Indice degli argomenti

  • Comunicazione teatrale - Prof. Fabrizio Deriu - a.a. 2016/2017

    Ricercatore confermato in Discipline dello Spettacolo presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo. Membro del collegio docenti del dottorato in “Musica e Spettacolo” della Sapienza-Università di Roma. Si occupa prevalentemente di teoria delle arti performative e di storia dell’attore nel Novecento tra teatro, cinema e audiovisivi.


    OBIETTIVI DEL CORSO, PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    • Obiettivi formativi generali: Obiettivo del corso è fornire elementi di conoscenza generale dei fenomeni teatrali e performativi in una duplice prospettiva: a) di taglio storico, per esaminare e conoscere alcune delle più importanti forme in cui si sono manifestati nel corso del tempo, dalla Grecia antica alla contemporaneità (tenendo specialmente presente la sequenza di tre modalità di comunicazione umana: oralità, scrittura, digitalità); b) di taglio critico e teorico, per metterne a fuoco le componenti costitutive e fondanti. Ciò che nella cultura occidentale si chiama “teatro” ha a che fare con una dimensione essenziale della comunicazione umana, molto più presente di quanto generalmente si immagina tanto nella vita sociale e quotidiana (come ad esempio nei ruoli professionali o in politica) quanto nei contemporanei generi di espressione culturale (nei film, nella televisione, perfino nei “new media”).
    • ProgrammaDurante il corso si combineranno tre tipi di lezioni: a) di carattere storico; b) di carattere teorico-critico; c) di carattere laboratoriale. Nelle prime, attraverso l'analisi di alcune opere, verrà fornito un panorama, limitato ma esemplare, di diversi modelli di comunicazione teatrale; nelle seconde verrano introdotti elementi generali di conoscenza del fenomeno teatrale (relativamente ad aspetti quali lo spazio scenico, l'organizzazione del testo drammatico, la dimensione narrativa, generi, l'attore/performer e il personaggio, ecc.); nelle terze si farà esperienza diretta del “lavoro teatrale”. Saranno ampiamente utilizzati materiali audiovisivi e risorse web, non esclusivamente attraverso il ricorso alla piattaforma informatica di ateneo.
    • Prerequisiti: interesse per la comunicazione teatrale ma soprattutto curiosità intellettuale.
    • Propedeuticità: nessuna

    1. UNITA' DIDATTICA: Introduzione generale alla comunicazione teatrale

    2. UNITA' DIDATTICA: Storia. Modelli esemplari di comunicazione teatrale

    3. UNITA' DIDATTICA: Teoria&Critica. Elementi di base: spazio/tempo/testo/attore

    4. UNITA' DIDATTICA: Prassi/Laboratorio

    Libri di testo

    1. Testi letterari drammatici:

    - Sofocle, Edipo re

    - Shakespeare, Romeo e Giulietta

    - Molière, Il misantropo  (preferibilmente la traduzione di Cesare Garboli, Einaudi)

    - Cechov, Zio Vanja

    - Beckett. L'ultimo nastro di Krapp

    2. materiali didattici del corso (i file verranno caricati su questa piattaforma o resi disponibili in copia cartacea)

    LEZIONI

    martedì, mercoledì, giovedì, 13.30 - 15.30,  aula 5

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    PROVE INTERMEDIE

    Il dettaglio della/e prova/e intermedie verrà definito e comunicato durante il corso

    • Unità didattica 1:
    • Unità didattica 2:
    • Unità didattica 3:
    • Unità didattica 4:


  • 1.a. Introduzione generale

  • 2.b. Shakespeare, Romeo e Giulietta

  • 2.c. Molière, Il misantropo

  • 2.d. Cecov, Zio Vanja

    • 2.e. Beckett, L'ultimo nastro di Krapp

      • 3.a. Lo spazio (scenico)

      • 3.b. Il tempo (e il racconto)

      • 3.d. L'attore

        • 4. Prassi: attività laboratoriale