Indice degli argomenti

  • Malattie infettive, profilassi e polizia veterinaria II - Prof. Fulvio Marsilio - a.a. 2016/2017

    Laureato in Medicina Veterinaria presso la Facoltà di Medicina Veterinaria di Bari nel 1985. Diplomato in "Zooprofilassi" presso la Scuola per la Ricerca Scientifica di Brescia nel 1986. Dottore di Ricerca in "Parassitologia e Malattie Parassitarie" presso l'Università degli Studi di Bari nel 1989. Ricercatore in "Malattie Infettive degli Animali" presso l'Università degli Studi di Teramo dal 1994. Dall'a.a. 1997/98 è docente dei corsi di "Malattie Infettive, Profilassi e Polizia Veterinaria" e di "Malattie infettive, profilassi e polizia veterinaria degli animali da compagnia" presso l'Università degli Studi di Teramo. Dall'a.a. 2002/2003 è professore ordinario di Malattie infettive degli animali presso la facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo. Dall'a.a. 2003/2004 è direttore della Scuola di Specializzazione in "Sanità animale, allevamento e produzioni zootecniche" presso la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo. Da dicembre 2005 è membro dell'European Advisory Board on Cat Diseseas. Inoltre è membro del Comitato Regionale di Zooprofilassi e dell'Unità di crisi per l'Influenza Aviare entrambe istituiti presso l'Assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo.Dal 2005 al 2013 Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo (incarico ricoperto dal 2005). Dal 2010 al 2013 Coordinatore della Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Medicina Veterinaria italiane. Dal 2009 al 2013 Pro-Rettore Vicario dell’Università degli Studi di Teramo.

    INFO SUL CORSO


    OBBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli Studenti disporranno delle conoscenze più recenti e costantemente aggiornate e delle competenze teorico-pratiche nel campo degli obiettivi formativi dell’insegnamento. Tra questi, in particolare, quelli che (i) interessano la diagnostica sia clinica che di laboratorio basata anche sulle tecnologie biomolecolari e quelli che (ii) coinvolgono la tutela della salute umana attraverso la conoscenza ed il controllo della diffusione di patologie animali anche a carattere zoonosico. Gli studenti potranno inoltre sviluppare le conoscenze acquisite con la frequenza di seminari condotti da esperti di diversi settori, con le previste attività di tirocinio e con la preparazione della tesi di laurea. La verifica della conoscenza e della capacità di comprensione acquisite sarà valutata attraverso le prove individuali d’esame condotte durante il corso (prove in itinere) attraverso l’elaborazione di brevi relazioni scritte.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli Studenti del corso saranno in grado di applicare il complesso delle conoscenze e delle competenze acquisite a problemi relativi a tematiche innovative nello sviluppo di tecniche e procedure utili nei settori della diagnostica e della profilassi delle malattie infettive e delle zoonosi, anche in accordo con le vigenti normative nazionali ed europee. La capacità di applicare le conoscenze acquisite sarà stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo sia mediante approcci teorici e pratici durante lezioni e attività di laboratorio, sia attraverso il lavoro pratico-sperimentale sviluppato su specifici argomenti di ricerca nel corso della preparazione della tesi di laurea.
    • Autonomia di giudizio: Gli Studenti dovranno acquisire autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche indispensabili sia per il riconoscimento di patologie simili tra loro ma anche per il disegno e la conduzione di studi e ricerche nei settori peculiari delle malattie infettive e dei settori di studio e ricerca affini. Inoltre, le attività di tirocinio e di preparazione della tesi di laurea, che potranno essere svolte anche presso altre istituzioni universitarie ed extra-universitarie nazionali e internazionali, favoriranno lo sviluppo di autonomia di giudizio nella valutazione critica in settori propri delle malattie infettive ma anche in settori affini.
    • Abilità comunicative: Gli Studenti dovranno essere in grado di comunicare con efficacia e senza ambiguità di interpretazione le conoscenze acquisite e le loro implicazioni in un contesto di collaborazione con interlocutori di analoga preparazione specialistica ma anche con interlocutori di diversa o meno specialistica preparazione. La formazione che gli studenti riceveranno durante il loro percorso formativo, anche grazie alla frequenza dei previsti seminari, permetterà di indirizzare la loro capacità comunicativa anche verso interlocutori di diversa preparazione scientifica. L’abilità comunicativa sarà verificata nel progresso del percorso didattico attraverso le prove d’esame e attraverso la presentazione e la discussione pertinente la tesi di laurea finale.
    • Capacità di apprendimento: Gli Studenti dovranno essere in grado di sviluppare la capacità di approfondire le loro conoscenze in maniera tale da consentire l’allestimento e l’esecuzione autonoma di piani di profilassi, studi e ricerche pertinenti i settori di studio più peculiari delle malattie infettive ma anche dei settori di ricerca affini. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso seminari, tutoraggio personale, relazioni orali sull’attività di ricerca svolta durante il periodo di tirocinio e di preparazione della tesi di laurea. Nel complesso lo sviluppo di questa capacità, come delle precedenti, consentirà allo Studente di organizzare e gestire l’attività in gruppo.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenza della microbiologia, dell'epidemiologia veterinaria e della patologia generale
    • Propedeuticità: Microbiologia generale

