Indice degli argomenti

  • Storia dell'integrazione europea - Prof. Ilaria Del Biondo - a.a. 2015/2016

    Ilaria Del Biondo è dottore di ricerca in Storia del movimento sindacale presso l’Università degli studi di Teramo, è stata assegnista di ricerca presso la stessa Università. E' autrice del volume L’Europa possibile. La CGIL e la CGT di fronte al processo di integrazione europea (1957-1973), Ediesse, 2007 si occupa principalmente di storia del movimento operaio e sue rappresentanze a livello europeo. Ha pubblicato un saggio dal titolo “L’Europa della CGIL. La politica della CGIL e il contrasto con la CGT sul processo di integrazione europea”, in Fra Mercato Comune e globalizzazione (a cura di Ilaria Del Biondo, Lorenzo Mechi e Francesco Petrini) Franco Angeli, 2010, atti del seminario di studi «Sindacati, imprenditori e la fine della Golden Age. Le forze sindacali italiane ed europee di fronte ai cambiamenti economici internazionali degli anni ‘70», (Teramo, 27 novembre 2008) organizzato dal Dipartimento di Storia e Critica della Politica, Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Teramo e dal Dipartimento di Studi Internazionali, Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Padova. Lavora attualmente sui temi del lavoro a livello nazionale ed internazionale con particolare interesse per gli elementi riferiti al processo di integrazione europeo e il ruolo delle forze sociali in Francia ed Italia. Ha recentemente pubblicato “Una politica attiva tra storia e futuro: l’apprendistato. Da collocamento speciale a politica attiva”,  in Atti della Terza Conferenza della Facoltà di Scienze Politiche del 21 marzo 2014 dal titolo “Il lavoro tra flessibilità e tutele”.Ha dedicato diversi studi a figure di rilievo del movimento operaio (contributo in volume “Con lo sguardo rivolto all’Europa. Bruno Trentin, l’invasione sovietica dell’Ungheria e la nascita del Mercato Comune Europeo”, in Bruno Trentin e la sinistra italiana e francese, a cura di Sante Cruciani, Collection de l’École française di Roma, 2012) e alla cultura contrattuale delle varie categorie (si veda il saggio “La politica sindacale del pubblico impiego. Dalla caduta del fascismo al centro-sinistra (1944-1962)" in La sindacalizzazione del pubblico impiego, a cura di Pasquale Iuso, Ediesse, Roma, 2006 e “La cultura contrattuale del sindacato chimici", in La formula chimica, Roma, Editori Riuniti, 2004). Sta lavorando come coordinatore nel gruppo di ricerca abruzzese “Per un Atlante delle stragi nazifasciste in Italia dell’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Associazione nazionale partigiani d’Italia e in collaborazione con Università di Pisa – Dipartimento Civiltà e forme del sapere e il Deutsche Historische Institut in Rom - Istituto storico germanico di Roma.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: 1. conoscere e ricostruire, a partire dall’idea d’Europa, i processi storici che hanno portato ai primi tentativi di unificazione europea, i principi che ne sono stati alla base e i diversi approcci teorici,
      2. conoscere le linee fondamentali del processo di integrazione europea, le iniziative dei governi, delle forze politiche e sociali, attraverso i maggiori eventi dimostrando di averne compreso le tendenze di fondo e le linee essenziali
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: saper inserire questi aspetti essenziali tra i quali lo sviluppo dell’architettura istituzionale dell’UE e i cenni anche alle principali politiche nell’evoluzione del contesto internazionale e nella storia dell’Italia repubblicana
    • Autonomia di giudizio: mostrare autonomia di giudizio e abilità argomentativa, con la capacità di interpretare le informazioni e di intrecciare conoscenze e competenze, ricorrendo a un approccio anche interdisciplinare.
    • Abilità comunicative: ricostruire, l’integrazione europea attraverso chiavi di lettura specialistiche raggiungendo una capacità di analisi (adeguata al livello di corso di laurea magistrale) delle trasformazioni politico/istituzionali e dello sviluppo economico/industriale dell’Europa del ‘900
    • Capacità di apprendimento: correlare e interpretare l’integrazione europea attraverso chiavi di lettura specialistiche raggiungendo una capacità di analisi (adeguata al livello di corso di laurea magistrale) delle trasformazioni politico/istituzionali e dello sviluppo economico/industriale dell’Europa del ‘900



    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Prerequisiti: Lo studente dovrà possedere una conoscenza di base della storia delle relazioni internazionali e della storia contemporanea con particolare attenzione al contesto del continente europeo e al ‘900.
    • Propedeuticità: Nessuna.



