Indice degli argomenti

  • Impianti e tecnologie per il trattamento degli effluenti e dei sottoprodotti - Prof. Sergio Rapagnà - a.a. 2015/2016

    Dopo la Laurea in Ingegneria Chimica conseguita presso l'Università di L'Aquila, ha trascorso diversi anni presso il Department of Chemical and Biochemical Engineering dell’University College London, presso il "Laser Centre" del "The Welding Institute" at Cambridge (GB) e presso l’Ecole Europeenne des Hautes Etudes des Industries Chimiques de Strasbourg. Da quest'ultima istituzione ha conseguito il dottorato di ricerca europeo in Chimica. Ha insegnato i corsi di catalisi Industriale, Reattori Chimici e Chimica Industriale presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di L'Aquila. Dal febbraio 2000 è Professore Associato presso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Teramo. È stato nominato "Professeur Invita" presso l'Ecole de Chimie, Polymeres et Materiaux dell'Università di Strasburgo. Da dicembre 2006 ad agosto 2008 è stato membro della Commissione Istruttoria IPPC (Integrated Pollution Prevent Control) del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. È coordinatore del "Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Biomasse per l'Energia" (CIRBE) tra il Università di L'Aquila, Padova e Teramo.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso prepara all'applicazione numerica di relazioni per il dimensionamento di impianti per il trattamento delle acque contenenti sostanze organiche, oltre al calcolo delle principali variabili di processo.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Il corso permette di applicare quelle conoscenze acquisite nel campo della microbiologia industriale per la progettazione di reattori biologici
    • Autonomia di giudizio: Il corso stimola gli studenti a confrontarsi con i risultati ottenuti al fine di verificare la loro autonomia di giudizio.
    • Abilità comunicative: Durante il corso si svolgono esercitazioni numeriche che forniscono dei risultati che vengono discussi con tutti gli studenti che frequentano il corso.

    • Capacità di apprendimento: La capacità di apprendimento è fortemente stimolata dall'applicazione e successiva verifica numerica delle relazioni ricavate teoricamente


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: E' necessario saper bene utilizzare gli strumenti di calcolo quali i logaritmi, risoluzione di sistemi di equazioni esplicitabili e non esplicitabili, derivate ed integrali.
    • Propedeuticità: Non sono previste propedeuticità

    LEZIONI SETTIMANALI


    • Giovedì ore 8:30 - aula 11
    • Venerdì ore 8:30 - aula 11

    PROVE INTERMEDIE


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    L'esame consiste in una prova orale che ha lo scopo di verificare l'apprendimento da parte dello studente dei concetti fondamentali che sono alla base dei processi studiati, oltre a verificare la capacità di elaborare le informazioni acquisite durante il corso.