Indice degli argomenti

  • Produzioni animali - Prof. Giuseppe Martino - a.a. 2016/2017

    1984 - Laurea in Medicina Veterinaria
    1984 - Abilitazione all’esercizio della libera professione di “Medico Veterinario”
    Iscritto all’albo professionale dell’ordine dei medici veterinari della provincia di Chieti
    Dal 1/2/2000 - È professore associato di “Produzioni animali” presso la Facoltà di Bioscienze e tecnologie agro-alimentari e ambientali dell’Università degli Studi di Teramo.
    Dal 2010 ricopre l’incarico di Esperto Tecnico Scientifico (ETS) del MIUR per la valutazione di progetti PON.
    E’ autore di 125 pubblicazioni scientifiche svolte tutte in collaborazione, inerenti le seguenti tematiche:
    - influenza di fattori genetici, ambientali ed alimentari sulle performances zootecniche e sulle caratteristiche qualitative degli alimenti di origine animali;
    - influenza di fattori genetici, ambientali ed alimentari sui processi ossidativi nei prodotti di origine animale
    - caratterizzazione chimico-nutrizionale delle carni;
    - valutazione della frazione lipidica della carne e del latte in differenti specie animali;
    - studio e messo a punto di nuove tecniche analitiche per la valutazione chimico-nutrizionali dei prodotti di origine animale, in particolare:
    a)determinazione della carnitina nei liquidi biologici;
    b)analisi del coenzima Q10 nelle carni;
    c)determinazione degli acidi grassi liberi mediante la tecnica LC_MS;
    d)estrazione e determinazione delle sostanze volatili mediante la tecnica SPME
    e) valutazione dello stato ossidativo delle carni mediante il TBARs test.
     

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente di Produzioni Animali dovrà acquisire adeguate conoscenze di base della chimica, della biologia e della fisiologia sapendole utilizzare nei loro aspetti applicativi lungo l'intera filiera produttiva degli alimenti; conosce i metodi di indagine propri delle scienze e tecnologie alimentari ed è in grado di utilizzare ai fini professionali i risultati della ricerca e della sperimentazione, nonché di finalizzare le proprie conoscenze alla soluzione dei molteplici problemi applicativi lungo l'intera filiera produttiva degli alimenti con particolare riferimento alla qualità e sicurezza alimentare.
      Dovrà acquisire una buona conoscenza e comprensione degli strumenti concettuali, tecnici, normativi, etici, ambientali ed economici implicati nella produzione zootecnica e sviluppare capacità di mantenere continuamente aggiornate e collegate tali conoscenze e capacità agli aspetti più innovativi ed avanzati nei contesti di esercizio della propria professione.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente di Produzioni Animali è in grado di acquisire le informazioni necessarie e di valutarne le implicazioni in un contesto produttivo e di mercato per attuare interventi atti a migliorare la qualità e l’efficienza della produzione alimentare e di ogni altra attività connessa, anche in termini di sostenibilità ambientale ed eco-compatibilità.
      Dovrà acquisire capacità e competenze di problem solving, ovvero traslare le informazioni teoriche e le abilità operative acquisite, ai contesti scientifici e tecnologici previsti nelle operatività proprie delle varie applicazioni delle nella filiera agroalimentare. Dovrà inoltre essere in grado non solo di analizzare e descrivere le operazioni e i processi, ma anche di utilizzarli e di intervenire su di essi con gli opportuni mezzi e strumenti scientifici e tecnologici al fine di ottenere beni e servizi utili. Dovrà in definitiva: a) saper partecipare attivamente e creativamente alla risoluzione di problematiche nel proprio contesto lavorativo; b) saper intervenire nelle procedure di controllo e gestione delle procedure operative; c) saper pianificare e condurre autonomamente il proprio lavoro tecnico e/o di ricerca.
    • Autonomia di giudizio: Lo studente di Produzioni Animali dovrà essere in grado di raccogliere ed interpretare i dati derivanti dalla propria attività in modo autonomo, critico ed autorevole, individuandone i presupposti, analizzandone le dinamiche di trasformazione e descrivendone le conseguenze. Dovrà inoltre essere in grado di collegare tutti gli aspetti della propria operatività valutandone le conseguenze sociali, scientifiche, etiche ed economiche. Possiede pertanto consapevolezza ed autonomia di giudizio tali da acquisire le informazioni necessarie e valutarne le implicazioni in un contesto produttivo e di mercato, per attuare interventi atti a migliorare la qualità e l’efficienza della produzione alimentare e di ogni altra attività connessa, anche in termini di sostenibilità ambientale ed ecocompatibilità.
    • Abilità comunicative: Lo studente di Produzioni Animali dovrà sapersi esprimere correttamente e con rigore scientifico, anche in inglese, sia per la stesura di rapporti tecnico-scientifici in ambito aziendale che, più in generale, per comunicare in ambito accademico-scientifico e sociale i risultati del proprio lavoro tecnico e/o di ricerca, sia ad un pubblico esperto che, in termini adeguatamente comprensibili ma altrettanto rigorosi, ad un pubblico non specializzato. Dovrà saper utilizzare tutte le modalità e gli strumenti tecnici ed informatici per la gestione della comunicazione e dovrà conoscere i processi e le logiche per una efficiente ed efficace comunicazione. Dovrà inoltre aver acquisito buone capacità relazionali nella gestione della propria attività lavorativa, sapendo lavorare in gruppo con adeguate capacità di inserimento nell’ambiente di lavoro, anche in contesto internazionale.
    • Capacità di apprendimento: Lo studente di Produzioni Animali dovrà acquisire non solo competenze e conoscenze adeguate al conseguimento del titolo di studio, ma soprattutto stimoli, capacità e metodi di apprendimento adeguati per lo sviluppo e l’aggiornamento continuo delle proprie competenze. Sarà quindi in possesso di motivazioni e metodi per progredire a livelli di conoscenza sempre più avanzati mediante una adeguata autonomia operativa, utilizzando gli strumenti offerti dalle tecnologie della comunicazione e dell’informatica.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Sono richieste conoscenze di chimica, biochimica, anatomia e fisiologia animale
    • Propedeuticità: Nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO

