza e capacità di comprensione: E’ richiesta la capacità di collegare i principi del diritto tributario con il bagaglio di conoscenze giuridiche acquisito nei precedenti anni di corso

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti, dovranno dimostrare di essere capaci di applicare le loro conoscenze e capacità di comprensione in maniera da saper impostare e risolvere le questioni giuridiche trattate nei testi e a lezione

    Autonomia di giudizio: Gli  studenti dovranno acquisire adeguate capacità di valutazione nell’analisi della fattispecie concrete. A tal fine la formazione d’aula sarà integrata da attività pratiche come la lettura di articoli, sentenze e documenti di prassi amministrativa.

    Abilità comunicative: Si richiede la capacità di esprimersi con chiarezza ma con rigore terminologico

    Capacità di apprendimento: Al termine del percorso formativo gli studenti dovranno dimostrare di aver conseguito un livello di apprendimento che garantisce padronanza della materia anche nei risvolti interdisciplinari e capacità di soluzione delle questioni anche in prospettiva professionale.

    UNITA' DIDATTICA 3: Le procedure e le tutele

    Conoscenza e capacità di comprensione: E’ richiesta la capacità di collegare i principi del diritto tributario con il bagaglio di conoscenze giuridiche acquisito nei precedenti anni di corso

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti, dovranno dimostrare di essere capaci di applicare le loro conoscenze e capacità di comprensione in maniera da saper impostare e risolvere le questioni giuridiche trattate nei testi e a lezione

    Autonomia di giudizio: Gli  studenti dovranno acquisire adeguate capacità di valutazione nell’analisi della fattispecie concrete. A tal fine la formazione d’aula sarà integrata da attività pratiche come la lettura di articoli, sentenze e documenti di prassi amministrativa.

    Abilità comunicative: Si richiede la capacità di esprimersi con chiarezza ma con rigore terminologico

    Capacità di apprendimento: Al termine del percorso formativo gli studenti dovranno dimostrare di aver conseguito un livello di apprendimento che garantisce padronanza della materia anche nei risvolti interdisciplinari e capacità di soluzione delle questioni anche in prospettiva professionale.

    UNITA' DIDATTICA 4: Le imprese e i tributi

    Conoscenza e capacità di comprensione: E’ richiesta la capacità di collegare i principi del diritto tributario con il bagaglio di conoscenze giuridiche acquisito nei precedenti anni di corso

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti, dovranno dimostrare di essere capaci di applicare le loro conoscenze e capacità di comprensione in maniera da saper impostare e risolvere le questioni giuridiche trattate nei testi e a lezione

    Autonomia di giudizio: Gli  studenti dovranno acquisire adeguate capacità di valutazione nell’analisi della fattispecie concrete. A tal fine la formazione d’aula sarà integrata da attività pratiche come la lettura di articoli, sentenze e documenti di prassi amministrativa

    Abilità comunicative: Si richiede la capacità di esprimersi con chiarezza ma con rigore terminologico

    Capacità di apprendimento: Al termine del percorso formativo gli studenti dovranno dimostrare di aver conseguito un livello di apprendimento che garantisce padronanza della materia anche nei risvolti interdisciplinari e capacità di soluzione delle questioni anche in prospettiva professionale.


    LIBRI DI TESTO

    • MARCHESELLI – MARONGIU, Lezioni di diritto tributario, Giappicchelli,Torino, 2013
    • LA ROSA, Principi di diritto tributario, Giappicchelli, Torino, 2012
    • TESAURO, Compendio di diritto tributario, UTET, Torino, 2013
    • FANTOZZI- PAPARELLA, Lezioni di diritto tributario dell’impresa, CEDAM, Padova , 2014, limitatamente alle pagine 83 – 215, 253 – 298, 299 – 319
    • DEL FEDERICO, Esercizi, casi e materiali per lo studio del diritto tributario, Giappichelli, Torino, 2014
    • BASILAVECCHIA, Funzione impositiva e forme di tutela. Lezioni sul processo tributario, Giappichelli, Torino, 2013, capitoli X, XI, XII, XIII, XIV, XV, XVI, XVII,XIX.
    • FICARI, I redditi di lavoro dipendente, Giappichelli, Torino, 2003, due capitoli a scelta tra i seguenti: I, II, III, XVI, XVII, XIX, XX.


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO
    Non è al momento disponibile materiale di approfondimento per questo insegnamento.


    PROVE INTERMEDIE

    • Unità didattica 1: 5 Novembre 2014Quiz a risposta chiusa e aperta
    • Unità didattica 2: 26 Novembre 2014Quiz a risposta chiusa e aperta
    • Unità didattica 3: 8 Gennaio2014Quiz a risposta chiusa e aperta

    Modalità di valutazione degli studenti
    Le prove pratiche sono verifiche parziali obbligatorie per lo studente che intende essere considerato frequentante, avranno ad oggetto quesiti a risposta multipla e minitemi aperti e riguarderanno tutti gli argomenti svolti sino a quella data.
    Esame finale orale per verificare la chiara e corretta comprensione strutturale dei singoli argomenti e delle connessioni; richiesta un'esposizione anche semplice e sintetica, ma esauriente e senza errori concettuali. Valutazione crescente in funzione di: visione interdisciplinare, profondità nell'analisi giuridica e nella conoscenza dei singoli tributi, capacità di collegamento nell'individuazione di problemi e soluzioni.