Indice degli argomenti

  • Qualità e igiene microbiologica delle cantine - Prof. Rosanna Tofalo - a.a. 2016/2017

    Rosanna Tofalo è professore associato di Microbiologia Agraria ( 07/F2) presso la Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari ed Ambientali dell'Università degli Studi di Teramo. Si è laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari presso la Facoltà di Agraria dell' Università degli Studi della Basilicata, dove ha anche conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Biotecnologie degli Alimenti. Svolge attività di docenza per l'area di microbiologia alimentare, industriale ed enologica presso l'Università di Teramo. L'attività scientifica riguarda la genetica e la fisiologia di microrganismi di interesse alimentare. In particolare, si occupa di ottimizzare metodiche molecolari per la rilevazione, quantificazione e la caratterizzazione di microrganismi, per la comprensione delle dinamiche di popolazione durante la produzione di alimenti fermentati quali vino, formaggi, olive da mensa e prodotti carnei fermentati. Svolge ricerche sulla fisiologia microbica, sul metabolismo di lieviti e batteri, come, ad esempio, la produzione di composti secondari della fermentazione, attività enzimatiche e salutistiche, per la selezione di ceppi più adatti alle applicazioni biotecnologiche. E' autore e/o co-autore di 130 pubblicazioni. E' membro della commissione didattica del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia, componente della Commissione Qualità del corso di laurea Scienze e Tecnologie Alimentari magistrale, membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in Scienze degli Alimenti. E' delegato Erasmus della Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari ed Ambientali. E' membro dell'Accademia della Vite e del Vino.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve acquisire conoscenze riguardanti i metodi di analisi per il controllo della qualità e dell’igiene delle cantine.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di applicare metodi e strumenti per la sanitizzazione delle cantine, il controllo della vitalità e della purezza degli starter, analisi dei composti della fermentazione. In particolare, dovrà dimostrare capacità e competenze di problem solving, ossia tradurre le informazioni teoriche acquisite nell’individuazione del pericolo/rischio microbiologico e successivo intervento.
    • Autonomia di giudizio: La formazione in aula sarà integrata da attività da svolgere in laboratorio e in cantina in modo che lo studente possa mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite. In particolare, lo studente sarà autonomo nella gestione microbiologica della cantina, promuovendo opportune strategie e specifiche misure di controllo.
    • Abilità comunicative: Lo studente dovrà aver acquisito una sicurezza nelle metodologie d’analisi microbiologiche, anche in una lingua straniera, in modo da comunicare e gestire le conoscenze nell’ambiente lavorativo. Inoltre, dovrà essere in grado di redigere rapporti tecnico-scientifici in ambito aziendale e nella formazione degli operatori.
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà aver conseguito conoscenza di base e capacità operativa nel settore che gli consentirà di lavorare in maniera autonoma. Inoltre, lo studente avrà acquisito capacità di aggiornamento continuo delle proprie competenze.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenza della genetica e del metabolismo dei microrganismi
    • Propedeuticità: Non sono specificatamente previste. Tuttavia si consiglia Biologia dei microrganismi.

    LIBRI DI TESTO


    Microbiologia enologica

    • Autore: Giovanna Suzzi e Rosanna Tofalo
    • Edizione: Edagricole-New Business Media, 2014, Bologna


    Microbiologia del vino
    • Autore: Vincenzini M., Romano P., Farris G.A.
    • Edizione: Casa Editrice Ambrosiana, 2005, Milano