Indice degli argomenti

  • Fisiologia veterinaria I - Prof. Pasqualino Loi - a.a. 2016/2017

    Nato a Pozzomaggiore, SS, Sardegna, il 15 Ottobre 1958,
    separato, due figli, Cristina e Pietro Loi.
    1980-86- Laurea in Medicina Veterinaria presso l’Università di Sassari con 110 e lode
    Studi Post-Universitari: 1987-1990, Università di Sassari, Istituto di Fisiologia Veterinaria, dottorato di ricerca in Fisiologia della riproduzione
    Posizioni Post-dottorali:
    1990-1991, sperimentatore presso l’Istituto Zootecnico e Caseario (SS)
    1992-1994, stage presso il Roslin Institute, Scozia, UK, nel laboratorio dei Profs. Ian Wilmut and Keith Campbell.
    1994 -settembre 1995: studi sull’analisi dell’espressione genica mediante la tecnica dell’ibridazione in situ presso l’University of Newcastle upon-tyne, nell’ambito di un corso organizzato dall’EMBO (European Molecular Biology Organization)
    1995-November 2000, coordinatore del laboratorio di biotecnologie dell’Istituto Zootecnico e Caseario (SS).
    Dal novembre 2000 professore associato di Fisiologia presso la facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo.
    La principale linea di ricerca del Prof. Loi è la Fisiologia della Riproduzione, in particolare l’embriologia sperimentale applicata ai ruminanti domestici e selvatici. Il Prof. Loi è membro delle seguenti società: Società delle Scienze Veterinarie, Società dei Fisiologi Italiani, Society for the Study of Fertility, International Embryo Transfer Society,
    Society for the Study of Reproduction. La sua linea di ricerca attuale sono i meccanismi di riprogrammazione nucleare di cellule somatiche.

    Vice presidente della sessione Fisiologia della European Association for Animal Production, 1998-2001.
    Membro dell’Advisory Board del Centro di Eccellenza “Center of Excellence in Genomic and Biotechnology for Improving Function  

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    INFO SUL CORSO


    OBBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso ha sempre avuto un ottimo livello di gradimento tra gli studenti. Le lezioni frontali sono organizzate in modo informale, finalizzate a suscitare interesse nello studente e a renderlo partecipe dell’affascinante disciplina della Fisiologia. Le lezioni sono integrate da filmati che facilitano la memorizzazione di eventi biologici complessi. Un’attenzione particolare è rivolta a informare gli studenti sulle ricerche più recenti, aspetti etici compresi. Obiettivo formativo principale è la comprensione dei principi biologici che regolano il funzionamento di un animale normale; il livello conoscitivo richiesto è medio-alto - ritengo che sia importante un tale livello per porre le basi conoscitive per affrontare con successo la fisiologia II e le altre materie di base (patologie) e le professionalizzanti (cliniche). In sintesi, alla fine del corso gli studenti conoscono l’importanza dell’acquisizione di conoscenze di base e di laboratorio pratiche per diventare un buon clinico, ma anche la necessità del continuo aggiornamento nella professione.

      The course met the interest of the majority of students.
      Frontal lessons have informal character, aiming at stimulating the interest of the students toward the Physiology. The frontal lessons are integrated with short animation movies, specially concerning Cell Physiology, to simplify complex biology functions.
      The main target of my course is the deep understanding of the biological phenomenon regulating the body homeostasis: the level of understanding is medium/high. I personally believe a deep knowledge of animal physiology is compulsory for the understanding of the following courses, including clinical ones.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La piena comprensione della Fisiologia è possibile solo se si possiede una giusta conoscenza della biochimica e anatomia. Gli studenti sono quindi chiamati ad applicare le conoscenze acquisite nei corsi propedeutici all’embriologia. La Fisiologia è disciplina fondamentale dove lo studente è chiamato a usare per la prima volta intuito e senso logico. Il concetto che viene consegnato agli studenti dall’inizio del corso è che solo la piena conoscenza della normale funzionalità di organi ed appari consente di individuare con facilità le anomalie/disfunzioni acquisite nei corsi professionalizzanti. La capacità di applicare conoscenza dello studente sarà effettuata durante il corso con prove teorico/pratico in itinere, generalmente alla fine della trattazione di ogni apparato. I risultati delle prove in itinere saranno discussi in aula, dando agli studenti che avessero non correttamente interpretato le domande gli elementi logici per correggersi da soli, in modo da fissare meglio l’argomento.

