Indice degli argomenti

  • Valutazione d’azienda - Prof. Tiziana Di Cimbrini - a.a. 2014/2015

    Ha tenuto corsi in materie di management e accounting in corsi di laurea triennali, magistrali ed in master, Ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia delle Aziende e degli Intermediari Finanziari e l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista. Ha vinto nel 2008 il premio dell’ Accademia Italiana di Economia Aziendale – Sezione Giovani (AIDEA - Giovani). È socio della AIDEA-Giovani,  della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e Economia Aziendale e socio ordinario  della Società Italiana di Storia della Ragioneria. E’ membro  dell’Editorial Board del Journal of Modern Accounting and Accountability, David Publishing Company. Ha partecipato in qualità di relatore a convegni nazionali e internazionali tra cui: 7th  Accounting History International Conference, Universidad Pablo de Olavide, Siviglia; 13th World Congress of Accounting Historians, Newcastle University-Newcastle Business School; 23rd Accounting History Review Conference, Cardiff University-Cardiff Business School; 21th EBEN (European Business Ethics Network) Annual Conference ,  Hacettepe University. È autrice di pubblicazioni scientifiche in materia di management ed accounting  e di articoli sulla rivista “Contabilità, Finanza e Controllo” del Sole24ore.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: Il corso trasferisce le conoscenze tecniche necessarie per la misurazione del valore dell’azienda nel suo complesso, o di un ramo di essa. Oltre alla capacità di applicazione dei metodi di valutazione in uso nella tecnica professionale, nel corporate banking e nella più vasta comunità finanziaria, l’obiettivo è anche quello di fornire gli strumenti necessari per selezionare il metodo più appropriato al caso specifico.
    • Prerequisiti: Conoscenza della materia contabile e di bilancio e delle nozioni di base di matematica finanziaria.
    • Propedeuticità: Nessuna.

    INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    UNITA' DIDATTICA 1: Nozioni di base

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di tratteggiare i contenuti e le finalità dei processi di valutazione aziendale;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di distinguere le differenti prospettive che gravitano attorno ai processi di valutazione aziendale;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di valutare, in un processo di valutazione, la sussistenza dei requisiti richiesti dagli ordini professionali internazionali e da mercati finanziari orientati alla trasparenza e correttezza dell’informazione;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di gestire la terminologia di base della materia;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di aver appreso gli obiettivi e i contesti dei processi di valutazione aziendale. La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso test a risposta multipla.

    UNITA' DIDATTICA 2: Le analisi preliminari

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere le fasi preparatorie di un processo di valutazione aziendale;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di reperire e interpretare tutta la documentazione necessaria per un processo di valutazione aziendale;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di valutare l’adeguatezza delle informazioni disponibili rispetto alle modalità valutative selezionate;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di comunicare l’andamento aziendale utilizzando gli indicatori di derivazione contabile in uso presso la comunità finanziaria;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di saper svolgere le analisi propedeutiche ad un processo di valutazione aziendale. La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso test a risposta multipla.

    UNITA' DIDATTICA 3: I metodi diretti

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere le varie tipologie di metodi diretti di valutazione aziendale e comprenderne la logica sottostante;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di applicare le principali tipologie di metodi diretti a casi concreti;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole dell’utilità di tali metodi in determinati contesti ma anche nella loro debolezza nel cogliere le dinamiche interne della realtà aziendale;

    Abilità comunicative:  Lo studente dovrà essere in grado di esporre, in una relazione di stima, i passaggi salienti relativi all’applicazione di varie tipologie di metodi diretti;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere, saper applicare e descrivere in una relazione di stima, varie tipologie di metodi diretti di valutazione aziendale. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla ed esercizi.

    UNITA' DIDATTICA 4: I metodi indiretti basati sui flussi

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere le varie tipologie di metodi indiretti di valutazione basati sui flussi e comprenderne la logica sottostante;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di applicare le principali tipologie di metodi indiretti basati sui flussi a casi concreti;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole sia dei pregi insiti nei metodi indiretti basati sui flussi sia dei limiti che accompagnano la loro concreta applicazione;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di esporre, in una relazione di stima, i passaggi salienti relativi all’applicazione di varie tipologie di metodi indiretti basati sui flussi;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere, saper applicare e descrivere in una relazione di stima, varie tipologie di metodi indiretti di valutazione basati sui flussi. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla ed esercizi.

