Indice degli argomenti

  • Alimentazione animale - Prof. Isa Fusaro - a.a. 2015/2016

    Nel 2005 ho partecipato alla prima edizione del corso “Basi Teoriche ed applicazioni pratiche del modello CNCPS nel razionamento della vacca da latte” tenutosi a Teramo dal Professor C.J. Sniffen, docente della Cornell University.
    Nel Maggio 2006,ho preso parte ai corsi di aggiornamento tenuti dal prof C.J. Sniffen organizzati presso la Facoltà di Medicina Veterinaria di Bologna ed al corso tenuto dal prof. Oded Nir su: “Razionale gestione ed interpretazione dei dati nell'allevamento della bovina da latte”.
    Il 30 Giugno 2006 ho trascorso un periodo di 8 mesi presso presso la Cornell University, stato di New Jork (USA), per dedicarmi a ricerche inerenti il ruolo della fibra nell’alimentazione dei bovini da latte Durante tale periodo ho avuto la possibilità di frequentare i corsi di Alimentazione e Nutrizione della bovina da latte a cura del prof Micheal Van Amburgh e partecipando anche a numerose attività di laboratorio didattiche e scientifiche del dipartimento di Animal Science.
    Nel 2007 ho acquisito il titolo di Dottore di Ricerca in Alimentazione e Nutrizione Animale, con una tesi di dottorato dal titolo “alimentazione e Benessere delle bovine: effetti sulla produzione e sulla qualità del latte
    Nel Febbraio 2007 inizia la docenza del corso in “Alimentazione e Nutrizione Animale” del corso di Laurea Breve in Tutela e Benessere Animale.
    Dal 2009 e con frequenza annuale, partecipo a corsi di aggiornamento sull’utilizzo di sistemi di razionamento dinamico organizzati dal Dipartimento di Morfofisiologia Veterinaria della Facoltà di Medicina Veterinaria di Bologna.
    Selezione pubblicazioni

     

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli obiettivi formativi che lo studente deve raggiungere al termine del modulo in alimentazione animale riguardano la conoscenza degli alimenti che vengono comunemente utilizzati in ambito zootecnico, la normativa che disciplina la preparazione ed il commercio dei mangimi, le caratteristiche e le possibili contaminazioni delle materie prime. Inoltre lo studente sarà in grado di stimare i fabbisogni degli animali da reddito e da compagnia e di formulare le razioni, conoscere i rapporti fra alimentazione e qualità degli alimenti di origine animale e le conseguenze sulla salute animale di errori nutrizionali ed alimentari
      Lo studente, al termine delle lezioni dovrà dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze e capacità acquisite durante il corso di alimentazione animale in maniera da dimostrare un approccio pratico ai casi clinici che gli verranno sottoposti sottoforma di esercitazioni. In particolare lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito un adeguata conoscenza di tutti gli alimenti e delle loro caratteristiche nutrizionali e di sapere utilizzare tali alimenti nelle pratiche di razionamento. Lo studente dovrà dimostrare di avere appreso le tecniche di razionamento attraverso l’utilizzo di software e programi gestionali che gli sarnno messi a disposizione.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Questi obiettivi formativi verranno perseguiti attraverso la somministrazione di contenuti didattici quali lezioni frontali,svolgimento di seminari e attività di laboratori. Di conseguenza, sulla base delle conoscenze acquisite, lo studente dovrà dimostrare attraverso prove di simulazione di razionamento di avere acquisito gli strumenti idonei per approntare misure gestionali e di controllo utili a garantire l’efficienza produttiva degli animali allevati. La capacità di applicare alle problematiche di settore le conoscenze acquisite sarà inoltre stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo mediante valutazioni in itinere e lezioni interattive che prevedono il coinvolgimento dello studente durante le ore di esercitazione pratica.
      Lo studente dovrà dimostrare di avere appreso tali conoscenze attraverso la preparazione e la presentazione orale con supporto multimediale, di tesine che trattino specifici temi della materia. Inoltre la verifica della comprensione e della capacita di applicare le conoscenze conseguite avverrà durante le prove d’esame in forma scritta orale e attraverso l’uso supporti informatici
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica dei processi produttivi e per la valutazione degli alimenti da utilizzare nelle diverse realtà zootecniche.
      Attraverso le attività di campo e le esercitazioni pratiche, lo studente dovrà dimostrare di avere capacità di raccogliere i dati produttivi, saperli analizzare e prospettare soluzioni ai problemi che si sono riscontrati. Verranno effettuate delle simulazioni in grado di verificare se il livello di apprendimento dello studente sia sufficiente a quello richiesto.
      Tali attività, favoriranno lo sviluppo di autonomia di giudizio nella valutazione delle soluzioni pratiche attuate nei diversi settori delle produzioni animali.
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici. L’abilità comunicativa sarà verificata durante il percorso didattico attraverso relazioni su tematiche inerenti le caratteristiche degli alimenti. Inoltre verrà richiesto allo studente di illustrare e discutere in gruppo un caso di razionamento sulla base delle conoscenze apprese. Lo studente in relazione alla sua specifica preparazione, deve essere capace di mettere in atto e divulgare il corretto management nutrizionale dell’animale
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale. Lo studente sarà in grado di acquisire nuove conoscenze circa gli aspetti di gestione tecnica, igienica e dei risvolti produttivi degli allevamenti zootecnici. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso tutoraggio personale, relazioni scritte sull’attività svolta durante il periodo di attività di campo e di preparazione della prova finale


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenza di base della fisiologia ed anatomia delle principali specie di interesse zootecnico
      Conoscenze di base della botanica
    • Propedeuticità: FISIOLOGIA
      BIOCHIMICA

