Indice degli argomenti

  • Costruzioni (scuderie, canili, ecc.) ed impianti - Prof. Alfredo Di Domenicantonio - a.a. 2015/2016

    Laureato in Medicina Veterinaria nel 1988, ha esercitato l’attività di veterinario libero professionista nel settore degli animali da reddito e di zooiatra partecipando ai piani APA per l’ipofecondità bovina e la selezione genetica.
    Incarico di alta specializzazione su Farmaco e Gestione Sottoprodotti di Origine Animale (SOA), presso il servizio veterinario di Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche della ASL di Teramo. E’ membro di società scientifiche:
    -Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva, -Centro Studi Cetacei.
    Specializzazioni post laurea:
    -Sanità Animale, Allevamento e Produzioni Zootecniche;
    -Ispezione degli Alimenti di Origine Animale;
    -Sanità Pubblica Veterinaria.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente viene messo nelle condizioni di comprendere l’ambiente e le tipologie strutturali in cui vengono allevati gli animali zootecnici da reddito e quelli da compagnia. Particolare enfasi verrà data ai collegamenti legislativi vigenti relativi alle strutture ed ai principi di biosicurezza e fattori di rischio applicati agli allevamenti, al fine di prevenire l’introduzione di malattie in popolazioni animali indenni ed attuare modalità di allevamento nel rispetto dei principi di benessere animale.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti saranno in grado di applicare il complesso di conoscenze acquisite in merito alla gestione di allevamenti in relazione ai principi di benessere animale ed a quelli di biosicurezza
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da permettere lo sviluppo di capacità critiche necessarie per la corretta gestione delle modalità di allevamento di animali da reddito e da compagnia.
    • Abilità comunicative: Gli studenti sapranno comunicare con efficacia le conoscenza acquisite sulle strutture di allevamento in ordine al benessere animale ed alla biosicurezza
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti saranno in grado di approfondire le conoscenze ricevute attraverso la consultazione di siti, riviste online e testi scientifici.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Non sono previsti
    • Propedeuticità: Non sono previste

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Principi di biosicurezza e benessere applicato alle strutture di allevamento di animali non destinati alla produzione di alimenti (NON DPA)

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente viene messo nelle condizioni di comprendere l’ambiente e le tipologie strutturali in cui vengono allevati gli animali zootecnici da reddito e quelli da compagnia. Particolare enfasi verrà data ai collegamenti legislativi vigenti relativi alle strutture ed ai principi di biosicurezza e fattori di rischio applicati agli allevamenti, al fine di prevenire l’introduzione di malattie in popolazioni animali indenni ed attuare modalità di allevamento nel rispetto dei principi di benessere animale.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti saranno in grado di applicare il complesso di conoscenze acquisite in merito alla gestione di allevamenti in relazione ai principi di benessere animale ed a quelli di biosicurezza.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da permettere lo sviluppo di capacità critiche necessarie per la corretta gestione delle modalità di allevamento di animali da reddito e da compagnia.
    • Abilità comunicative: Gli studenti sapranno comunicare con efficacia le conoscenza acquisite sulle strutture di allevamento in ordine al benessere animale ed alla biosicurezza.
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti saranno in grado di approfondire le conoscenze ricevute attraverso la consultazione di siti, riviste online e testi scientifici.


