Indice degli argomenti

  • Storia Contemporanea - Prof. Maddalena Carli - a.a. 2014/2015

    Maddalena Carli è ricercatrice confermata di Storia contemporanea; fa parte del collegio di dottorato in Storia d’Europa dell’Università di Teramo e del gruppo AQ della Facoltà di Scienze politiche. Nel dicembre 2013 ha conseguito l’abilitazione scientifica per la II fascia.
    Si è laureata in Lettere, nel 1992, presso l’Università di Roma La Sapienza. Nel giugno 1995 ha ottenuto il diploma in Archivistica, paleografia e diplomatica presso la scuola dell’Archivio di stato di Roma. Nel 1997 ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dei partiti e dei movimenti politici dell’Università di Urbino e nel 1998 il DEA in Histoire et civilisation presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris. È stata borsista post-dottorato (1999-2001) e assegnista di ricerca (2002-5) presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Siena. Fa parte del comitato di redazione della rivista «Memoria e ricerca» ed è corrispondente estero di «Mil neuf cent» (Paris).
    Interessi di ricerca: i processi di nation building; l’heritage of war e i bombardamenti della seconda guerra mondiale; la politica delle immagini e le relazioni tra arte e potere nel periodo tra le due guerre mondiali, con particolare attenzione all’Italia fascista.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: Il corso si propone di fornire una conoscenza di base delle trasformazioni politiche, culturali e sociali che hanno caratterizzato il “lungo” Ventesimo secolo. Particolare attenzione viene riservata al continente europeo, senza tralasciare il progressivo ridimensionamento delle sue capacità egemoniche e l’emergere delle dinamiche globali del mondo post-coloniale.
      Le competenze e le abilità pratiche che gli studenti devono acquisire sono le seguenti:
      1. Conoscenza e capacità di comprensione.
      Al termine del corso, inserito nel secondo anno del percorso formativo, lo studente dovrà maturare una conoscenza di base della storia contemporanea  e la capacità di inquadrare i principali processi che ne scandiscono l’andamento in una prospettiva globale
      2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
      Lo studente dovrà acquisire un’idonea capacità di comprensione e di analisi critica dei processi esaminati durante il corso, in particolare in occasione delle esercitazioni e delle discussioni in aula
      3. Autonomia di giudizio.
      Lo studente comincerà a familiarizzare con la dialettica che connette il tempo presente al passato e a confrontarsi con i limiti delle spiegazioni causali dei fenomeni storici  
      4. Abilità comunicative.
      Lo studente dovrà perfezionare le proprie competenze a comunicare, in forma scritta e orale, le conoscenze acquisite e dimostrare di possedere proprietà di linguaggio, capacità di sintesi e di articolazione del discorso
      5. Capacità di apprendimento.
      Lo studente dovrà accrescere le proprie capacità di comprensione dei principali snodi della storia contemporanea, con particolare attenzione alle trasformazioni delle culture e dei sistemi politici nazionali, europei e globali.
    • Prerequisiti: Conoscenza di base della storia contemporanea, come dai programmi di insegnamento dei licei.
    • Propedeuticità: Si consiglia di sostenere l’esame di Storia contemporanea dopo aver sostenuto quello di Storia moderna.

    INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    UNITA' DIDATTICA 1: 1871-1918: l’apocalisse della modernità.
    Dalle crisi di fine Ottocento al primo conflitto mondiale

    UNITA' DIDATTICA 2: 1919-1939: tra le due guerre mondiali.
    Totalitarismi, democrazie, imperi

    UNITA' DIDATTICA 3: 1939-1970: il  secondo conflitto mondiale e il lungo dopoguerra.
    La guerra fredda, i processi di decolonizzazione e lo sviluppo post-bellico

    UNITA' DIDATTICA 4: 1973-2001: mondi post-coloniali.
    Dalla crisi degli anni Settanta alle ‘nuove guerre’ di fine millennio

    LIBRI DI TESTO

    • A.M. Banti, L’età contemporanea. Dalla Grande guerra a oggi, Laterza, Roma-Bari, 2012.
    • G. L. Mosse, Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti, Laterza, Roma-Bari, 2014 (ed. or. 1994).

    Un volume a scelta tra i seguenti:

    • A. Gibelli, L’officina della guerra. La Grande guerra e le trasformazioni del mondo moderno, Torino, Bollati Boringhieri, 2005.
    • G. De Luna, Il corpo del nemico ucciso. Violenza e morte nella guerra contemporanea, Torino, Einaudi, 2006.
    • E.J. Leed, Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale, Bologna, Il Mulino, 2007 (ed. or. 1981).
    • M. Mondini, La guerra italiana. Partire, raccontare, tornare 1913-1918, Bologna, Roma-Bari, 2014.

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Testi per chi intende approfondire:

    - M. Flores, Il secolo mondo. Storia del Novecento, Bologna, Il Mulino, 2002.
    - J. Osterhammel, N. Petersson, Storia della globalizzazione. Dimensioni, processi, epoche, Bologna, Il Mulino, 2005.
    - B. Bruneteau, Il secolo dei genocidi, Bologna, Il Mulino, 2006.
    - R. Betts, La decolonizzazione, Bologna, Il Mulino, 2007.
    -  T. Judt, Dopoguerra. L’Europa dal 1945 a oggi, Milano, Mondadori, 2007 (ed. or. 2006).
    - B. Bongiovanni, Storia della guerra fredda, Roma-Bari, Laterza, 2007.
    - A. Testi, Il secolo degli Stati Uniti, Bologna, Il Mulino, 2008.
    - E. Traverso, A ferro e fuoco. La guerra civile europea (1914-1945), Bologna, Il Mulino, 2007.
    - E. Gentile, Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell’Italia fascista, Roma-Bari, Laterza, 2009 (ed. or. 1993).
    - M. Del Pero, Libertà e impero. Gli Stati Uniti e il mondo (1776-2011), Roma-Bari, Laterza, 2011.

    PROVE INTERMEDIE

    • Unità didattica 1: data da definire (III settimana di lezione), Esercitazione (domande a risposta chiusa);
    • Unità didattica 2: data da definire (V settimana di lezione), Esercitazione (domande a risposta aperta);
    • Unità didattica 3: data da definire (VII settimana di lezione), Prova intermedia con test;
    • Unità didattica 3: data da definire (VIII settimana di lezione), Esercitazione con valutazione tra pari;
    • Unità didattica 4: data da definire (X settimana di lezione), Prova finale (domande a risposta aperta e chiusa).

  • Introduzione al corso. Il "lungo Ventesimo secolo"

  • Colonialismo e imperialismo

  • La crisi del sistema internazionale e la riorganizzazione delle alleanze

  • Verso la prima guerra mondiale

  • Il mondo postbellico

  • Il fascismo in Italia

  • La crisi del '29 e le democrazie occidentali

  • Il lungo dopoguerra

  • La divisione dell'Europa e la guerra fredda

  • La fine della guerra fredda e la riunificazione dell'Europa