    UNITA' DIDATTICA 1: Allevamento degli animali in produzione eagrozootecnica

    UNITA' DIDATTICA 2: Produzione e qualità del latte

    UNITA' DIDATTICA 3: Allevamento e qualità delle produzioni avicole (carne e uova)

    UNITA' DIDATTICA 4: Produzione e qualità della carne

    Gli indicatori di Dublino sono i medesimi per tutte le unità didattiche.

    Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente di Produzioni Animali dovrà acquisire adeguate conoscenze di base della chimica, della biologia e della fisiologia sapendole utilizzare nei loro aspetti applicativi lungo l'intera filiera produttiva degli alimenti; conosce i metodi di indagine propri delle scienze e tecnologie alimentari ed è in grado di utilizzare ai fini professionali i risultati della ricerca e della sperimentazione, nonché di finalizzare le proprie conoscenze alla soluzione dei molteplici problemi applicativi lungo l'intera filiera produttiva degli alimenti con particolare riferimento alla qualità e sicurezza alimentare.

    Dovrà acquisire una buona conoscenza e comprensione degli strumenti concettuali, tecnici, normativi, etici, ambientali ed economici implicati nella produzione zootecnica e sviluppare capacità di mantenere continuamente aggiornate e collegate tali conoscenze e capacità agli aspetti più innovativi ed avanzati nei contesti di esercizio della propria professione.

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente di Produzioni Animali è in grado di acquisire le informazioni necessarie e di valutarne le implicazioni in un contesto produttivo e di mercato per attuare interventi atti a migliorare la qualità e l’efficienza della produzione alimentare e di ogni altra attività connessa, anche in termini di sostenibilità ambientale ed eco-compatibilità.

    Dovrà acquisire capacità e competenze di problem solving, ovvero traslare le informazioni teoriche e le abilità operative acquisite, ai contesti scientifici e tecnologici previsti nelle operatività proprie delle varie applicazioni delle nella filiera agroalimentare. Dovrà inoltre essere in grado non solo di analizzare e descrivere le operazioni e i processi, ma anche di utilizzarli e di intervenire su di essi con gli opportuni mezzi e strumenti scientifici e tecnologici al fine di ottenere beni e servizi utili. Dovrà in definitiva: a) saper partecipare attivamente e creativamente alla risoluzione di problematiche nel proprio contesto lavorativo; b) saper intervenire nelle procedure di controllo e gestione delle procedure operative; c) saper pianificare e condurre autonomamente il proprio lavoro tecnico e/o di ricerca.

