Indice degli argomenti

  • Storia contemporanea (corso avanzato) - Prof. Pasquale Iuso - a.a. 2015/2016

     



    Pasquale Iuso è Professore Ordinario di Storia Contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Teramo.
    Pubblicazioni più recenti: Gli anarchici nell'età repubblicana. Dalla Resistenza agli anni della Contestazione, BFS, Pisa 2014; Esercito Guerra e Nazione, Ediesse, Roma, 2009; Dizionario Biografico degli anarchici italiani, vol.1 e vol.2 (A-G) (H-Z), a cura di G. Berti, M. Antonioli, S. Fedele, P. Iuso, BFS edizioni, Pisa 2003/2004; P. Iuso (a cura di) Antropologia e turismo culturale. La figura femminile nella tradizione agro-pastorale abruzzese: primi risultati di una ricerca, atti del seminario di studio, 2004; P. Iuso (a cura), "La sindacalizzazione del pubblico impiego. Dalle origini delle rappresentanze alla Funzione Pubblica Cgil”, Ediesse, Roma 2006; P. Iuso, La CGIL e gli scenari internazionali del ‘900, in Economia e Lavoro, a.XL, n.2, maggio-agosto 2006; P. Iuso, Emergenze e sparizioni, i balcani nel ‘900 italiano, in E. Cocco- E. Minardi, Immaginare l’Adriatico. Contributi alla ricerca sociale di uno spazio di frontiera, F. Angeli, Milano 2007.
     



    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

        Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso affronta lo studio di alcuni aspetti dell’età contemporanea (e del novecento in particolare) ritenuti di volta in volta maggiormente attinenti all’impostazione complessiva del Corso di Studio. Lo studente dovrà affrontare l’insegnamento partendo da una solida conoscenza della storia contemporanea, approfondendole attraverso attività di studio, discussione ed analisi che di volta in volta verranno loro proposte dal docente. Tali conoscenze consentiranno l’acquisizione di una capacità di interpretazione critica autonoma degli eventi che hanno caratterizzato il ventesimo secolo.
        Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti dovranno applicare le conoscenze e le informazioni in modo approfondito ed essere in grado di riflettere sia in modo diacronico sia in modo sincronico, inserendo gli elementi fattuali in un contesto interdisciplinare. In particolare gli studenti dovranno raggiungere un livello di conoscenza e comprensione elevato e pienamente maturo attraverso specifiche discussioni di approfondimento che si svolgeranno in aula, tenendo nel debito conto la multidisciplinarietà dei fenomeni oggetti del corso. Particolare attenzione sarà rivolta alla capacità di analisi critica dei documenti e delle fonti (cartacee, audiovisive ed orali) che saranno sottoposte, ovvero utilizzate nei lavori di approfondimento.
        Autonomia di giudizio: Gli studenti – nel corso delle lezioni ed al momento della verifica finale – dovranno esprimere una capacità di valutazione e di interpretazione dei fenomeni storici, mostrando una capacità di riflettere in modo autonomo e critico sui temi trattati ovvero sui contenuti dei volumi in programma. Una particolare attenzione sarà rivolta alla capacità di valutare appieno la dimensione internazionale nonché la sua interconnessione con la realtà nazionale.
        Abilità comunicative: Gli studenti dovranno esprimere una abilità comunicativa chiara, riuscendo a definire e discutere in forma approfondita ed articolata i diversi aspetti della storia contemporanea, utilizzando collegamenti e riferimenti di tipo multidisciplinare rintracciabili negli elementi e nei contenuti degli argomenti trattati nel corso delle lezioni e delle discussioni collegiali di approfondimento.
        Capacità di apprendimento: Gli studenti dovranno dimostrare una capacità di apprendimento e di comprensione autonoma sia nell’uso dei volumi, sia attraverso i riferimenti storiografici forniti nel corso delle lezioni, sia ancora nella ricostruzione approfondita dei temi trattati, nonché nell’analisi critica degli eventi storici.



    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'


        Prerequisiti: Il corso affronterà in modo approfondito e specialistico, con particolare riferimento all'Italia, le tematiche connesse ai partiti, alle organizzazioni del mondo del lavoro come elementi caratterizzanti dal punto di vista istituzionale, politico ed economico del 900. La seconda parte del corso verrà dedicata all'Italia repubblicana ed alle tematiche connesse ai temi della cittadinanza, alla questione sociale, ai processi di integrazione politica ed economica.
        Lo studente potrà optare per lo studio della dimensione politico/partitica ovvero per quella politico/sindacale e della rappresentanza degli interessi economici. In tal senso lo studente dovrà seguire le indicazioni dei volumi di riferimento secondo l'opzione prescelta. Gli studenti frequentanti avranno l'opportunità di seguire in parallelo entrambi i canali di studio e potranno sviluppare delle tesine di approfondimento concordate, definite e discusse con il docente ed in aula.
        Propedeuticità: Non sono previste propedeuticità.