    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: 


    LA NASCITA DI UNA IDEA E L'INVENZIONE COMUNITARIA

    UNIT 1.1 La nascita di una idea: il dibattito tra le due guerre e l'esperienza resistenziale

    UNIT 1.2 La guerra fredda, la Francia, l'Europa

    UNIT 1.3 L'invenzione comunitaria


    UNITA' DIDATTICA 2:

    LE COMUNITÀ' TRA CRESCITA E CRISI

    UNIT 2.1-2 Integrazione economica e disunione politica e La comunità tra crescita e crisi

    UNIT 2.3-4 Le comunità nella crisi degli anni '70 e Una strada in salita

    UNIT 2.5-6 Dall'europessimismo all'Atto Unico e Un atto veramente unico


    UNITA' DIDATTICA 3: 

    LA FINE DELLA GUERRA FREDDA E LA NASCITA DELL'UNIONE EUROPEA 

    UNIT 3.1 Dalla Caduta del Muro A Maastricht

    UNIT 3.2-3 L'Unione alla prova e il Trattato di Amsterdam

    UNIT 3.4-5 L'unione economica e monetaria e le sfide del nuovo millennio

    LIBRI DI TESTO

    A scelta uno tra i seguenti volumi:


    Storia dell’integrazione europea, Dalla guerra fredda alla Costituzione dell’Unione

    •     Autore: BINO OLIVI, ROBERTO SANTANIELLO
    •     Edizione: Il Mulino , 2010, Bologna


    Storia e politica dell’Unione Europea

    •     Autore: G. MAMMARELLA e P. CACACE
    •     Edizione: Laterza, Bari, 2011


    Idee d’Europa e integrazione europea

    •     Autore: (a cura di) ARIANE LANDUYT
    •     Edizione: Bologna, Il Mulino, 2004



     MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    A scelta uno tra i seguenti volumi:


    La Cenerentola d’Europa? l’Italia e l’integrazione europea dal 1947 a oggi

    •     Autore: ANTONIO VARSORI
    •     Edizione: Soveria Mannelli, Rubettino, 2010


    L’Europa delle donne: la politica di pari opportunità nella storia dell’integrazione europea (1957-2007)

    •     Autore: DI SARCINA FEDERICA
    •     Edizione: Bologna, Il Mulino, 2010


    L'integrazione economica europea, 1947-2006

    •     Autore: FRANCESCA FAURI
    •     Edizione: Bologna, Il Mulino, 2011

    PROVE INTERMEDIE
    Tre prove intermedie a fine di ogni unità

    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    La valutazione finale avverrà, nel corso dell’esame orale, attraverso la verifica della conoscenza e della comprensione da parte dello studente dei temi trattati e dei libri di testo indicati. Lo studente, nel corso dell’esame orale, dovrà dimostrare, oltre che la conoscenza della materia e la comprensione degli aspetti istituzionali e dei fenomeni politici, economici e sociali sottesi al processo di integrazione europea, capacità critica, autonomia di giudizio, abilità argomentativa e di sintesi, elaborando e intrecciando le conoscenze e competenze acquisite dando prova di un’adeguata capacità espressiva.


  • INTRO

    INTRODUZIONE AL CORSO

  • UNIT 2-LE COMUNITÀ' TRA CRESCITA E CRISI

    Di seguito le slides in PDF ed il materiale di varia natura relativo alle sotto unità del corso:

  • UNIT 3-LA FINE DELLA GUERRA FREDDA E LA NASCITA DELL'UNIONE EUROPEA

    Di seguito le slides in PDF ed il materiale di varia natura relativo alle sotto unità del corso: