Indice degli argomenti

  • Statistica e informatica - Prof. Domenico Di Donato - a.a. 2014/2015

    Aprile 1981: Inizio l'attività professionale con un'azienda nel campo dell'informatica a Teramo. Posizione professionale collaboratore esterno in staff con il Direttore dell'azienda. Gennaio 1982
    Inizio l'attività didattica presso un Ente di Formazione Professionale (ENAIP: Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale). Materia insegnata elettronica ed informatica.
    Dicembre 1984: Assumo la carica di coordinatore didattico del centro di formazione professionale di appartenenza. Partecipo a corsi di aggiornamento sulla programmazione didattica autorizzati e finanziati dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.
    Settembre 1986: Inizio la docenza nei corsi d'informatica di secondo livello (corsi rivolti a studenti con diploma di scuola media superiore).
    Marzo 1989: A fronte di nuove attività formative partecipo ad incontri nazionali e internazionali sulla programmazione didattica indirizzata a corsi per allievi invalidi civili: progetto sperimentale di Fondo Sociale Europeo tra il mio ente (ENAIP ) e CRM Mulhouse (Francia).
    Dal settembre del 1990 al settembre 1992 continuo esclusivamente con l'attività didattica indirizzata nel settore dell'informatica.
    Ottobre 1992
    Inizio l'attività didattica alle dipendenze del Ministero della Pubblica Istruzione. Attualmente sono docente a tempo indeterminato nella classe di concorso A049 Matematica e Fisica presso il Liceo Scientifico A. Einstein di Teramo.
    Altre attività di docenza nel settore dell'informatica.
    Nel 1994 e 1996 mi viene conferito l'incarico professionale per l'insegnamento dell'informatica nel corso di specializzazione post-diploma presso l'Istituto tecnico per Geometri di Teramo.
    Corso a docenti dell'Istituto tecnico Industriale di Teramo su "Informatica di base e software applicativi"
    Corso a docenti dell'Istituto Tecnico per Geometri su "Informatica e multimedialità".
    Corso a docenti dell'Istituto Magistrale di Teramo su "Informatica di base".
    Corso a docenti del Liceo Scientifico di Teramo A. Einstein su "Informatica di base".
    Da 1997 al 2001 ho collaborato con l'ufficio di Presidenza della scuola di appartenenza (Liceo Einstein di Teramo) e con il dipartimento di matematica e fisica per l'ampliamento e l'innovazione della tecnologia informatica .
    Nel gennaio del 1995 inizio la collaborazione con la facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Teramo come "cultore della materia" nel corso tenuto dal prof. Enzo Tettamanti denominato "Corso integrato fisico matematico".

    CONTRATTI CON L'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TERAMO.

    Dall'anno accademico 2000/2001 fino all'anno accademico 2006/2007 viene stipulato tra il sottoscritto e l'Università degli Studi di Teramo un contratto di Diritto Privato per l'insegnamento di "Elementi di Informatica" presso la Facoltà di Medicina Veterinaria. Tale insegnamento viene ripreso nell'anno accademico 2009/2010 - 2010/2011 - 2011/2012 - 2012/2013.

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali > Essere in grado di eseguire correttamente procedure di calcolo delle probabilità mettendo in atto strategie adeguate. Saper individuare il campo di applicazione della statistica e del calcolo delle probabilità. Saper analizzare e manipolare i dati e le tabelle relative a fenomeni collettivi. Capacità di comprendere e di usare correttamente il linguaggio statistico e matematico. Essere in grado di verificare le conclusioni di una procedura di calcolo e di controllare il significato dei risultati ottenuti. Identificare ed analizzare i problemi proposti, suddividendoli in “ sottoproblemi “ più semplici in termini di modello. Documentare in modo corretto e completo le varie fasi del processo risolutivo.
    • Prerequisiti > Si richiedono essenzialmente le conoscenze di matematica acquisite nella scuola superiore di secondo grado, in particolare l’algebra di base e la geometria analitica ( retta, parabola, circonferenza, iperbole, ecc). Le rappresentazioni grafiche e le funzioni fondamentali: logaritmiche ed esponenziali. Per quanto riguarda il calcolo differenziale le semplici operazioni con i limiti, le derivate e gli integrali.  
    • Propedeuticità > Non previste.

     

    INDICATORI DI DUBLINO PER UNITA' DIDATTICA

    UNITA' DIDATTICA 1: Statistica descrittiva

    Conoscenza e capacità di comprensione:Conoscere la procedura per lo svolgimento di una indagine statistica.
    Apprendere le varie fasi di un’indagine statistica e come organizzare i dati statistici.
    Predisporre una piccola indagine statistica,
    organizzare i dati raccolti,
    esporre i dati mediante rappresentazioni grafiche.
    Confrontare grafici diversi individuandone le caratteristiche fondamentali.
    Determinare il grado di correlazione esistente fra due distribuzioni
    Utilizzare la media più opportuna in relazione ai dati statistici assegnati.
    Saper calcolare mediana e moda
    Applicare gli indici di variabilità all’analisi dei fenomeni.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Non specificato.

    Autonomia di giudizio: Non specificato.

    Abilità comunicative: Non specificato.

    Capacità di apprendimento: Non specificato.

    UNITA' DIDATTICA 2: Statistica inferenziale

    Conoscenza e capacità di comprensione: Saper dare la definizione di probabilità
    Saper calcolare il valore di una probabilità in senso classico.
    Saper applicare i teoremi fondamentali della probabilità.
    Conoscere i principali concetti relativi alle variabili casuali.
    Saper valutare la probabilità che una variabile aleatoria appartenga ad un particolare intervallo. Saper standardizzare una variabile casuale. Saper utilizzare in modo corretto le tavole statistiche.
    Saper determinare una stima per intervallo:
    Utilizzare le principali tecniche di campionamento.
    Determinare una stima per intervallo della media di una popolazione. 

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Non specificato.

    Autonomia di giudizio: Non specificato.

    Abilità comunicative: Non specificato. 

    Capacità di apprendimento: Non specificato.

    UNITA' DIDATTICA 3: Elementi di informatica 

    Conoscenza e capacità di comprensione: Conoscere  la struttura di un P.C. Conoscere per grandi linee il funzionamento interno del P.C. con il suo sistema di codifica nonché i concetti basilari della configurazione binaria.Saper definire l'organizzazione e le parti costituenti un elaboratore, fornendo i mezzi conoscitivi che consentono un approccio pratico e costruttivo per un corretto utilizzo in ambito lavorativo.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Non specificato.

    Autonomia di giudizio: Non specificato.

    Abilità comunicative: Non specificato.

    Libri di testo.

    • Marco Troila, Mario Troila; Fondamenti di statistica  per le discipline biomediche; Casa editrice Pearson; Milano; 2013.

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Al momento non è disponibile materiale di approfondimento per questo corso.

    PROVE INTERMEDIE

  • Video di presentazione del corso

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    • Programma didattico A.A. 2013-2014

      Programmazione didattica

      • Unità didattica N° 2

        Statistica inferenziale , prima parte

        • Unità didattica N° 3

          Elementi di informatica

          • Argomento 6

            • Argomento 7

              • Argomento 8

                • Argomento 9