Indice degli argomenti

  • Diritto e clinica dei trasporti - Prof. Elisabetta Giovanna Rosafio - a.a. 2015/2016

    Dottore di ricerca in diritto della navigazione e dei trasporti, è professore ordinario di diritto della navigazione nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, ove ha rivestito in precedenza la posizione di ricercatore. Insegna altresì Diritto e clinica dei trasporti.

    Dal marzo 2013 è componente del Senato accademico dell’Ateneo per l’area 12. 

    È stata componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Diritto ed economia dei sistemi produttivi, dei trasporti e della logistica, con sede amministrativa presso l’Università degli studi di Udine fino al 2013. È ora componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Processi di armonizzazione del diritto tra storia e sistema con sede amministrativa presso l’Università degli studi di Teramo. 

    È stata componente del Collegio scientifico del Master di II livello in Diritto ed economia del mare – Università degli Studi di Teramo nonché coordinatore fino al dicembre 2015.

    È componente della Commissione per l’assicurazione della qualità della ricerca dipartimentale, e della Commissione per le pubblicazioni e le manifestazioni culturali presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Teramo.

    È componente del comitato scientifico della Rivista del diritto della navigazione (classe A); del comitato di direzione della rivista il Diritto marittimo (classe A); del comitato scientifico della Revista de Derecho del Transporte e della Rivista italiana di diritto del turismo; del comitato di redazione della rivista Diritto dei trasporti (classe A); è componente corrispondente per l’Italia dell’Asociación Latino Americana de Derecho Aeronáutico y Espacial.

    È stata componente, nel 2004, della Commissione di revisione della Riforma della parte aeronautica del codice della navigazione, istituita presso il Ministero dei trasporti e delle infrastrutture.

    Ha partecipato a Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale sia in qualità di responsabile di Unità locale di ricerca sia in qualità di componente (PRIN 2009, 2007, 2004, 2002, 1998) nonché a molte ricerche di Ateneo.

    È stata componente di numerosi commissioni di valutazione comparativa per ricercatori, di ammissione al corso di dottorato di ricerca, di esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca, di assegni di ricerca e di collaborazioni coordinate e continuative

    Autrice di due monografie e una cinquantina di altri lavori tutti pubblicati su primarie riviste giuridiche del settore italiane e straniere, ha partecipato quale relatore a numerosi convegni nazionali e internazionali.

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studio della materia consente l’acquisizione degli strumenti giuridici necessari per comprendere e applicare gli istituti fondamentali del diritto dei trasporti, alla luce dei più recenti interventi legislativi e degli orientamenti giurisprudenziali.

    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La struttura del corso (che unisce lezioni teoriche a esercitazioni pratiche) mira a incentivare lo sviluppo di una capacità critica e di valutazione, attraverso la discussione di casi concreti e di argomenti più generali e a favorire la formazione di valide professionalità operanti nel settore delle professioni e degli enti pubblici e privati.
    • Autonomia di giudizio: La struttura del corso e in particolare la discussione di casi pratici che accompagneranno la presentazione di istitituti condurrà allo sviluppo di una autonomia di giudizio e di una capacità di gestione del caso pratico. Lo studente dovrà necessariamente utilizzare le conoscenze teoriche acquisite per approcciare le problematiche pratiche che verranno sottoposte.
    • Abilità comunicative: La struttura del corso (lezione frontale, discussione di casi giurisprudenziali, verifiche scritte) contribuirà allo sviluppo delle diverse forme di comunicazione: orale, scritta, multimediale.
    • Capacità di apprendimento: La capacità di apprendimento dello studente sarà stimolata con la struttura della lezione frontale che favorirà un apprendimento immediato coadiuvato dallo studio dei testi consigliati


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Nessuno
    • Propedeuticità: Istituzioni di Diritto privato I

    Unità didattica 1

    Argomento 1

    24 febbraio 2016 - Introduzione al corso e alla metodologia utilizzata. La discussione del caso pratico.

    Il diritto dei trasporti come banco di prova di molti istituti.

