Indice degli argomenti

  • Tecnologie alimentari I - Prof. Paola Pittia - a.a. 2015/2016

    Laurea in Scienze delle Preparazioni Alimentari presso la Facoltà di Agraria dell'Università di Udine nel 1989. Dal 2004 è professore associato AGR/15, Scienze e Tecnologie alimentari, presso la Facoltà di Bioscienze e Tecnologie agro-alimentari ed ambientali dell’Università di Teramo dove svolge attività didattica nei Corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari triennale e Magistrale e di Viticoltura ed Enologia. Dal 2013 è Presidente del corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie alimentari e dal 2013 ricopre anche la carica di Delegato del Rettore per l’Internazionalizzazione con riferimento ai programmi di studio congiunti.
    L’attività scientifica è focalizzata su aspetti relativi alla trasformazione e stabilizzazione dei prodotti alimentari, alle caratteristiche di funzionalità tecnologica di ingredienti e componenti alimentari ed alla progettazione di prodotti alimentari formulati. P. Pittia ha coordinato le attività di ricerca di numerosi progetti di ricerca nazionali ed internazionali supportati da enti pubblici e industrie private.
    Coautrice di oltre 90 lavori a carattere scientifico pubblicate su riviste internazionali peer-reviewed, 4 capitoli di libri e di oltre 170 presentazioni orali ed a poster a convegni nazionali ed internazionali.
    Svolge il ruolo di co-editor di due riviste internazionali (Italian Journal of Food Science e International Journal of Food Studies).
    E’ regolarmente iscritta all’Ordine dei Tecnologi Alimentari del Abruzzo.
     



    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Fornire le conoscenze di base ed applicative relative alla funzionalità qualitativa e tecnologica dei principali ingredienti e componenti (macro- e micro-) degli alimenti per poter sviluppare adeguati piani di (i) ottimizzazione di processi alimentari (ii) progettazione di prodotti alimentari innovativi sulla base delle moderne esigenze dei consumatori e linee guida nutrizionali (iii) ottimizzazione delle formulazioni alimentari per il miglioramento le caratteristiche qualitative dei prodotti alimentari.
      Il corso si svolge considerando i moderni risultati della ricerca scientifica con un approccio non di filiera ma interdisciplinare e trasversale.
      Il corso si propone di sviluppare le capacità di risolvere specifici problemi di innovazione e formulazione di un prodotto alimentare attraverso lavori di gruppo (problem-solving skills). L’approccio didattico adottato permette di implementare anche le competenze di lavoro di gruppo (team-working) e di comunicazione (presentazione del progetto in un evento conclusivo).
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente acquisisce le conoscenze di base scientifiche inerenti il ruolo e la funzionalità tecnologica di ingredienti e componenti alimentari e degli effetti dovuti ai processi delle tecnologie alimentari, in sistemi alimentari complessi, necessarie per affrontare le problematiche inerenti lo sviluppo di prodotti alimentari formulati e la loro ottimizzazione. Le conoscenze acquisite permettono al discente di operare le scelte degli ingredienti, additivi e componenti alimentari più idonei per l’ottenimento di specifici e desiderati attributi di qualità (sensoriale, nutrizionale, salutistica, di struttura, etc…) del prodotto finito come pure di comprendere gli effetti desiderati ed indesiderati dei processi di trasformazione applicati e gli effetti sulla qualità complessiva del prodotto con un approccio prodotto-processo.
      Le conoscenze acquisite possono essere applicate in contesti di Ricerca e Sviluppo di ingredienti e prodotti alimentari aziendali e di centri di ricerca, come pure al controllo qualità.
    • Autonomia di giudizio: Lo studente acquisisce le conoscenze necessarie per valutare con un approccio critico la qualità e la funzionalità tecnologica degli ingredienti ed additivi alimentari da impiegare in prodotti alimentari formulati e di comprenderne gli effetti sulla qualità complessiva del prodotto finale e sulla sua stabilità.
    • Abilità comunicative: Lo studente acquisisce le conoscenze e la terminologia tecnica al fine di saper comunicare e trasmettere informazioni, inerenti le materie prime, ingredienti ed additivi a interlocutori specialisti di settori affini (ad es. fornitori di materie prime) in un contesto di Ricerca e Sviluppo e/o di Assicurazione qualità. Le conoscenze possono essere utilizzate anche nella comunicazione con personale tecnico di altri ambiti produttivi (es. marketing) coinvolti nella ricerca e sviluppo di prodotti alimentari.
      L’approccio didattico e metodologico prevede anche lo svolgimento di un progetto che permette l’acquisizione di capacità comunicative, di sintesi e di presentazione e di stesura di relazione, come pure di interazione e collaborazione con colleghi all’interno di un gruppo di lavoro.
    • Capacità di apprendimento: Le conoscenze scientifiche e tecnologiche acquisite con questo corso hanno l’obiettivo di permettere la formazione di una base scientifica e culturale per la progettazione e sviluppo di prodotti alimentari formulati che potrà essere utilizzata per successivi studi ed applicazioni pratiche finalizzate alla caratterizzazione di innovative materie prime e componenti alimentari e/o all’applicazione di tecnologie innovative per il miglioramento della loro funzionalità tecnologica (nanotecnologie, biotecnologie, tecnologie innovative).


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Gli studenti devono avere acquisito le conoscenze di base inerenti le Operazioni unitarie delle tecnologie alimentari, i processi delle tecnologie alimentari, la microbiologia, la biochimica e la chimica inolrganica ed organica.
    • Propedeuticità: No

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1:

    • Conoscenza e capacità di comprensione:
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    • Autonomia di giudizio:
    • Abilità comunicative:
    • Capacità di apprendimento:


    LIBRI DI TESTO


    • Autore:
    • Edizione: , ,
    • Pagine di riferimento:
    • Link ebook:


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento:
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova:


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    - Presentazione ppt del progetto sviluppato e discussione in presenza di un team di esperti interni ed esterni alla facoltà - Esame orale (complementare alla presentazione del progetto) La votazione finale deriva dalla sommatoria dei punteggia acquisiti nelle due prove (progetto + prova orale). L’esame così strutturato permette di comprendere le conoscenze scientifiche e tecnologiche acquisite come pure quelle di comunicazione e l’impiego di linguaggio tecnico adeguato.

     

  • Video di presentazione del corso


    • Argomento 2

      • Argomento 3

        • Argomento 4

          • Argomento 5

            • Argomento 6

              • Argomento 7

                • Argomento 8

                  • Argomento 9

                    • Argomento 10