Indice degli argomenti

  • Storia culturale del xx secolo - Prof. Simone Misiani - a.a. 2017/2018

    CV di Simone Misiani
    Dal febbraio 2005 è ricercatore confermato di Storia contemporanea (M-STO/04), Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Teramo.

    Nel dicembre 2013 ha conseguito l’abilitazione per professore associato in Storia contemporanea e Storia economica.

    Il suo campo di interesse prevalente sono le culture delle riforme nell’Italia del XX secolo. Ha un approccio interdisciplinare, con interessi alla storia economica, delle istituzioni e alle scienze sociali. Ha pubblicato monografie e saggi su riviste internazionali. Negli ultimi anni è impegnato in tre linee di ricerca: culture delle riforme socio-economiche nel Novecento con riguardo al dualismo Nord/Sud; storia urbana, pianificazione territoriale e costruzione dell’identità; comunicazione mediatica, pubblicità e costruzione di una nuova identità sociale
    E’ docente di storia contemporanea nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo dove insegna Storia culturale del XX secolo. Ha inoltre insegnato Storia delle comunicazioni e della pubblicità alla LUMSA, Storia delle comunicazioni di massa presso l’Università la Tuscia di Viterbo e Storia economica presso la LUMSA di Roma.
    E’ socio e partecipa ai congressi annuali delle seguenti istituzioni scientifiche internazionali e nazionali: European Business history Association (EBHA); Society for the Advancement of Socio-Economics (SASE); European Association for Urban History (EAUH)
     

    INFO SUL CORSO


    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso si propone una comprensione solida, critica e ricostruttiva delle produzione di una critica del capitalismo nel contesto storico del Novecento dalle simpatie verso il comunismo alla scelta a favore della democrazia.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Il principale obiettivo è trasferire la conoscenza della storia degli intellettuali europei e, in particolar modo dell’Italia,
    • Autonomia di giudizio: Il corso si propone di fornire gli strumenti per la formazione di un giudizio autonomo sulle origini storiche di un processo decisionale per una politica di riforme in un contesto di crisi della democrazia.
    • Abilità comunicative: Il corso si propone di fornire la capacità di rispondere al seguente interrogativo: "Quale significato ha il concetto di cultura nella storia politica dell’età contemporanea?" Il corso risponde a questo interrogativo e lo declina nei tempi, luoghi e avvenimenti relativi all’ingresso della modernità nel mondo contemporaneo. Viene approfondito il significato di rottura impresso dalla storia culturale alla storia economica e sociale del materialismo storico. Al contempo, in questa nuova prospettiva storiografica è riaffermato l’interesse alle idee degli intellettuali e delle elite nella storia del XX secolo.
    • Capacità di apprendimento: Il corso approfondisce la storia degli intellettuali europei e il confronto con la politica della modernizzazione davanti alla crisi del capitalismo. E preso come oggetto specifico il confronto critico degli intellettuali dell’Europa occidentale con pensiero marxista e le origini di una cultura riformista. Particolare attenzione è rivolto al caso nazionale dell’Italia. Il corso esamina temi, eventi, protagonisti e snodi problematici della modernità, dal periodo le due guerre fino alla svolta degli anni Novanta rappresentata dal processo di globalizzazione. Rileva la cesura rappresentata dalla società dei consumi e l’avvento della globalizzazione.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Per un più proficuo apprendimento degli argomenti previsti ai suggerisce la lettura di un manuale di storia del Novecento
    • Propedeuticità: Non sono presenti propedeuticità

    INDICATORI DI DUBLINO


    UNITA' DIDATTICA 1:

    • Conoscenza e capacità di comprensione:
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    • Autonomia di giudizio:
    • Abilità comunicative:
    • Capacità di apprendimento:


    LIBRI DI TESTO 

    Burke P. Storia della cultura, , Roma-Bari, Laterza, 2009

    . Jugt,  J. Novecento. Il secolo degli intellettuali e della politica, Roma-Bari, Laterza, 2012

    P. Barucci, S. Misiani e M. Mosca, La cultura economica tra le due guerre, Milano, Franco Angeli, 2017, in corso di stampa


    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Aron R., L’oppio degli intellettuali, 2008 (I ed. Paris, 1955)

    Attal, F., Histoire des intellectuels italiens au XXe siècle: prophètes, philosophes et experts, Paris, Le Belles Lettres, 2013.

