Indice degli argomenti

  • Igiene e gestione dell'allevamento e benessere animale - Prof. Melania Giammarco - a.a. 2015/2016

    Ricercatore Universitario in Zootecnia Speciale presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo.
    Laurea con lode in Medicina Veterinaria. Vincitrice di una Borsa di Studio post-laurea, svolge attività di ricerca dal Febbraio 2003 presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti, sezione di Produzioni animali, Nutrizione e Alimenti, della Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo svolgendo un progetto di ricerca inerente lo “Studio di indicatori innovativi dello stress ossidativo in cavalli da completo”. Collabora con il reparto “Relazione Uomo-Animale” dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” alle attività di ricerca in tema di benessere animale svolgendo prove sperimentali finalizzate a studiare “Gli effetti dell’arricchimento ambientale sulla concentrazione fecale dei metaboliti del cortisolo in animali da laboratorio” (mus musculus domesticus). Nell’anno accademico 2004-2005 consegue il titolo di Master di perfezionamento in “Scienze del comportamento animale e pet therapy” organizzato dall’Università di Teramo in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e Molise “G. Caporale”. Nell’anno accademico 2007-2008 consegue il titolo di Master di II livello "Aspetti produttivi e gestionali della filiera avicunicola". Nel 2011 partecipa al progetto di ricerca finanziato dal titolo “Qualità e shelf life di salame di capra: una nuova prospettiva di mercato (halal e non halal) per le aziende d‟Abruzzo” nell’ambito “PROGETTO SPECIALE “Ricerca di Eccellenza - Ricercatori”, studiando l’impatto della macellazione rituale sul benessere animale. Nel 2014 è coordinatore scientifico di un progetto di sviluppo rurale dal titolo "Valorizzazione delle caratteristiche qualitative delle carni di bovini di razza di Marchigiana IGP" acr. NutriMARCH, finanziato nell'ambito della Misura 1.2.4. del PSR Abruzzo 2007-2013.


    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Obiettivo del corso è quello di fornire allo studente conoscenze di tipo teorico e applicativo circa le tecniche di allevamento delle principali specie animali di interesse zootecnico e offrire gli strumenti per una prima valutazione dell’effetto delle tecniche di allevamento sulla produzione e qualità dei prodotti di origine animale, sull'ambiente e sul benessere animale degli animali da reddito e da compagnia. Particolare enfasi verrà data agli aspetti relativi alla conoscenza dei principali indicatori da monitorare per garantire una corretta gestione e salute degli animali, all'importanza del rapporto uomo-animale quale fattore determinante a garantire benessere, prestazioni produttive e comportamento fisiologico in allevamento.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti del corso saranno in grado di applicare il complesso delle conoscenze e delle competenze acquisite nel controllo di metodologie e procedimenti utili nei settori dell’allevamento e del benessere delle diverse specie da reddito e da compagnia relativamente a: strutture e tecnologie di allevamento, necessità ambientali degli animali e gestione dei reflui. Di conseguenza, sulla base delle conoscenze acquisite, gli studenti saranno in grado anche di approntare misure gestionali e di controllo utili a garantire l’efficienza produttiva ed il benessere degli animali allevati. La capacità di applicare alle problematiche di settore le conoscenze acquisite sarà inoltre stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo mediante approcci teorici e pratici durante le lezioni e le esercitazioni in campo.

