Indice degli argomenti

  • Microbiologia enologica - Prof. Giovanna Suzzi - a.a. 2016/2017

    Prof. Giovanna Suzzi, laureata in Scienze Biologiche all'Università di Bologna, è Professore ordinario di Microbiologia Agraria (SSD AGR16) presso la Facoltà di Bioscienze e Tecnologie AgroAlimentari e Ambientali. E'stata Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e Coordinatore del Dottorato in Scienze degli Alimenti. La ricerca ha riguardato l'ecologia microbica degli alimenti e la fisiologia e metabolismo dei principali gruppi microbici. In particolare si occupa di lieviti vinari e di lieviti presenti nei sistemi alimentari. E' autore di oltre 300 lavori su riviste internazionali, nazionali, convegni, capitoli su libri, ecc.  

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve acquisire conoscenze sull’ ecologia microbica, le specie che la compongono, le proprietà genetiche, fisiologiche e metaboliche dei microorganismi della filiera viti-vinicola. Devono possedere informazioni del ruolo dei microorganismi sulla qualità, igiene e produzione dei vini in relazione ai diversi processi produttivi.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di applicare metodi e strumenti per isolare, identificare i microorganismi di interesse enologico per il monitoraggio del processo di vinificazione e per il riconoscimento e la prevenzione di alterazioni del vino, oltre che per la messa a punta e il corretto uso di starter enologici in funzione dei diversi processi.
    • Autonomia di giudizio: La formazione in aula sarà integrata da una intensa attività di laboratorio che si svolgerà presso i laboratori e/o presso Cantine in modo che lo studente possa mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite
    • Abilità comunicative: Lo studente dovrà aver acquisito una sufficiente padronanza degli elementi di microbiologia enologica, anche in una lingua straniera, in modo da comunicare e gestire le conoscenze nell’ambiente di lavoro italiano e straniero, facilitandone il suo inserimento.
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà aver conseguito una elevata capacità operativa nella microbiologia enologica che gli consentirà di lavorare in maniera autonoma, assumendo responsabilità nelle procedure di produzione.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Conoscenze di base di microbiologia generale, chimica generale e biochimica
    • Propedeuticità: Non è prevista propedeuticità ma si consiglia Microbiologia dei Microrganismi

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Ecologia e fisiologia dei lieviti nei mosti d'uva

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire la conoscenza dell'ecologia microbica dei mosti e le cinetiche fermentative spontanee e guidate
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di interpretare le cinetiche fermentative, di valutare le cause di arresti fermentativi e intervenire se necessario con appropriati starter
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà acquisire capacità di valutazione sull'andamento dei processi fermentativi
    • Abilità comunicative: Lo studente sarà di grado di elaborare le analisi microbiologiche e chimico fisiche in modo da poter utilizzare i dati ai fini produttivi e di comunicazione con il pubblico
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di aver appreso l'evoluzione e il processo fermentativo attraverso test ed elaborati critici su paper.


    UNITA' DIDATTICA 2: Processi fermentativi speciali e uso di lieviti e batteri selezionati
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire la conoscenza di processi fermentativi quali la spumantizzazione, la conoscenza del deterioramento microbico dei vini e essere in grado di rattizzare e utilizzare i diversi starter commerciali
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà essere in grado di valutare rapidamente la presenza di deterioramento microbico e intervenire dove possibile. Dovrà essere in grado di gestire i lieviti per le spumantizzazioni tradizionali e non. Dovrà essere in grado di gestire una buona igiene della cantina
    • Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di valutare la stabilità dei vini prodotti e l'igiene ambientale
    • Abilità comunicative: Lo studente sarà in grado di elaborare ed esporre le analisi e i risultati ottenuti dei processi di vinificazione speciali di stabilità dei vini
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare di aver appreso ed essere in grado di valutare la stabilità di un vino, i rischi microbiologici e annessi allo stoccaggio attraverso test ed elaborati critici su paper


    LIBRI DI TESTO


    Microbiologia enologica

    • Autore: Giovanna Suzzi e Rosanna Tofalo
    • Edizione: Edagricola, 2014, Bologna


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova: Test scritto con domande a risposta multipla, vero o falso, completamento o simili, il tempo previto sarà di circa 1 ora


    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova: Test scritto con domande a risposta multipla, vero o falso, completamento o simili, il tempo previto sarà di circa 1 ora


    MODALITA' DI VALUTAZIONE Si prevedono diverse tipologie di prove in itinere, lavori di gruppo su problemi specifici. Tutti i dettagli sulle prove sono forniti direttamente durante le lezioni

  • Argomento 1

    • Argomento 2

      • Argomento 3

        • Argomento 4

          • Argomento 5

            • Argomento 6

              • Argomento 7

                • Argomento 8

                  • Argomento 9

                    • Argomento 10