    Benda, J. Il tradimento dei chierici. Il ruolo dell’intellettuale nella società contemporanea, Torino, Einaudi, 2012. (I. ed 1927)

    Berta G., Le idee al potere. Adriano Olivetti tra la fabbrica e la comunità, Edizioni di Comunità, 2015.

    Calvino I., Il barone rampante, Milano, Mondadori, 2010 (I. ed. 1957)

    Cavazza S., Scarpellini E. (a cura di) La rivoluzione dei consumi. Società di massa e benessere in Europa 1945-2000 Bologna, Il Mulino, 2010.

    Charomonte, N., Silone, I., l’eredità di Tempo presente a cura di G. Fofi, Roma, Fahrenheit 451, 2000

    Dahrendorf R., Erasmiani. Gli intellettuali alla prova del totalitarismo, Roma-Bari, Laterza, 2007.

    De Grazia V., L’impero irresistibile. La società dei consumi americana alla conquista del mondo, Torino, Einaudi, 2005.

    Crapis C. e Crapis G., Umberto Eco e il Pci. Arte, cultura di massa e strutturalismo in un saggio dimenticato del 1963, Imprimatur, 2017.

    Flores M., Tradimenti. Una storia politica e culturale, Bologna, Il Mulino, 2015.

    Flores M., Il secolo dei tradimenti, Bologna, Il Mulino, 2017

    Galli della Loggia E., Credere, tradire, vivere. Un viaggio negli anni della Repubblica, Il Mulino, Bologna, 2017.

    Hobsbawn E., Anni interessanti. Autobiografia di uno storico, Milano, Rizzoli, 2002.

    Koestler, A. Buio a Mezzogiorno, Milano, Roma, ristampa di Repubblica, 2003

    Yates R., Revoluzionary Road, Minimum fax, 2008 (I. ed. 1961).

    Landes D., Prometeo liberato. Trasformazioni tecnologiche e sviluppo industriale nell’Europa occidentale dal 1750 ad oggi, Torino, Einaudi, 2000 (I. ed., London, 1969).

    Landolfi A., Il socialista con gli occhiali, a cura di A. Martinelli, L. Landolfi, F. Landolfi, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2016.

    Levi B.-H., Il secolo di Sartre. L’uomo, il pensiero, l’impegno, Milano, Il saggiatore, 2004.

    Orwell G.,  La fattoria degli animali, Milano, Mondadori, 2006.

    Id., 1984, Milano, Mondadori, 1989

    Piketty T., Il capitale del XXI secolo, Milano, Bompiani, 2014. (I. ed. Paris, 2013).

    Prodi P., Homo europaeus, Bologna, Il Mulino, 2016.

    Rosselli C., Socialismo liberale, contributo di N. Bobbio, a cura di J. Rosselli, Torino, Einaudi, 2009 (I. ed. 1930).

    Sapelli G., Modernizzazione senza sviluppo: il capitalismo secondo Pasolini, Milano, Mondadori, 2005.

    Skidelsky R., The return of the master, London, Allend Lane, 2009.

    Snow C., Le due culture, Marsilio, Venezia, 2005.

    Vacca, G., Togliatti e Gramsci: raffronti, Pisa, Edizioni della Normale, 2014

    Vacca, G., Vita e pensiero di Antonio Gramsci, 1926-1937, Torino, Einaudi, 2012.


    Altro materiale didattico

    Il corso si avvale della presenza di esperti e docenti di altre università. Inoltre è previsto l’impiego di fonti audiovisive, attinenti ai temi d’esame.



    PROVE INTERMEDIE


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento:
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova:


    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Si prevedono diverse tipologie di prove in itlinere, dai lavori di gruppo su specifici problemi a lavori di approfondimento individuale concordati con il docente nell'ambito del corso.