Indice degli argomenti

  • Nutrizione sostenibile - Prof. Mauro Serafini - a.a. 2017/2018

    Ordinario di Scienze Tecniche e Dietetiche Applicate (MED49), Insegnamento di Alimentazione e Nutrizione Umana. Incluso nella lista redatta dalla Thomson Reuters relativa ai Ricercatori più citati nel periodo 2002-2013 nel campo agricoltura/nutrizione.
    Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana per meriti scientifici.

    Missione: Svelare i meccanismi di difesa dell’organismo nei confronti di stress esogeni (ossidativi/infiammatori), identificare ingredienti e alimenti funzionali da utilizzare come sorgente naturale di molecole bio-attive per strategie nutrizionali di prevenzione dello stress metabolico e delle patologie correlate e per la tutela della salute umana. La ricerca si snoda attraverso un percorso sperimentale che va dall’analisi dei principali ingredienti, alla ricerca su modelli cellulari fino allo studio nell’uomo garantendo un approccio multifunzionale e versatile. Sono sviluppati studi d’intervento nutrizionali pre-clinici su soggetti sani caratterizzati da fattori di rischio cardiovascolare (sovrappeso etc), in presenza e non, di fattori stressogeni nutrizionali (stress postprandiale etc). Recentemente è stata avviata una linea di ricerca in eco-nutrizione focalizzata sulla valutazione della sostenibilità di diete ad alto contenuto in alimenti di origine vegetale e alla valutazione dell’impatto dello spreco alimentare su marcatori ambientali/nutrizionali.
     

    INFO SUL CORSO
    Il Corso inizierà il 15 novembre. Orari: Mercoledì 15.30-18.30 e Giovedì 13.30-15.30. Le Aule verranno comunicate appena resa disponibilità.

    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Conoscenza del concetto di sostenibilità nutrizionale.
      Comprensione del concetto di spreco alimentare e metabolico.
      Conoscenza delle strategie internazionali e delle linee guida finalizzate alla riduzione dello spreco alimentare e metabolico.
      Conoscenza degli indicatori utilizzati per valutare l'impatto e il costo del cibo sull'ambiente (impronte ecologiche) in termini di spreco alimentare e obesità (spreco metabolico).
      Conoscenza dell’impatto ecologico di selezionati gruppi di alimenti (carne, frutta, verdura) e della funzionalità del cibo biologico.
      Comprensione del significato delle Raccomandazioni Nutrizionali e delle Linee Guida alla luce della sostenibilità nutrizionale.
      Conoscenza delle caratteristiche nutrizionali, funzionali e sostenibili di vari regimi alimentari (Mediterraneo, Vegetariano, Vegano etc.),
      Comprensione del concetto di biodiversità  alimentare e degli indicatori nutrizionali di biodiversità (FAO).
      Conoscenza del ruolo degli insetti come alimenti sostenibili.
      Capacità di valutare lo spreco alimentare e metabolico e l'indice di comportamento ecologico.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Comprensione dei rapporti tra dieta, salute uomo e salute pianeta.
      Capacità di interpretare le linee guida e le raccomandazioni nutrizionali “sostenibili”.
      Capacità di applicare le strategie per la riduzione dello spreco alimentare e metabolico
      Capacità di calcolare le impronte ecologiche di vari regimi alimentari.
      Capacità di utilizzare indici nutrizionali e funzionali per sviluppare regimi alimentari per la salute dell’uomo e del pianeta.
      Capacità di utilizzare i vari indici per valutare, in progetti di gruppo, la sostenibilità nutrizionale in diversi gruppi di popolazione (obesi, vegani etc.).
    • Autonomia di giudizio: Capacità di discutere criticamente e di ottimizzare le informazioni contenute in articoli, dossier scientifici e linee guida.
      Capacità critiche verso fonti eterogenee d’informazione (stampa, web, video).
    • Abilità comunicative: Capacità di dibattito interattivo su evidenze scientifiche.
      Capacità di presentare tramite Power point i risultati del lavoro di gruppo.
    • Capacità di apprendimento: Capacità di studiare su testi specialistici e capacità di comprensione di risultati sperimentali e degli indici di sostenibilità.
      Capacità di sviluppare un progetto di gruppo legato alla sostenibilità funzionale.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Nessuno
    • Propedeuticità: Nessuna

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1: Sostenibilità Nutrizionale

