Indice degli argomenti

  • Sociologia economica (II Modulo) - Prof. Emilio Cocco - a.a. 2015/2016

    Il docente è ricercatore in sociologia dell’ambiente e territorio (SPS10) ed abilitato in seconda fascia nel macro-settore concorsuale Ambiente e Lavoro (14/D1). Ha insegnato presso l’ateneo di Teramo dal 2003 i corsi di sociologia dell’ambiente e del territorio, Politiche ambientali, identità territoriali e sviluppo turistico locale; Sociologia urbana e rurale. Ha svolto attività di didattica integrativa presso corsi di dottorato ed ha insegnato corsi intensivi e seminari presso diverse università italiane ed estere. Nelle sue ricerche e pubblicazioni ha attribuito particolare attenzione al ruolo della comunicazione e dell'organizzazione nell’ambito dell’attività di impresa turistica, ad esempio in: (2013) ”Turismo urbano e turismo nautico nella multi-città adriatica” con Pietro Sabatino, in Sociologia urbana e rurale, 100: 41-58. DOI: 10.3280/SUR2013-100004, e (2012) “Touring the Frontier: Reinventing the Eastern Adriatic for Tourism”, in Nogués-Pedregal A.M (Ed.), Culture and Society in Tourism Contexts, Emerald Publishing Group, Tourism Social Science Series, Volume 17: 25-56. ISBN: 9780857246837. Un altro campo di ricerca riguarda i temi dello sviluppo nelle aree di frontiera, come (2013) “Cooperazione transfrontaliera e sviluppo. Il caso della Ex-Jugoslavia” (in Italian) Rivista Trimestrale di Scienza dell’Amministrazione, n. 2/2013: 81-101. DOI: 10.3280/SA2013-002006; (2007) Public Private Partnerships (PPP) for Civil Protection in the Baltic Sea Region, Civil Protection Publication Network, Aleksanteri Institute, University of Helsinki;(2006) “Il mercato del lavoro nei Paesi dell’Adriatico Orientale”, in Primo Rapporto dell’osservatorio transfrontaliero del mercato del lavoro adriatico, AA.VV., Milano, Franco Angeli, 2006: pp. 69-145; (2006) “Riflessioni preliminari sul rapporto tra innovazione, tradizione e sviluppo locale: lo spazio adriatico e l’immaginario di frontiera”, in Identità e sviluppo locale, di F. M. Battisti (a cura di), Edizioni di Sociologia, New York, Lulu Press, 2006, pp. 241-266.

    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: 1. Conoscenza delle principali teorie sociologiche e dei dibatti pertinenti all’interpretazione del sistema sociale contemporaneo, con particolare riferimento alle dinamiche di connessione e sconnessione del capitalismo globale. Comprensione critica e abilità di giudizio nei confronti delle tensioni socio-economiche derivanti dalla globalizzazione, dalla mondializzazione dell’economia e dall’impatto delle tecnologie della comunicazione  sull’economia globale.

      2. Conoscenza delle teorie sociali della globalizzazione con riferimento alla mondializzazione della società nella prospettiva della maggiore differenziazione funzionale e della nascita di organizzazioni formali mondiali.
      3. Conoscenza e comprensione del rapporto significativo e problematico tra la dimensione metropolitana e lo sviluppo dell’economia internazionale. Analisi storico-sociologica del fenomeno città e approfondimento delle principali tematiche di raccordo tra economia e città: conflitti, gentrification, finanziarizzazione, speculazione edilizia.

    • Prerequisiti: Aver sostenuto almeno un esame dell’area sociologica o economica.
    • Propedeuticità: Nessuna.

    INDICATORI DI DUBLINO

    UNITA' DIDATTICA 1: (2 CFU) Teorie “turbolente”. (Dis)connessioni del capitalismo globale

    Conoscenza e capacità di comprensione: Mediante tale unità didattica lo studente apprenderà le principali teorie sociologiche contemporanee che affrontano il tema del capitalismo globale. In particolare, si approfondiranno le dimensioni legate ai processi di connessione e disconnessione sociale che rendono il mondo contemporaneo particolarmente turbolento, con riferimento alle dinamiche economiche e sociali internazionali;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare concetti, schemi e modelli appresi durante le lezioni per diagnosticare i problemi sociali ed economici della società contemporanea. Dovrà altresì essere in grado di riflettere criticamente su tali cognizioni;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di cogliere la complessità del capitalismo globale e degli esiti socio-economici dei cambiamenti in corso. Dovrà essere in grado di formulare giudizi critici e sviluppare il pensiero comparativo;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà possedere una specifica capacità di integrazione e comunicazione degli approcci teorici acquisiti e delle esperienze maturate attraverso la didattica attiva mediante interventi  e discussioni in classe;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà sviluppare le capacità di astrazione e ragionamento mediante le quali trasformare le informazioni acquisite e le esperienze maturate durante le lezioni in conoscenze che andranno a contribuire allo sviluppo di competenze concretamente spendibili in chiave professionale.