    INDICATORI DI DUBLINO

    UNITA' DIDATTICA 1: Introduzione alle malattie infettive degli animali, cenni di sanità pubblica e principali patologie infettive degli equini

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli Studenti disporranno delle conoscenze più recenti e costantemente aggiornate relativamente all'organizzazione nazionale, europea e mondiale delle notifiche della malattie infettive, nonché quelle relative alla diagnostica di laboratorio e di profilassi diretta ed indiretta delle patologie infettive degli equini. La verifica della conoscenza e della capacità di comprensione acquisite sarà valutata attraverso le prove individuali d’esame condotte durante il corso (prove in itinere) attraverso l’elaborazione di brevi relazioni scritte.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli Studenti del corso saranno in grado di applicare il complesso delle conoscenze e delle competenze acquisite a problemi relativi a tematiche innovative nello sviluppo di tecniche e procedure utili nei settori della diagnostica e della profilassi delle malattie infettive degli equini, anche in accordo con le vigenti normative nazionali ed europee. La capacità di applicare le conoscenze acquisite sarà stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo sia mediante approcci teorici e pratici durante lezioni e attività di laboratorio.
    • Autonomia di giudizio: Gli Studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche indispensabili sia per il riconoscimento di patologie infettive degli equini simili tra loro ma anche per il disegno e la conduzione di studi e ricerche.
    • Abilità comunicative: Gli Studenti saranno in grado di comunicare con efficacia e senza ambiguità di interpretazione le conoscenze acquisite e le loro implicazioni in un contesto di collaborazione con interlocutori di analoga preparazione specialistica ma anche con interlocutori di diversa o meno specialistica preparazione.
    • Capacità di apprendimento: Gli Studenti saranno in grado di sviluppare la capacità di approfondire le loro conoscenze in maniera tale da consentire l’allestimento e l’esecuzione autonoma di piani di profilassi, studi e ricerche pertinenti i settori di studio più peculiari delle malattie infettive degli equini. Nel complesso lo sviluppo di questa capacità, come delle precedenti, consentirà allo Studente di organizzare e gestire l’attività in gruppo.

    UNITA' DIDATTICA 2: Principali patologie infettive dei bovini e dei suini
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli Studenti disporranno delle conoscenze più recenti e costantemente aggiornate relativamente all'organizzazione nazionale, europea e mondiale delle notifiche della malattie infettive, nonché quelle relative alla diagnostica di laboratorio e di profilassi diretta ed indiretta delle patologie infettive dei bovini e dei suini. La verifica della conoscenza e della capacità di comprensione acquisite sarà valutata attraverso le prove individuali d’esame condotte durante il corso (prove in itinere) attraverso l’elaborazione di brevi relazioni scritte.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli Studenti del corso saranno in grado di applicare il complesso delle conoscenze e delle competenze acquisite a problemi relativi a tematiche innovative nello sviluppo di tecniche e procedure utili nei settori della diagnostica e della profilassi delle malattie infettive dei bovini e dei suini, anche in accordo con le vigenti normative nazionali ed europee. La capacità di applicare le conoscenze acquisite sarà stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo sia mediante approcci teorici e pratici durante lezioni e attività di laboratorio.
    • Autonomia di giudizio: Gli Studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche indispensabili sia per il riconoscimento di patologie infettive dei bovini e dei suini simili tra loro ma anche per il disegno e la conduzione di studi e ricerche.
    • Abilità comunicative: Gli Studenti saranno in grado di comunicare con efficacia e senza ambiguità di interpretazione le conoscenze acquisite e le loro implicazioni in un contesto di collaborazione con interlocutori di analoga preparazione specialistica ma anche con interlocutori di diversa o meno specialistica preparazione.
    • Capacità di apprendimento: Gli Studenti saranno in grado di sviluppare la capacità di approfondire le loro conoscenze in maniera tale da consentire l’allestimento e l’esecuzione autonoma di piani di profilassi, studi e ricerche pertinenti i settori di studio più peculiari delle malattie infettive dei bovini e dei suini. Nel complesso lo sviluppo di questa capacità, come delle precedenti, consentirà allo Studente di organizzare e gestire l’attività in gruppo.

