Indice degli argomenti

  • Metodi statistici di valutazione delle politiche - Prof. Enrico Del Colle - a.a. 2015/2016

    Nato a Roma il 21 luglio 1946
    Laureato in Scienze Statistiche e Demografiche presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza".
    É professore ordinario per il raggruppamento Secs-S/03 (Statistica Economica)
    E' socio della Società Italiana di Economia, Demografia e Statistica (SIEDS), della Società Italiana di Statistica (SIS) e dell'International Association of Survey Statisticians (IASS).
    Dal gennaio 2006 è codirettore della rivista Statistica e Società della Società Italiana di Statistica (SIS) e dal giugno 2006 è direttore della Rivista Italiana di Economia, Demografia e Statistica della Società Italiana di Economia, Demografia e Statistica.
    Dall'ottobre 2001 al maggio 2005 collabora con il Ministero delle Attività produttive in qualità di consulente statistico del Servizio di Controllo interno e della Direzione generale per il Coordinamento degli Incentivi alle imprese.
    Dal novembre 2005 al novembre 2009 ricopre la carica di Prorettore vicario dell'Università degli Studi di Teramo.
    É attualmente Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Teramo.
    É membro della Commissione di Garanzia per l'Informazione Statistica.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente familiarizzare con le più importanti fonti di produzione di dati statistici, con riferimento alle istituzioni nazionali e sovranazionali (quali Istat, Eurostat, Banca d’Italia, etc.). Agli studenti, poi, verranno trasmessi tutti quegli strumenti dell’analisi statistica utili a sintetizzare ed interpretare i fenomeni osservati, in un’ottica di tipo valutativo. Alla fine del corso il discente dovrà essere in grado di padroneggiare quegli strumenti quantitativi che consentono di valutare l’efficacia e l’efficienza delle politiche pubbliche poste in essere, con riferimento sia alle politiche per le famiglie che a quelle per le imprese.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente dovrà acquisire capacità di problem solving: sulla base di casi di studio presentati (e tratti, ove possibile, dall’esperienza quotidiana), dovrà essere in grado di trasferire in campo applicativo le nozioni teoriche assimilate.
    • Autonomia di giudizio: lo studente del corso dovrà acquisire capacità di valutazione in relazione ai casi di studio presentati, in modo tale da essere in grado di trasformare l’analisi effettuata nelle più corrette decisioni in relazione alle politiche economiche e sociali da intraprendere, risolvendo, di conseguenza, i problemi di volta in volta presentati.
    • Abilità comunicative: lo studente dovrà essere i grado di manipolare i dati disponibili e trasformarli in modo ottimale, utilizzando le più moderne tecniche (quantitative e grafiche) di analisi dei dati, così da offrire ad un potenziale utente finale non una semplice informazione quantitativa, ma uno strumento idoneo a fornire un concreto avanzamento in termini di conoscenza del problema investigato.
    • Capacità di apprendimento: lo studente del corso dovrà acquisire capacità di apprendimento in relazione a metodologie solitamente non insegnate nelle scuole di ordine superiore; lo sforzo maggiore dovrà essere quello di familiarizzare con metodiche nuove, anche alla luce dell’auspicabile intenso utilizzo di strumenti informatici, che ormai accompagnano quotidianamente il lavoratore nell’esercizio delle proprie funzioni.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Non sono richiesti prerequisiti formali, se non una minima conoscenza degli strumenti statistici di base.
    • Propedeuticità: L’esame non è propedeutico rispetto ad altri insegnamenti; è consigliata una conoscenza di base degli strumenti di analisi statistica descrittiva ed inferenziale.

    LEZIONI SETTIMANALI


    • Martedì ore 13:30 - aula 15:30
    • Mercoledì ore 13:30 - aula 15:30

    LIBRI DI TESTO


    Elementi di Demografia

    • Autore: G. Blangiardo
    • Edizione: Il Mulino, 2006, Bologna


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: Circa metà delle unità didattiche
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova: Prova scritta sugli argomenti affrontati nel corso


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    L’esame verrà svolto in forma orale; non sono previste prove scritte, ad eccezione delle verifiche in itinere.

  • Caratteristiche strutturali della popolazione e relative misure di valutazione

  • Dinamica evolutiva della popolazione e relative misure di valutazione

  • La transizione demografica quale metodo di valutazione dello sviluppo delle popolazioni

  • Metodi di valutazione di politiche dei prezzi

  • Metodi di valutazione di politiche del lavoro

  • Metodi di valutazione di politiche dei sistemi di welfare e della famiglia