      The full understanding of animal physiology is possible only in the presence of a solid background on Biochemistry and Anatomy. This paradigm stressed at the beginning of the course is that the understandidng the mechanisms underlying body homeostasis is fundamental to identify pathological process of all kind. The understanding of the course will be assessed through the course though preliminary quiz, whose outcomes will be discussed jointly with the students, to provide proper amendements.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti ricevono tutte le informazioni scientifiche e lo stato dell’arte più avanzato della materia. Questa conoscenza sarà utilizzate progressivamente negli anni accademici successivi quando lo studente sarà chiamato ad esprimere oggettivamente ed in modo critico le proprie valutazioni su specifici casi (clinici, diagnostici post-mortem, etc).

      The Students will get the most updated stat of art of academic teaching in animal physiology. The knowledge gained in my course will be back up all the further courses, particularly clinical ones, and will allow students to formulate objective judgements o the clinical cases.
    • Abilità comunicative: Sono consapevole dell’importanza di migliorare le capacità comunicative degli studenti. Per tale motivo chiedo continuamente un loro parere sugli argomenti trattati, incoraggiandoli a dare le loro interpretazioni di un dato meccanismo biologico. Gli studenti sono informati sulle sperimentazioni più recenti, sulle quali sono inviati ad esprimere un loro parere, anche di tipo etico. Gli studenti sono inoltre continuamente stimolati ad apprendere l’Inglese scientifico (filmati in lingua Inglese su argomenti di Fisiologia Cellulare). Nel caso di seminari tenuti in lingua Inglese gli studenti sono continuamente invitati a partecipare alla discussione in modo critico.

      I am deeply convinced that the capacity to communicate between specialists and specialist/lay audience is of fundamental importance. To this end, I continuously stimulate students asking their opinion on the topics being explored, pressing them to use all the preliminary background from previous courses. Part of the slides, and some of the movies are in English, to force the students to get acquainted with the language. I organize at least once a year a seminar with internationally qualified scientist from foreign institutions, and even in this case students follow the talk independently.
    • Capacità di apprendimento: Le tematiche affrontate nel corso sono fortemente coinvolgenti. Le lezioni sono strutturate in modo tale che lo studente partecipi attivamente alla discussione, e questo va a vantaggio della facilità di apprendimento dei contenuti. La trattazione degli organi e apparati sottolineerà l’alterazione di un dato parametro fisiologico responsabile delle principali sindromi cliniche.
      I test in itinere previsti alla fine di ogni apparato trattato consentiranno di monitorare l’andamento della apprendimento degli studenti, consentendo di apportare correzioni alla struttura del corso.

      The topics encountered in my curse are enchanting. Frontal lessons are designed to call for an active involvement of the student. Where possible, a link between a clinical disorder and the physiological dysfunction will be underlined.
      Test will be provided at the end of each topics encountered, allowing myself and the students, to verify learning outcomes. Preliminary tests will tell whether amendments in the curse are required or not.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Superamento delle propedeuticità prescritte, regolare frequenza alle lezioni.
    • Propedeuticità: Biochimica, Istologia, Embriologia, Anatomia.

    INDICATORI DI DUBLINO 


    UNITA' DIDATTICA 1:

    • Conoscenza e capacità di comprensione:
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    • Autonomia di giudizio:
    • Abilità comunicative:
    • Capacità di apprendimento:

    LIBRI DI TESTO


    Fisiologia degli animali domestici. Con elementi di etologia.

    • Autore: Giovanni Aguggini, Viscardo Beghelli
    • Edizione: Ludovico Giulio Edizione: UTET, 2006, Torino


    Fisiologia degli Animali Domestici
    • Autore: O. Sjaastad, O. Sand, K
    • Edizione: Hove Edizione: Casa Editrice Ambrosiana, 2013, Milano


    Fisiologia medica
    • Autore: Arthur C. Guyton, John E. Hall
    • Edizione: Elsevier, 2006,


    PROVE INTERMEDIE 


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento:
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova:



    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Esame frontale - saltuariamente prova scritta, con domande "aperte"

     

     

  • Questo argomento

    Presentazione del corso

    Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dalle Piattaforme di condivisione video.
    Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

    • Argomento 4

      Fisiologia Cellulare 

    • Fisiologia Sistema Nervoso

      Fisiologia Nervoso 1

    • Muscolo Scheletrico e Liscio

      Muscolo Scheletrico e Liscio

    • Cardio Circolatorio 1

      Cardio Circolatorio 1

    • Sangue e Gruppi Sanguigni

      Sangue e Gruppi Sanguigni

    • Fisiologia Renale, equilibrio acido-base

      Fisiologia Renale, Equilibrio Acido-Base

    • Argomento 10

      Compartimenti LIquidi

      • Argomento 11

        • Argomento 12

          • Argomento 13

            • Argomento 14

              • Argomento 15

                • Argomento 16

                  • Argomento 17

                    • Argomento 18

                      • Argomento 19

                        • Argomento 20