    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Partiti e Lavoro prima della Repubblica

        Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire alcuni strumenti di base per le analisi dei sistemi di partiti e della rappresentanza del lavoro di lungo periodo .
        Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà applicare e utilizzare tale strumentazione sarà applicata sul caso italiano in comparazione europea, riflettendo in modo diacronico e sincronico nel lungo periodo, inserendo gli elementi teorici nel contesto fattuale di riferimento, inquadrando il tutto nella dimensione politica nazionale ed europea del periodo di riferimento
        Autonomia di giudizio: Gli studenti dovranno esprimere una capacità di valutazione e di interpretazione dei fenomeni storici,mostrando una capacità di riflettere in modo autonomo
        Abilità comunicative: Gli studenti dovranno esprimere una abilità comunicativa chiara, connettendo la dimensione partitica con quella della rappresentanza del lavoro
        Capacità di apprendimento: Gli studenti dovranno dimostrare una capacità di apprendimento e di comprensione autonoma  utilizzando i materiali didattici, i riferimenti storiografici e teorici dell'unità didattica. Questa capacità sarà misurata attraverso il primo test

    UNITA' DIDATTICA 2: La transizione e la stabilizzazione repubblicana

        Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire quegli elementi che contraddistinguono la fase di transizione e di stabilizzazione del regime repubblicano, inquadrandolo nel contesto internazionale di riferimento e nel passaggio dall'alleanza antinazista e antifascista al confronto bipolare. alcuni strumenti di base per le analisi dei sistemi di partiti e della rappresentanza del lavoro di lungo periodo . 
        Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà applicare una capacità di comprensione e di critica dei principali passaggi fattuali e nodi interpretativi che sono alla base della successiva evoluzione repubblicana, oggetto della terza unità.
        Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà raggiungere un'autonomia di giudizio in grado di cogliere l'importanza internazionale e nazionale di questo arco cronologico, presupposto e base ineludibile degli equilibri interni ed europei dei decenni successivi, nonchè le permanenze e continuità con la fase storica precedente
        Abilità comunicative: Lo studente dovrà raggiungere un livello comunicativo appropriato nel ragionamento e nei termini, tenendo presente il quadro storico, le interpretazioni e i nodi concettuali e fattuali
        Capacità di apprendimento: Gli studenti dovranno dimostrare una capacità di apprendimento e di comprensione autonoma  utilizzando i materiali didattici, i riferimenti storiografici e teorici dell'unità didattica. Questa capacità sarà misurata attraverso il secondo test


    UNITA' DIDATTICA 3: L'Italia della prima Repubblica

    Conoscenza e capacità di comprensione:  Lo studente dovrà acquisire quegli elementi che contraddistinguono gli anni della cosiddetta prima repubblica  inquadrando la sua storia nel contesto internazionale di riferimento. In questa unità si farà particolare riferimento alle diverse e complesse fasi attraversate, ai chiaroscuri della storia nazionale, al suo sviluppo politico, dei diritti, dell'economia ma anche anche i passaggi più critici che ne hanno scandito i decenni. In tale quadro lo studente verrà posto di fronte ad alcuni nodi che dovranno essere conosciuti e compresi nella loro profondità e nella loro incidenza sul sistema politico e della rappresentanza
    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà applicare una capacità di comprensione e di critica dei principali passaggi fattuali e nodi interpretativi che sono alla base di un completo studio dell'età repubblicana e dell'evolversi della stessa nel quadro europeo ed internazionale
    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà raggiungere una piena autonomia di valutazione e giudizio, tenendo conto delle diverse e molteplici sfaccettature che la scelta di una o altra griglia interpretativa pone in luce
    Abilità comunicative: Lo studente dovrà raggiungere un livello comunicativo appropriato nel ragionamento e nei termini, tenendo presente il quadro storico, le interpretazioni e i nodi concettuali e fattuali
    Capacità di apprendimento: Gli studenti dovranno dimostrare una capacità di apprendimento e di comprensione autonoma  utilizzando i materiali didattici, i riferimenti storiografici e teorici dell'unità didattica. Questa capacità sarà misurata attraverso il terzo test




    LEZIONI SETTIMANALI


        Mercoledì ore 13.30   - aula
        Giovedì ore 8.30 - aula
        Venerdì ore 10.30 - aula



    LIBRI DI TESTO


    Storia d'Italia dal dopoguerra ad oggi

        Autore: P. Gisborg
        Edizione: Einaudi editore, Torino



    Il potere dei partiti

        Autore: P. Ignazi
        Edizione: Laterza, Roma-Bari



    Il sistema politico italiano

        Autore: C. Guarnieri
        Edizione: Il Mulino, 2^ed., 2011, Bologna



    Storia del Sindacato nell'Italia del 900

        Autore: Adolfo Pepe (a cura di)
        Edizione: Ediesse, Roma
        Pagine di riferimento: in quest'ultimo caso lo studente potrà scegliere liberamente uno dei primi quattro volumi che compongono l'opera.





    PROVE INTERMEDIE

    PROVA INTERMEDIA 1


        Unità didattica di riferimento: 1
        Data: 23 marzo (da confermare)
        Tipologia di prova: Test scritto a risposta aperta (massimo 10 righe) in aula

    PROVA INTERMEDIA 2

        Unità didattica di riferimento: 2
        Data: 21 aprile (da confermare)
        Tipologia di prova: test scritto a risposta aperta (massimo 10 righe) in aula

    PROVA INTERMEDIA 3

        Unità didattica di riferimento; 3
        Data: da definire
        Tipologia di prova: test scritto a risposta aperta (massimo 10 righe) in aula

    Si precisa che le prove intermedie non escludono il colloquio orale finale


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    La didattica verrà svolta tramite lezioni frontali suddivise in moduli, attraverso incontri di approfondimento, e tramite l’utilizzo di supporti informatici, video, ed altri materiali che verranno forniti dal docente e/o presentati in aula.

    L’esame consisterà nel superamento dei test di avanzamento ed in un colloquio orale sulla base dei volumi in programma, delle discussioni su temi specifici, dei materiali messi a disposizione in on-line (UTILIZZABILI DAI SOLI STUDENTI FREQUENTANTI) e degli approfondimenti concordati in forma di tesina scritta.

    Non si ritiene possibile sostenere l'esame utilizzando i materiali eventualmente messi a disposizione degli studenti frequentanti. Gli studenti non frequentanti dovranno obbligatoriamente seguire i volumi suggeriti.