    UNITA' DIDATTICA 3: Principali patologie infettive dei piccoli ruminanti
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Gli Studenti disporranno delle conoscenze più recenti e costantemente aggiornate relativamente all'organizzazione nazionale, europea e mondiale delle notifiche della malattie infettive, nonché quelle relative alla diagnostica di laboratorio e di profilassi diretta ed indiretta delle patologie infettive dei piccoli ruminanti. La verifica della conoscenza e della capacità di comprensione acquisite sarà valutata attraverso le prove individuali d’esame condotte durante il corso (prove in itinere) attraverso l’elaborazione di brevi relazioni scritte.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli Studenti del corso saranno in grado di applicare il complesso delle conoscenze e delle competenze acquisite a problemi relativi a tematiche innovative nello sviluppo di tecniche e procedure utili nei settori della diagnostica e della profilassi delle malattie infettive dei piccoli ruminanti, anche in accordo con le vigenti normative nazionali ed europee. La capacità di applicare le conoscenze acquisite sarà stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo sia mediante approcci teorici e pratici durante lezioni e attività di laboratorio.
    • Autonomia di giudizio: Gli Studenti acquisiranno autonomia di giudizio tale da consentire lo sviluppo di capacità critiche indispensabili sia per il riconoscimento di patologie infettive dei piccoli ruminanti simili tra loro ma anche per il disegno e la conduzione di studi e ricerche.
    • Abilità comunicative: Gli Studenti saranno in grado di comunicare con efficacia e senza ambiguità di interpretazione le conoscenze acquisite e le loro implicazioni in un contesto di collaborazione con interlocutori di analoga preparazione specialistica ma anche con interlocutori di diversa o meno specialistica preparazione.
    • Capacità di apprendimento: Gli Studenti saranno in grado di sviluppare la capacità di approfondire le loro conoscenze in maniera tale da consentire l’allestimento e l’esecuzione autonoma di piani di profilassi, studi e ricerche pertinenti i settori di studio più peculiari delle malattie infettive dei piccoli ruminanti. Nel complesso lo sviluppo di questa capacità, come delle precedenti, consentirà allo Studente di organizzare e gestire l’attività in gruppo.

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì ore 9,30-12,30 - aula 1

    LIBRI DI TESTO

    Veterinary Epidemiology


    Trattato di Malattie Infettive degli Animali
    • Autore: Scatozza F, Farina R
    • Edizione: UTET, 1998, Torino

    Quaderno di epidemiologia

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Regolamento di Polizia Veterinaria 320/54 e successive modifiche.

    • Autore: AA.VV.

    Organizzazione Internazionale per le Epizoozie
    Portale Sanita Animale
    Portale Sanità Animale
    Profilassi delle malattie infettive del gatto

    PROVE INTERMEDIE

    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: uno
    • Data: 
    • Tipologia di prova: prova scritta: due domande a risposta aperta

    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: due
    • Data: 
    • Tipologia di prova: prova scritta: due domande a risposta aperta

    PROVA INTERMEDIA 3
    • Unità didattica di riferimento: tre
    • Data: 
    • Tipologia di prova: prova scritta: due domande a risposta aperta

    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Esame scritto costituito da tre prove in itinere scritte costituite da due domande a risposta aperta ciascuna, al fine di aiutare lo studente non solo ad apprendere lungo tutto il percorso didattico ed evitare il nozionismo a compartimenti stagno, ma anche di far capire allo studente come impostare una relazione scritta sugli aspetti caratterizzanti le malattie infettive. Al superamento delle tre suddette prove, lo Studente potrà registrare l’esame la cui votazione risulterà come media dei voti riportati nelle prove in itinere. In caso contrario lo Studente avrà la possibilità di sostenere una prova finale al termine del corso.

     
  • Argomento 1

    Principi di patogenesi, di diagnostica e di profilassi delle malattie infettive. Il Controllo delle malattie infettive in Italia (Regolamento di Polizia Veterinaria 320/54), in Europa (il sistema TRACES e ADNS) e in ambito extraeuropeo (World Organization for Animal Health).

    Infezioni respiratorie degli equini (Influenza equina, rinopolmonite equina, arterite virale equina). Anemia infettiva degli equini. Morva. West Nile Disease.

  • Argomento 4

    • Argomento 5

      • Argomento 6

        • Argomento 7

          • Argomento 8

            • Argomento 9

              • Argomento 10