    UNITA' DIDATTICA 5: I metodi patrimoniali

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere i metodi patrimoniali di valutazione aziendale e comprenderne la logica sottostante;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di applicare il metodo patrimoniale di valutazione aziendale a casi concreti;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole dell’utilità di tali metodi in determinati contesti ma anche nella loro intrinseca debolezza;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di esporre, in una relazione di stima, i passaggi salienti relativi all’applicazione di un metodo patrimoniale;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere, saper applicare e descrivere in una relazione di stima, il metodo patrimoniale di valutazione aziendale. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla ed esercizi.

    UNITA' DIDATTICA 6: I metodi misti

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere le varie tipologie di metodi misti di valutazione aziendale e comprenderne la logica sottostante;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di applicare le principali tipologie di metodi misti a casi concreti;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole sia dei pregi sia dei limiti dei metodi misti di valutazione aziendale;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di esporre, in una relazione di stima, i passaggi salienti relativi all’applicazione di varie tipologie di metodi misti;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere, saper applicare e descrivere in una relazione di stima, varie tipologie di metodi misti di valutazione aziendale. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla ed esercizi.

    UNITA' DIDATTICA 7: L’Eva Method

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere il metodo di valutazione aziendale basato sull’Economic Value Added (E.V.A.) e comprenderne la logica sottostante;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di applicare il metodo di valutazione aziendale basato sull’Eva a casi concreti;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole sia dei pregi sia dei limiti del metodo di valutazione aziendale basato sull’Eva;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di esporre, in una relazione di stima, i passaggi salienti relativi all’applicazione dell’Eva Method;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere, saper applicare e descrivere in una relazione di stima, l’Eva Method. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla ed esercizi.

    UNITA' DIDATTICA 8: La scelta del metodo più appropriato

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire un quadro di sintesi di tutti i metodi di valutazione aziendale e comprendere, per ciascuno di essi, i punti di forza e di debolezza;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di selezionare il metodo di valutazione più appropriato con riferimento ad un caso aziendale concreto e alle specifiche finalità valutative; 

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere consapevole del diverso impatto che metodi differenti producono sulla stima del valore aziendale;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di argomentare, in una relazione di stima, le ragioni che inducono a privilegiare uno specifico metodo di valutazione;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di avere un quadro completo di tutti gli strumenti a disposizione dell’analista e di saper selezionare e giustificare quello ritenuto più appropriato. La verifica dell’apprendimento avverrà tramite test a risposta multipla.

    LIBRI DI TESTO

    • Guido Paolucci, La valutazione d’azienda, Fondamenti concettuali e prassi applicativa, FrancoAngeli, Milano, 2011. Il testo va studiato integralmente.

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    • T. KOLLER, M. GOEDHART, D. WESSELS, Valuation: Measuring and Managing the Value of Companies, 5a ed.,  Wiley, New York, 2010, Consultazione Facoltativa.
    • A. DAMODARAN, Damodaran on Valuation, Wiley & Sons Ltd, New York, 2006, Consultazione Facoltativa.
    • A. DAMODARAN, Valutazione delle aziende, Apogeo, Milano, 2010, Consultazione Facoltativa.
    • L. GUATRI, M. BINI, La valutazione delle aziende, Egea, Milano, 2007, Consultazione Facoltativa.
    • L. GUATRI, V. UKMAR, Linee guida per le valutazioni economiche, Egea, Milano, 2009, Consultazione Facoltativa
    • L. GUATRI,M. BINI, I moltiplicatori nella valutazione delle aziende, Università Bocconi Editore, Milano, 2002, Consultazione Facoltativa.
    • G. ZANDA, M. LACCHINI,T. ONESTI, La valutazione delle aziende, V edizione riveduta, Giappichelli, Torino, 2005, Consultazione Facoltativa.
    • G. ZANDA, M. LACCHINI,T. ONESTI, La valutazione delle aziende, V edizione riveduta, Giappichelli, Torino, 2005, Consultazione Facoltativa.