    UNITA' DIDATTICA 2: (2 CFU) Globalizzazione, Organizzazione e Comunicazione

    Conoscenza e capacità di comprensione: Mediante tale unità didattica lo studente approfondirà il rapporto tra comunicazione e globalizzazione, approfondendo l’analisi della società del mondo come “società delle comunicazioni”. In particolare, lo studente studierà i concetti di differenziazione funzionale, di complessità e di organizzazione formale di tipo globale;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare concetti, schemi e modelli appresi durante le lezioni per diagnosticare i principali problemi della società contemporanea intesa come società complessa basata sulle comunicazioni globali. Inoltre, lo studente dovrà comprendere e analizzare l’impatto della dimensione mondiale del fenomeno organizzativo;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di cogliere l’impatto che la dimensione comunicativa ha sul processo di mondializzazione della società e dell’economia, con particolare riferimento alla nascita e alla diffusione delle organizzazioni mondiali;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà possedere una specifica capacità di integrazione e comunicazione degli approcci teorici acquisiti e delle esperienze maturate attraverso la didattica attiva mediante interventi, discussioni in classe, valutazioni tra pari;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà sviluppare le capacità di astrazione e ragionamento mediante le quali trasformare le informazioni acquisite e le esperienze maturate durante le lezioni in conoscenze che andranno a contribuire allo sviluppo di competenze concretamente spendibili sul mercato del lavoro.

    UNITA' DIDATTICA 3: (2 CFU) La dimensione metropolitana dell’economia internazionale

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo scopo di questa unità didattica è quello di approfondire la conoscenza della dimensione metropolitana ed il suo ruolo nella economia globale contemporanea. Lo studente apprenderà i principali concetti, i paradigmi ed i tratti tipici  del fenomeno città, in chiave storica e contemporanea. Approfondimenti saranno dedicati alle questioni del conflitto, della rappresentanza, della diversità, della gentrification e della finanziarizzazione della città;

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare concetti, schemi e modelli appresi durante le lezioni per diagnosticare i principali problemi connessi al fenomeno urbano in Europa e nel mondo;

    Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di cogliere la complessità ed il ruolo della dimensione metropolitana nell’economia internazionale, formulando giudizi critici ed analisi riflessive sui fenomeni connessi a questo fenomeno;

    Abilità comunicative: Lo studente dovrà possedere una specifica capacità di integrazione e comunicazione degli approcci teorici acquisiti e delle esperienze maturate attraverso la didattica attiva mediante interventi, discussioni in classe, analisi di articoli scientifici, raccolta di documenti e filmati;

    Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà sviluppare le capacità di astrazione e ragionamento mediante le quali trasformare le informazioni acquisite e le esperienze maturate durante le lezioni in conoscenze che andranno a contribuire allo sviluppo di competenze concretamente spendibili sul mercato del lavoro.

    Libri di testo

    • Niklas Luhmann, Organizzazione e decisione, Mondadori, 2005, Milano. pp. 1-229
    • Manuel Castells, La città delle reti, Feltrinelli, 2010, Milano.
    • Will Hutton, Anthony Giddens, Sull'orlo di una crisi. Vivere nel capitalismo Globale, Asterios, Trieste, 2005. pp. 11-66; 89-110; 133-146

    • Materiali didattici aggiuntivi saranno distribuiti dal docente nel corso delle lezioni.

    PROVE INTERMEDIE

  • Video di presentazione del corso

    • Argomento 2

      LEZIONE 1

      Introduzione al modulo II

      • Argomento 3

        LEZIONE 2

        Le teorie “turbolente” e la società contemporanea

        • Argomento 4

          LEZIONE 3

          Connessioni e sconnessioni del capitalismo globale

          • Argomento 5

            LEZIONE 4

            Il capitalismo cognitivo e il generl intellect. Test scritto

            • Argomento 6

              Lezione 5

              Flussi finanziari e globalizzazione

              • Argomento 7

                LEZIONE 6

                "Automaton" e il soggetto capitalista collettivo

                • Argomento 8

                  LEZIONE 7

                  La mobilità globale e le catene di plus-valore emotivo

                  • Argomento 9

                    LEZIONE 8

                    Vivere la propria vita in modo "frenetico"

                    • Argomento 10