    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica dei processi produttivi e per la valutazione dell’impatto che l’allevamento animale esercita sul territorio e sull’ambiente, tenendo conto di tutta la filiera produttiva. Gli studenti dovranno acquisire la capacità di impostare, valutare e trovare, in via autonoma, la soluzione più corretta in merito alle esigenze ed ai fabbisogni di vita dell’animale.
      Le attività di campo e di preparazione della prova finale, favoriranno lo sviluppo di autonomia di giudizio nella valutazione delle soluzioni pratiche attuate nei diversi settori delle produzioni animali.
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici. L’abilità comunicativa sarà verificata durante il percorso didattico attraverso relazioni su tematiche di filiera e nella discussione della prova finale. Lo studente in relazione alla sua specifica preparazione, deve essere capace di mettere in atto e divulgare il corretto management dell’animale ed il corretto rapporto uomo-animale, nella realtà delle aziende zootecniche.
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale. Lo studente sarà in grado di acquisire nuove conoscenze circa gli aspetti di gestione tecnica, igienica e dei risvolti produttivi degli allevamenti zootecnici. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso tutoraggio personale, relazioni scritte sull’attività svolta durante il periodo di attività di campo e di preparazione della prova finale.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenza della morfologia e delle attitudini funzionali degli animali in produzione.
    • Propedeuticità: Non ci sono propedeuticità.
      Si consiglia il superamento dell'esame di Zootecnia generale e miglioramento genetico.

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Aspetti strutturali e gestionali dell'allevamento bovino da latte

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Fornire allo studente conoscenze di tipo teorico e applicativo circa le tecniche di allevamento della specie bovina (indirizzo produzione latte) e offrire gli strumenti per una prima valutazione dell’effetto delle tecniche di allevamento sulla produzione.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Attraverso le conoscenze acquisite, gli studenti saranno in grado di approntare misure gestionali e di controllo utili a garantire l’efficienza produttiva ed il benessere degli animali allevati. La capacità di applicare alle problematiche di settore le conoscenze acquisite sarà inoltre stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo mediante approcci teorici e pratici durante le lezioni e le esercitazioni in campo.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica dei processi produttivi e per la valutazione dell’impatto che l’allevamento esercita sul territorio e sull’ambiente, tenendo conto di tutta la filiera produttiva.
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici.
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale


    UNITA' DIDATTICA 2: Aspetti strutturali e gestionali dell'allevamento suino
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Fornire allo studente conoscenze di tipo teorico e applicativo circa le tecniche di allevamento della specie suina e offrire gli strumenti per una prima valutazione dell’effetto delle tecniche di allevamento sulla produzione.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Attraverso le conoscenze acquisite, gli studenti saranno in grado di approntare misure gestionali e di controllo utili a garantire l’efficienza produttiva ed il benessere degli animali allevati. La capacità di applicare alle problematiche di settore le conoscenze acquisite sarà inoltre stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo mediante approcci teorici e pratici durante le lezioni e le esercitazioni in campo.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica dei processi produttivi e per la valutazione dell’impatto che l’allevamento esercita sul territorio e sull’ambiente, tenendo conto di tutta la filiera produttiva.
    • Abilità comunicative: Attraverso idonee conoscenze gli studenti svilupperanno la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi zootecnici.
    • Capacità di apprendimento: Gli studenti acquisiranno durante il loro percorso formativo il metodo utile al completamento ed all’aggiornamento autonomo della loro preparazione culturale e professionale, tale da renderli capaci di intraprendere studi successivi in piena autonomia. Gli studenti saranno infatti dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti l’allevamento ed il benessere animale

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Mercoledì ore 9,30-12,30  - aula 7 (Colleparco) 

    LIBRI DI TESTO


    Allevamento dei bovini e dei suini

    • Autore: P. G. Monetti,
    • Edizione: ed. Cristiano Giraldi, 2001, Bologna


    Manuale di allevamento suino
    • Autore: Bertacchini F., Campani I.
    • Edizione: Edagricole , 2001, Bologna

    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    Unità didattica di riferimento: 1

    Data: 27 Aprile 2016

    Tipologia di prova: Test scritto a risposta multipla e aperta


    PROVA INTERMEDIA 2

    Unità didattica di riferimento: 2

    Data: 8 Giugno 2016

    Tipologia di prova: Test scritto a risposta multipla e aperta


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Test scritto a risposta multipla

    La prova scritta richiede il superamento di due prove in itinere o, in caso di insufficienza in queste ultime, di un esame scritto finale su tutti gli argomenti del corso.