    Argomento 2

    26 febbraio 2016 - Il contratto di trasporto: cenni generali

    Argomento 3

    2 marzo 2016 - Le obbligazioni del vettore nel trasporto di persone e di cose. Profili di responsabilità

    Argomento 4

    4 marzo 2016 - Esercitazione pratica - Il contratto di trasporto e le figure affini

     Argomento 5

    9 marzo 2016 - Il corrispettivo nel contratto di trasporto: trasporto oneroso, gratuito, amichevole, 

    Argomento 6

    11 marzo 2016 - Esercitazione pratica - Trasporto amichevole e gratuito

    Conoscenza e capacità di comprensione: L’Unità didattica 1 mira a consentire allo studente l’apprendimento iniziale dei principali istituti inerenti al contratto di trasporto e alle responsabilità dei soggetti che interagiscono nella dinamica del contratto oggetto di studio, al fine di verificare la consistenza degli stessi anche con l’ausilio dell’attività pratica che caratterizza il corso.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Una volta acquisite a livello teorico le nozioni di base, lo studente dovrà essere spinto a porre in essere linee di difesa dei singoli soggetti che interagiscono nel trasporto, ponendo attenzione agli interessi che vengono tutelati di volta in volta dal sistema normativo di riferimento.

    Autonomia di giudizio: L’obiettivo che si intende raggiungere con l’unità 1è quello di consentire allo studente lo sviluppo di capacità critica e autonomia di giudizio circa le posizioni e i soggetti che interagiscono nella dinamica del trasporto terrestre, sempre nell’ottica dell’attività pratica che caratterizza il corso. 

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di sostenere argomentazioni sull’applicazione degli argomenti oggetto dell’Unità. A tal fine, le capacità comunicative sono stimolate attraverso la discussione di casi pratici in aula da parte del docente, di avvocati che interverranno nel corso, degli studenti. La partecipazione attiva alla lezione attraverso interventi e domande contribuirà allo sviluppo delle abilità comunicative del singolo studente anche attraverso un procedimento di interazione con il docente ed con i colleghi. 

    Capacità di apprendimento: Lo studente deve aver capacità autonomia di giudizio e capacità di analisi del caso concreto determinata dall’assimilazione degli istituti rilevanti specificamente nell’Unità e di quelli generali che essa coinvolge. La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso la discussione di casi pratici sui quali lo studente sarà stimolato a rendere un parere, analogamente a quanto avviene nelle prove di accesso alle professioni forensi. La struttura del corso (lezione frontale, discussione di casi giurisprudenziali, redazione di pareri) contribuirà allo sviluppo delle diverse forme di apprendimento che si sostanzieranno nella comunicazione: orale, scritta, multimediale.

    Unità didattica 2

    Argomento 7

    16 marzo 2016 - Il trasporto marittimo di persone

    Argomento 8

    18 marzo 2016 - Esercitazione pratica – La tutela del turista sulle spiagge e nelle zone di mare in concessione: quale normativa si applica 

    Argomento 9

    30 marzo 2016 - Il trasporto aereo di persone

     Argomento 10

    1 aprile 2016 - Il Regolamento sul negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo prolungato alla partenza.

    Argomento 11

    6 aprile 2016 - Esercitazione pratica - La perdita del bagaglio nel trasporto aereo - 

    Argomento 12

    8 aprile 2016 - Esercitazione pratica - Il negato imbarco.

    Conoscenza e capacità di comprensione: L’Unità didattica 2 mira a consentire allo studente di approfondire gli istituti propri del contratto di trasporto marittimo e aereo di persone e i meccanismi di tutela previsti nel codice della navigazione, nella normativa uniforme ed europea, privilegiando quegli aspetti che maggiormente impegnano l’attenzione del professionista del diritto e che si riferiscono alla tutela del passeggero. 

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Una volta acquisite a livello teorico le nozioni di base, lo studente dovrà essere in grado di porre in essere linee di difesa a tutela del passeggero e del vettore nel trasporto marittimo e aereo. L’esercizio consistente nell’apprestare la doppia linea difensiva si pone l’obiettivo di consentire di utilizzare al meglio le nozioni teoriche apprese nell’ottica della dinamica professionale avanzata.