    UNITA' DIDATTICA 2: Principi di biosicurezza e benessere applicato alle strutture di allevamento di animali destinati alla produzione di alimenti (DPA)
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente viene messo nelle condizioni di comprendere l’ambiente e le tipologie strutturali in cui vengono allevati gli animali zootecnici da reddito e quelli da compagnia. Particolare enfasi verrà data ai collegamenti legislativi vigenti relativi alle strutture ed ai principi di biosicurezza e fattori di rischio applicati agli allevamenti, al fine di prevenire l’introduzione di malattie in popolazioni animali indenni ed attuare modalità di allevamento nel rispetto dei principi di benessere animale.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti saranno in grado di applicare il complesso di conoscenze acquisite in merito alla gestione di allevamenti in relazione ai principi di benessere animale ed a quelli di biosicurezza.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da permettere lo sviluppo di capacità critiche necessarie per la corretta gestione delle modalità di allevamento di animali da reddito e da compagnia.
    • Abilità comunicative: Gli studenti sapranno comunicare con efficacia le conoscenza acquisite sulle strutture di allevamento in ordine al benessere animale ed alla biosicurezza
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti saranno in grado di approfondire le conoscenze ricevute attraverso la consultazione di siti, riviste online e testi scientifici.

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Lunedì dalle 14.00 alle 16.00 - aula 7 (Colleparco)
    • Mercoledì dalle 14.00 alle 16.00- aula 7 (Colleparco)

    LIBRI DI TESTO

    Protezione degli Animali

    • Autore: Sergio e Alessandro Papalia
    • Edizione: Panorama della Sanità, 2012,

    • Appunti lezioni
    • Legislazione di riferimento consegnata dal docente
    • Verranno forniti durante le lezioni i principali siti istituzionali per approfondire e mantenere un costante aggiornamento, basilare per un corretto approccio alla materia

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Biosicurezza in Veterinaria

    • Autore: Fondazione Iniziative Zooprofilattiche e Zootecniche - Brescia

    Biosicurezza ed uso corretto degli antibiotici in zootecnia
    • Autore: Ministero Salute, 2012

    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: 06/04/2016  ore 14.00
    • Tipologia di prova: Prova scritta con domande a risposta multipla e a risposta aperta

    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: 8/06/2016  ore 14.00
    • Tipologia di prova: Prova scritta con domande a risposta multipla e a risposta aperta

    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    L'esame del corso si compone di due prove scritte intermedie. Il voto finale risulta dalla media dei voti ottenuti nelle varie prove. La prova scritta richiede il superamento di due prove in itinere o, in caso di insufficienza in queste ultime, di un esame scritto finale su tutti gli argomenti del corso.

  • Unità didattica 1

    Strutture ed impianti destinati ad accogliere animali domestici (NON DPA):


    •Canili, centri di vendita, tolettature per animali domestici: inquadramento normativo (nazionale, regionale) , requisiti, concetti di benessere animale e di biosicurezza;


    •Strutture per Interventi Assistiti con Animali (IAA);


    •Strutture veterinarie: inquadramento normativo (nazionale, regionale), classificazione e requisiti delle strutture;



  • Unità didattica 2

    Strutture ed impianti destinati ad accogliere animali da reddito (DPA):

    • Strutture ed impianti destinati all’allevamento animali DPA : normativa di riferimento, concetti generali di benessere animale.
    • Strutture ed impianti destinati all’allevamento bovino : normativa di riferimento, concetti generali di benessere animale – D.Lvo 7/7/2011 n. 126
    • Strutture ed impianti destinati all’allevamento suino : normativa di riferimento, concetti generali di benessere animale – D.Lvo 7/7/2011 n. 122
    • Strutture ed impianti destinati all’allevamento avicolo : normativa di riferimento, concetti generali di benessere animale :
        • D.Lvo 29/7/2003 n. 267
        • D.Lvo 27/9/2010 n. 181


    •Scuderie, centri equestri: inquadramento normativo (comunitario, nazionale), concetti di benessere animale e di bio sicurezza.

    Visite di istruzione in allevamenti per sviluppare la conoscenza teorico  pratica di:
    • Allevamento Bovino
    • Allevamento intensivo broiler
    • Allevamento intensivo suini (riproduzione-ingrasso)
    • Strutture Veterinare
    • Scuderia equini.



    • Argomento 3

      • Argomento 4

        • Argomento 5

          • Argomento 6

            • Argomento 7

              • Argomento 8

                • Argomento 9

                  • Argomento 10