    INDICATORI DI DUBLINO

    UNITA' DIDATTICA 1: ALIMENTI ZOOTECNICI

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli obiettivi formativi che lo studente deve raggiungere al termine del unità didattica ALIMENTI ZOOTECNICI riguardano la conoscenza degli alimenti che vengono comunemente utilizzati in ambito zootecnico, la normativa che disciplina la preparazione ed il commercio dei mangimi, le caratteristiche e le possibili contaminazioni delle materie prime.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Questi obiettivi formativi verranno perseguiti attraverso la somministrazione di contenuti didattici quali lezioni frontali,svolgimento di seminari e attività di laboratori. Di conseguenza, sulla base delle conoscenze acquisite, lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito gli strumenti idonei per il riconoscimento degli alimenti e il loro utilizzo nelle principali specie di interesse zootecnico
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica dei processi produttivi e per la valutazione degli alimenti da utilizzare nelle diverse realtà zootecniche.
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici. L’abilità comunicativa sarà verificata durante il percorso didattico attraverso relazioni su tematiche inerenti le caratteristiche degli alimenti. Inoltre verrà richiesto allo studente di illustrare e discutere in gruppo un caso di razionamento sulla base delle conoscenze apprese. Lo studente in relazione alla sua specifica preparazione, deve essere capace di mettere in atto e divulgare il corretto management nutrizionale dell’animale
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale. Lo studente sarà in grado di acquisire nuove conoscenze circa gli aspetti di gestione tecnica, igienica e dei risvolti produttivi degli allevamenti zootecnici. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso tutoraggio personale, relazioni scritte sull’attività svolta durante il periodo di attività di campo e di preparazione della prova finale

    UNITA' DIDATTICA 2: RAZIONAMENTO ANIMALE
    • Conoscenza e capacità di comprensione: . Inoltre lo studente sarà in grado di stimare i fabbisogni degli animali da reddito e da compagnia e di formulare le razioni, conoscere i rapporti fra alimentazione e qualità degli alimenti di origine animale e le conseguenze sulla salute animale di errori nutrizionali ed alimentari
      Lo studente, al termine delle lezioni dovrà dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze e capacità acquisite durante il corso di alimentazione animale in maniera da dimostrare un approccio pratico ai casi clinici che gli verranno sottoposti sottoforma di esercitazioni. In particolare lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito un adeguata conoscenza di tutti gli alimenti e delle loro caratteristiche nutrizionali e di sapere utilizzare tali alimenti nelle pratiche di razionamento. Lo studente dovrà dimostrare di avere appreso le tecniche di razionamento attraverso l’utilizzo di software e programi gestionali che gli sarnno messi a disposizione.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Questi obiettivi formativi verranno perseguiti attraverso la somministrazione di contenuti didattici quali lezioni frontali,svolgimento di seminari e attività di laboratori. Di conseguenza, sulla base delle conoscenze acquisite, lo studente dovrà dimostrare attraverso prove di simulazione di razionamento di avere acquisito gli strumenti idonei per approntare misure gestionali e di controllo utili a garantire l’efficienza produttiva degli animali allevati. La capacità di applicare alle problematiche di settore le conoscenze acquisite sarà inoltre stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo mediante valutazioni in itinere e lezioni interattive che prevedono il coinvolgimento dello studente durante le ore di esercitazione pratica.
    • Autonomia di giudizio: Attraverso le attività di campo e le esercitazioni pratiche, lo studente dovrà dimostrare di avere capacità di raccogliere i dati produttivi, saperli analizzare e prospettare soluzioni ai problemi che si sono riscontrati. Verranno effettuate delle simulazioni in grado di verificare se il livello di apprendimento dello studente sia sufficiente a quello richiesto.
      Tali attività, favoriranno lo sviluppo di autonomia di giudizio nella valutazione delle soluzioni pratiche attuate nei diversi settori delle produzioni animali
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici. L’abilità comunicativa sarà verificata durante il percorso didattico attraverso relazioni su tematiche inerenti le caratteristiche degli alimenti. Inoltre verrà richiesto allo studente di illustrare e discutere in gruppo un caso di razionamento sulla base delle conoscenze apprese. Lo studente in relazione alla sua specifica preparazione, deve essere capace di mettere in atto e divulgare il corretto management nutrizionale dell’animale.
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale. Lo studente sarà in grado di acquisire nuove conoscenze circa gli aspetti di gestione tecnica, igienica e dei risvolti produttivi degli allevamenti zootecnici. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso tutoraggio personale, relazioni scritte sull’attività svolta durante il periodo di attività di campo e di preparazione della prova finale

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì ore 14:30 
    • Giovedì ore 14:30

    LIBRI DI TESTO

    Nutrizione e alimentazione animale

    • Autore: Mauro Antongiovanni, Manuela Gualtieri
    • Edizione: EDAGRICOLE , 2010, ROMA


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Predicting forage indigestible NDF from lignin concentration.

    • Autore: Traxler MJ, Fox DG, Van Soest PJ, Pell AN, Lascano CE, Lanna DP, Moore JE, Lana RP, Vélez M, Flores A.


    PROVE INTERMEDIE

    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: 26 Aprile 2016 ore 10.00 aula 8 Facoltà di Scienze della Comunicazione
    • Tipologia di prova: Test a risposta multipla, tesina e presentazione di un alimento assegnato


    PROVA INTERMEDIA 2

    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: 23 giugno 2016 ore 12.00
    • Tipologia di prova: Test a risposta multipla


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    L’esame consiste, in prove scritte in itinere, svolte a conclusione di ogni unità didattica e, alla fine del corso, la valutazione si conclude nella discussione delle prove scritte e sullo svolgimento ed esposizione di relazioni predisposte dagli studenti su temi specifici assegnati dal docente.