Indice degli argomenti

  • Langue française pour la coopération au développement - Prof. Carla De Benedictis - a.a. 2017/2018

    1990 Laurea in Lingue e Letterature Straniere Università degli Studi Chieti
    1992 DEA in Lettres Modernes Université Paris XII Val de Marne Créteil
    1993 Idoneità concorso ricercatore universitario raggruppamento L19 Lingua e Letteratura Francese
    1997 Dottorato di ricerca in Scienza della Traduzione Università degli Studi Chieti
    1998-2001 Insegnamento Lingua Francese Diploma Universitario Operatore dei Beni Culturali Università degli Studi Chieti
    2010-2011 Insegnamento Lingua Francese Diploma Universitario Management dello Sport Università degli Studi Teramo
    dal 2007 a oggi Docente a tempo indeterminato Lingua Francese e Inglese Scuola Secondaria di Primo Grado
     

    INFO SUL CORSO
    La docente riceve previo appuntamento nei giorni in cui si tengono le lezioni, generalmente il lunedì e il martedì. Si prega di controllare le date delle lezioni nella pagina iniziale della Facoltà, dove vengono pubblicate le informazioni aggiornate circa i giorni, gli orari e le aule.

    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso mira da un canto a fornire agli studenti una maggiore sicurezza e padronanza della lingua francese generale, non solo nella sua forma scritta (comprensione e produzione), ma anche nella sua forma orale (comprensione e produzione) e, dall'altro, a dotarli di specifiche competenze per accedere alla comprensione di testi di settore, in particolar modo quelli che rimandano all'ambito della coopération décentralisée.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Il corso mira da un canto a fornire agli studenti una maggiore sicurezza e padronanza della lingua francese generale, non solo nella sua forma scritta (comprensione e produzione), ma anche nella sua forma orale (comprensione e produzione) e, dall'altro, a dotarli di specifiche competenze per accedere alla comprensione di testi di settore, in particolar modo quelli che rimandano all'ambito della coopération décentralisée.
    • Autonomia di giudizio: riutilizzo autonomo e critico di quanto appreso
    • Abilità comunicative: Lo studente dovrà saper leggere in francese con buona pronuncia e comprendere testi nella lingua francese standard, anche attraverso brevi traduzioni. A partire da specifici repertori tematici e sintagmatici, dovrà essere in grado di costruire frasi e brevi periodi coesi e coerenti. Dovrà inoltre padroneggiare con relativa disinvoltura i testi del settore della coopération décentralisée.
    • Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà riuscire a leggere, comprendere, analizzare e reagire in forma scritta e orale a testi in lingua francese appartenenti all'ambito della Francofonia e della coopération décentralisée.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: conoscenza della lingua francese livello intermedio
    • Propedeuticità: no


    LIBRI DI TESTO


    Du centre et de la périphérie. Au carrefour d’italophonie et francophonie

    • Autore: AGRESTI, G.
    • Edizione: Aracne Editrice, 2017, Canterano (RM)
    • Pagine di riferimento: 1-115


    Per quanto attiene lo studio degli argomenti prettamente grammaticali e fonologici della Lingua Francese, si consiglia di approfondire gli aspetti affrontati nel corso delle lezioni mediante l'uso di un buon manuale di grammatica contrastiva dotato di eserciziario. Ulteriori materiali di sintesi saranno messi a disposizione sulla piattaforma e-learning.

    In particolare si consiglia l'uso di uno dei seguenti testi, a scelta:

    Parodi-Vallacco, Grammathèque, CIDEB 2010.

    Bidaud, Grammaire du français pour italophones, UTET 2015.


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO


    Le français, enjeu du XXIe siècle

    Altri testi presenti nella pagina del corso nella piattaforma e-learning UNITE.

    MODALITÀ DI VALUTAZIONE

    La verifica avverrà attraverso un test scritto a risposta chiusa sulle conoscenze fonetiche, grammaticali e linguistiche trattate nel corso delle lezioni (si veda esempio di prova nella sezione Grammaire dei materiali); seguirà un approfondito colloquio orale sulle tematiche della Francofonia, del Quadro Comune Europeo per le lingue, dell'aménagement linguistique e della coopération décentralisée

    Il colloquio prenderà avvio dalla lettura (con particolare attenzione alla pronuncia) e traduzione di un brano in lingua francese sulle tematiche di studio. Seguirà discussione in francese sul merito di quanto letto e tradotto. 

    Per l'approfondimento di queste tematiche si rimanda ai libri di testo indicati in questo programma d'esame e agli altri documenti pubblicati nella pagina del corso, che sono oggetto di analisi non solo linguistica, ma anche di merito, nel corso delle lezioni. 

    Nel corso dell'esame orale verranno poste domande sui contenuti dei libri di testo; inoltre, i candidati sceglieranno almeno due testi da approfondire tra gli ulteriori materiali presenti nella pagina del corso sulla piattaforma e-learning, testi di cui discuteranno con la docente nel corso dell'esame orale. 

    Verrà richiesto inoltre di simulare la formulazione di una domanda in Lingua Francese da porre nel corso di un possibile convegno sulle tematiche di studio, in modo da poter valutare il riutilizzo autonomo e critico di quanto app

  • Grammaire

    fiches synthétiques par Carla De Benedictis

  • CECR QCER

  • Francophonie

  • Coopération décentralisée

  • Aménagement linguistique, idéologie linguistique et pluriliguisme

  • Lingua è potere

    Limes. Quaderno speciale 3/2010
  • Esercitazioni