    Autonomia di giudizio: L’obiettivo dell’unità è quello di consentire allo studente lo sviluppo di capacità critica e autonomia di giudizio circa le posizioni e i soggetti che interagiscono nella dinamica del trasporto marittimo ed aereo, sempre nell’ottica dell’attività pratica che caratterizza il corso. Lo studente dovrà essere anche in grado di individuare quale normativa applicare (tra quelle relative alle varie modalità) al fine di apprestare correttamente la linea difensiva.

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di sostenere argomentazioni sull’applicazione degli argomenti oggetto dell’Unità, partecipando sempre più attivamente alle lezioni e in particolar modo alle esercitazioni. 

    Capacità di apprendimento: Anche in questa unità, la verifica della capacità di apprendimento avverrà attraverso la discussione di casi pratici sui quali lo studente sarà stimolato a rendere un parere, analogamente a quanto avviene nelle prove di accesso alle professioni. La struttura del corso (lezione frontale, discussione di casi giurisprudenziali, redazione di pareri) contribuirà allo sviluppo delle diverse forme di apprendimento che si sostanzieranno nella comunicazione: orale, scritta, multimediale.

    Unità didattica 3

    Argomento 13

    13 aprile 2016 - I pacchetti turistici

     Argomento 14

    15 aprile 2016 - Esercitazione pratica - I pacchetti turistici 

    Argomento 15

    20 aprile 2016 - Trasporto e spedizione 

    Argomento 16

    22 aprile 2016 - L'autotrasporto

    Argomento 17

    27 aprile 2016 - Esercitazione pratica - Le avarie alle merci nel trasporto terrestre 

    Argomento 18

    29 aprile 2016 - Criteri di determinazione della giurisdizione nel trasporto e legge applicabile

    Argomento 19

    6 maggio 2016 - Esercitazione pratica - Criteri di determinazione della giurisdizione nel trasporto e legge applicabile

    Conoscenza e capacità di comprensione: L’Unità didattica 3 mira a affinare le nozioni teoriche e pratiche apprese dallo studente nelle Unità 1 e 2, approfondendo aspetti assolutamente rilevanti e specifici quali la tutela del consumatore nel pacchetto turistico e il problema della perdita e avaria delle merci nel settore dell’autotrasporto. 

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La capacità di comprensione e l’avvenuta acquisizione delle nozione teoriche saranno anche in questa ultima unità verificate attraverso l’apprestamento della doppia linea difensiva rispetto alle parti del contratto al fine di verificare l’efficacia della normativa in punto di tutela e, in particolare, al fine di spingere lo studente ad utilizzare il quadro normativo per inquadrare le singole posizioni giuridiche. 

    Autonomia di giudizio: L’obiettivo dell’unità è quello di consentire allo studente lo sviluppo di capacità critica e autonomia di giudizio circa le posizioni e i soggetti che interagiscono nella dinamica del pacchetto turistico e del settore dell’autotrasporto, sempre nell’ottica dell’attività pratica che caratterizza il corso. Lo studente dovrà essere anche in grado di individuare gli strumenti necessari al fine di apprestare correttamente la linea difensiva.

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà essere in grado di sostenere argomentazioni sull’applicazione degli argomenti oggetto dell’Unità, partecipando sempre più attivamente e consapevolmente alle lezioni e in particolar modo alle esercitazioni. 

    Capacità di apprendimento: La verifica della capacità di apprendimento avverrà attraverso la discussione di casi pratici sui quali lo studente sarà stimolato a rendere un parere, analogamente a quanto avviene nelle prove di accesso alle professioni. La struttura del corso (lezione frontale, discussione di casi giurisprudenziali, redazione di pareri) contribuirà allo sviluppo delle diverse forme di apprendimento che si sostanzieranno nella comunicazione: orale, scritta, multimediale.