    PROVE INTERMEDIE

    • Unità didattica 1-2-3: 28 ottobre 2014 ,Test con 4 opzioni di risposta ed esercizi;
    • Unità didattica 4: 18 novembre 2014, Test con 4 opzioni di risposta ed esercizi;
    • Unità didattica 5-6-7-8: 9 dicembre 2014, Test con 4 opzioni di risposta ed esercizi;
    • Tutte le unità didattiche: 16 dicembre 2014, Recupero delle prove 1-2-3;
    • Tutte le unità didattiche: 8 dicembre 2015, Recupero delle prove 1-2-3.

    Modalità di valutazione degli studenti

    Ogni prova intermedia sarà valutata con voto in trentesimi e la valutazione finale sarà una media semplice di tutte le prove intermedie e dell’eventuale prova orale. Il sostenimento della prova orale in sede di esame finale potrà essere a discrezione del docente e/o dello studente.


  • UNIT 1 - NOZIONI DI BASE

    In questa Unit sono trattati i seguenti argomenti:

    1. Obiettivi e contesti nei processi di valutazione d'azienda

    2. Le differenti prospettive nella valutazione dell'azienda

    3. I principi e le logiche valutative

    4. La logica dei metodi fondamentali teorici e della valutazione strategica a confronto

    Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La valutazione d'azienda, Franco Angeli, Milano, 2011, Capitolo 1 e Capitolo 3 (par.4).

    • UNIT 2 - LE ANALISI PRELIMINARI

      Nella Unit sono trattati i seguenti argomenti:

      1. Le analisi di bilancio propedeutiche alla valutazione d'azienda (La riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico

      2. Il rendiconto finanziario

      Per i relativi riferimenti bibliografici, si veda il file "Planning Units"

      • UNIT 3 - I METODI DIRETTI

        Nella Unit sono trattate le varie tipologie di metodi diretti di valutazione d'azienda:

        1. I metodi diretti in senso stretto

        2. I metodi basati sui moltiplicatori (multipli) empirici (semplici e complessi)

        Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La valutazione d'azienda, FrancoAngeli, Milano, 2011, Capitolo 3

      • UNIT 4 - I METODI INDIRETTI BASATI SUI FLUSSI

        Nella Unit sono trattati i seguenti argomenti:

        1. Il metodo finanziario

        2. Il cash-flow levered e unlevered e le sue modalità di cacolo

        3. Il metodo reddituale

        4. Il tasso di sconto e le sue modalità di calcolo

        5.  Il costo medio ponderato del capitale (WAAC) e le sue modalità di calcolo

        Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La valutazione d'azienda, FrancoAngeli, 2011, Capitoli 3,4,5,6

      • UNIT 5 - I METODI PATRIMONIALI

        Nella Unit sono trattate le varie tipologie di metodo patrimoniale (semplice e complesso) per la valutazione aziendale

        Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La vlutazione d'azienda, FrancoAngeli, Milano, 2011, Capitolo 7

        • UNIT 6 - I METODI MISTI

          Nella Unit sono trattate varie metodologie di valutazione d'azienda risultanti dalla combinazione tra stime reddituali e patrimoniali del capitale economico dell'azienda.

          Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La valutazione d'azienda, FrancoAngeli, Milano, 2011, Capitolo 8

        • UNIT 7 - L'EVA METHOD

          Nella Unit sono trattati i seguenti argomenti:

          1. L'economic value added (EVA) come indicatore di performance aziendale

          2. L'utilizzo dell'EVA nella valutazione dell'azienda

          Riferimenti nel testo adottato: G. Paolucci, La valutazione d'azienda, FrancoAngeli, Milano, 2011, Capitolo 9 

        • UNIT 8 - LA SCELTA DEL METODO PIU' APPROPRIATO

          Nella Unit viene condotta un'analisi critica di ogni metodo valutativo trattato nelle unit precedenti al fine di identificare alcuni criteri indicativi utili alla selezione del metodo più appropriato in considerazione delle finalità e dei contesti del processo di valutazione.