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Conoscenza del concetto di sostenibilità nutrizionale.
      Comprensione del concetto di spreco alimentare e metabolico.
      Conoscenza delle strategie internazionali e delle linee guida finalizzate alla riduzione dello spreco alimentare e metabolico.
      Conoscenza degli indicatori utilizzati per valutare l'impatto e il costo del cibo sull'ambiente (impronte ecologiche) in termini di spreco alimentare e obesità (spreco metabolico).
      Conoscenza dell’impatto ecologico di selezionati gruppi di alimenti (carne, frutta, verdura) e della funzionalità del cibo biologico.
      Comprensione del significato delle Raccomandazioni Nutrizionali e delle Linee Guida alla luce della sostenibilità nutrizionale.
      Conoscenza delle caratteristiche nutrizionali, funzionali e sostenibili di vari regimi alimentari (Mediterraneo, Vegetariano, Vegano etc.).
      Conoscenza del ruolo degli insetti come alimenti sostenibili.
      Comprensione del concetto di biodiversità  alimentare.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Comprensione dei rapporti tra dieta, salute uomo e salute pianeta.
      Capacità di interpretare le linee guida e le raccomandazioni nutrizionali “sostenibili”.
      Capacità di applicare le strategie per la riduzione dello spreco alimentare e metabolico.
    • Autonomia di giudizio: Capacità di discutere e di comprendere le informazioni contenute in articoli e dossier scientifici.
      Capacità critiche verso fonti eterogenee d’informazione (stampa, web, video).
    • Abilità comunicative: Capacità di dibattito interattivo su evidenze scientifiche.
    • Capacità di apprendimento: Capacità di studiare su testi specialistici e capacità di comprensione di risultati sperimentali e degli indici di sostenibilità.


    UNITA' DIDATTICA 2: Valutazione della Sostenibilità Nutrizionale nell’Uomo
    • Conoscenza e capacità di comprensione: Comprensione dell’indice di sostenibilità alimentare (BCFN).
      Comprensione dei metodi di valutazione nell’uomo dell’apporto calorico ed ecologico della dieta.
      Capacità di valutare lo spreco alimentare e metabolico.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di utilizzare indici ecologici e nutrizionali per calcolare l’impatto ecologico dei regimi alimentari per la salute dell’uomo e del pianeta.
      Capacità di utilizzare i vari indici per valutare, in progetti di gruppo, la sostenibilità nutrizionale  in diversi gruppi di popolazione (obesi, vegani etc.).
    • Autonomia di giudizio: Capacità di discutere criticamente e di ottimizzare le informazioni contenute in articoli, dossier scientifici e linee guida.
      Capacità critiche verso fonti eterogenee d’informazione (stampa, web, video).
    • Abilità comunicative: Capacità di dibattito interattivo su evidenze scientifiche.
      Capacità di presentare tramite Power Point i risultati del lavoro di gruppo.
    • Capacità di apprendimento: Capacità di utilizzare questionari alimentari e funzionali
      Capacità di sviluppare un progetto di gruppo.
      Capacità di studiare su testi specialistici e capacità di comprensione di risultati sperimentali.


    LIBRI DI TESTO


    Alimentazione e Nutrizione Umana

    • Autore: Costantini A.M., Cannella C., Tomassi G
    • Edizione: Il Pensiero Scientifico, 2009, Roma


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    From Kyoto to Milan 5th International forum on food and nutrition preparing to act for a healthy planet



    Fixing food. Verso un sistema alimentare più sostenibile

    Doppia Piramide 2016 un futuro più sostenibile dipende da noi

    Alimentazione e ambiente stili alimentari per le persone e per il pianeta

    Contro lo spreco. Sconfiggere il paradosso del food waste

    Food for health. Paradossi alimentari e corretti stili di vita in una società che cambia

    La misurazione del benessere delle persone il bcfn index

    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento: 1
    • Data: 7/12/2017 ore 13.30
    • Tipologia di prova: Domande a risposta aperta.


    PROVA INTERMEDIA 2
    • Unità didattica di riferimento: 2
    • Data: 13/12/2017 ore 15.30
    • Tipologia di prova: Il lavoro di gruppo: ’applicazione degli indici appresi durante le esercitazioni in Aula per la valutazione della sostenibilità nutrizionale nell’uomo e nella presentazione dei risultati tramite Power Point.


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    La verifica degli obiettivi formativi è effettuata attraverso due prove in itinere, una individuale e una di gruppo. La prima consiste in domande a risposta aperta e il lavoro di gruppo consiste nell’applicazione degli indici appresi durante le esercitazioni in Aula per la valutazione della sostenibilità nutrizionale nell’uomo e nella presentazione dei risultati tramite Power Point. Attraverso queste prove saranno verificati il raggiungimento degli obiettivi formativi, la capacità di applicare conoscenza e comprensione, l'autonomia di giudizio e l'abilità di comunicazione. Nel caso di valutazione non positiva delle prove in itinere lo studente potrà sostenere la/le prova/e mancante/i nelle date degli appelli ufficiali al termine del corso.

  • Argomento 1

    • Argomento 2

      • Argomento 3

        • Argomento 4

          • Argomento 5

            • Argomento 6

              • Argomento 7

                • Argomento 8

                  • Argomento 9

                    • Argomento 10