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Mercoledì ore 15,30 - aula 8
    • Venerdì ore 15,30 - aula 8

    Programma esclusivamente per studenti frequentanti

    ZUNARELLI, COMENALE PINTO, Manuale di diritto della navigazione e dei trasporti, III edizione, Cedam, Padova, 2016, limitatamente ale seguenti parti:

    Capitolo II (Sezione I e sezione II, fino al paragrafo 9 compreso), Capitolo VIII, Capitolo IX (sezione I, II e III), Capitolo XIV, Capitolo XVI (sezione I, II e III, IV), Capitolo XXI sezione III.

    Saranno parte integrante del corso le esercitazioni pratiche svolte durante le lezioni e potranno essere previsti programmi ulteriori concordati con il singolo frequentante.

    Programma per studenti non frequentanti

    Antonini, Corso di diritto dei trasporti, III ed., Giuffrè, Milano, 2015, limitatamente alle seguenti parti:

    Capitolo I, Capitolo II, Capitolo III, Capitolo V, Capitolo VI (paragrafi da 1 a 8), Capitolo VII

    Programma per fuori corso, convenzione INAIL e ARPA

    Antonini, Corso di diritto dei trasporti, III ed., Giuffrè, Milano, 2015, limitatamente alle seguenti parti:

    Capitolo I, Capitolo II, Capitolo III (paragrafi 1, 2, 8, 9, 10, 11, 12), Capitolo V, Capitolo VI (paragrafi da 1 a 8)

    PROVE INTERMEDIE: Lo studente frequentante svolgerà le esercitazioni previste in calndario, utilizzando il materiale didattico fornito in aula.

    Alle esercitazioni parteciperanno anche avvocati, oltre al docente.

    MODALITA' DI VALUTAZIONE Alla valutazione concorreranno le esercitazioni tenute in aula, che rappresenteranno verfica della capacità di apprendimento della parte teorica. Sarà consentito svolgere l'esame in modalità esclusivamente orale.

     

     

  • Argomento 1

    24 febbraio 2016 - Introduzione al corso e alla metodologia utilizzata. La discussione del caso pratico;

    Il diritto dei trasporti come banco di prova di molti istituti.

  • Argomento 2

    26 febbraio 2016 - Il contratto di trasporto nella trattazione del codice civile

  • Argomento 3

    2 marzo 2016 - Le obbligazioni del vettore nel trasporto di persone e di cose. Profili di responsabilità

    Vedi slides lezione n. 2

    • Argomento 4

      4 marzo 2016 - I esercitazione pratica - Il contratto di trasporto e le figure affini


    • Argomento 5

      9 marzo 2016 - Il corrispettivo nel contratto di trasporto: trasporto oneroso, gratuito, amichevole

      Vedi slides lezione n. 2

      • Argomento 6

        11 marzo 2016 - II esercitazione - Trasporto amichevole e gratuito

        Vedi slides lezione n. 2

        • Argomento 8

          18 marzo 2016 - III esercitazione:La tutela del turista sulle spiagge e nelle zone di mare in concessione: quale normativa si applica

          • Argomento 9

            30 marzo 2016 - Il trasporto aereo di persone

          • Argomento 11

            6 aprile 2016 - IV esercitazione La perdita del bagaglio nel trasporto aereo

            • Argomento 12

              8 aprile 2016 - V esercitazione sul negato imbarco.

              • Argomento 13

                13 aprile 2016 - I pacchetti turistici

                • Argomento 14

                  15 aprile 2016 - Esercitazione sui pacchetti turistici

                  • Argomento 15

                    20 aprile 2016 - Trasporto e spedizione

                    • Argomento 16

                      22 aprile 2016 - L'autotrasporto

                      • Argomento 17

                        27 aprile 2016 - Esercitazione su Le avarie alle merci nel trasporto terrestre

                        • Argomento 18

                          29 aprile 2016 - Criteri di determinazione della giurisdizione nel trasporto e legge applicabile

                          • Argomento 19

                            6 maggio 2016 - Esercitazione su Criteri di determinazione della giurisdizione nel trasporto e legge applicabile