    Autonomia di giudizio: Lo studente di Produzioni Animali dovrà essere in grado di raccogliere ed interpretare i dati derivanti dalla propria attività in modo autonomo, critico ed autorevole, individuandone i presupposti, analizzandone le dinamiche di trasformazione e descrivendone le conseguenze. Dovrà inoltre essere in grado di collegare tutti gli aspetti della propria operatività valutandone le conseguenze sociali, scientifiche, etiche ed economiche. Possiede pertanto consapevolezza ed autonomia di giudizio tali da acquisire le informazioni necessarie e valutarne le implicazioni in un contesto produttivo e di mercato, per attuare interventi atti a migliorare la qualità e l’efficienza della produzione alimentare e di ogni altra attività connessa, anche in termini di sostenibilità ambientale ed ecocompatibilità.

    Abilità comunicative: Lo studente di Produzioni Animali dovrà sapersi esprimere correttamente e con rigore scientifico, anche in inglese, sia per la stesura di rapporti tecnico-scientifici in ambito aziendale che, più in generale, per comunicare in ambito accademico-scientifico e sociale i risultati del proprio lavoro tecnico e/o di ricerca, sia ad un pubblico esperto che, in termini adeguatamente comprensibili ma altrettanto rigorosi, ad un pubblico non specializzato. Dovrà saper utilizzare tutte le modalità e gli strumenti tecnici ed informatici per la gestione della comunicazione e dovrà conoscere i processi e le logiche per una efficiente ed efficace comunicazione. Dovrà inoltre aver acquisito buone capacità relazionali nella gestione della propria attività lavorativa, sapendo lavorare in gruppo con adeguate capacità di inserimento nell’ambiente di lavoro, anche in contesto internazionale.

    Capacità di apprendimento: Lo studente di Produzioni Animali dovrà acquisire non solo competenze e conoscenze adeguate al conseguimento del titolo di studio, ma soprattutto stimoli, capacità e metodi di apprendimento adeguati per lo sviluppo e l’aggiornamento continuo delle proprie competenze. Sarà quindi in possesso di motivazioni e metodi per progredire a livelli di conoscenza sempre più avanzati mediante una adeguata autonomia operativa, utilizzando gli strumenti offerti dalle tecnologie della comunicazione e dell’informatica.


    LEZIONI SETTIMANALI

    • Lunedì ore 10.30 - 12.30 - aula 12
    • Martedì ore 13.30 - 15.30 - aula 12
    • Mercoledì ore 13.30 - 15.30 - aula 5

    LIBRI DI TESTO

    Allevamento dei bovini e dei suini

    • Autore: Pier Giorgio Monetti
    • Edizione: Giraldi


    Il latte di qualità: allevamento, alimentazione e mungitura delle bovine
    • Autore: Antonio Giussani
    • Edizione: Edagricole


    La mungitura : Tecnologie, scelta e gestione degli impianti
    • Autore: Guidobono Cavalchini
    • Edizione: Edagricole


    Avicoltura e coniglicoltura
    • Autore: Cerolini S. et. al.
    • Edizione: PVI Point Veterinaire Italie, 2008

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    The significance of diet, slaughter weight and aging time on pork colour and colour stability

    • Autore: Kaja Tikk , Gunilla Lindahl , Anders H. Karlsson, Henrik J. Andersen
    • Rivista: Meat Science , anno 79, 2008
    • Pagine di riferimento: 806-816


    A market study on the quality characteristics of eggs from different housing systems
    • Autore: A. Hidalgo *, M. Rossi, F. Clerici, S. Ratti
    • Rivista: Food Chemistry, anno 106, 2008
    • Pagine di riferimento: 1031 - 1038


    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova: Prova orale


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Prova orale

  • Argomento 1

    • Argomento 2

      • Argomento 3

        • Argomento 4

          • Argomento 5

            • Argomento 6

              • Argomento 7

                • Argomento 8

                  • Argomento 9

                    • Argomento 10