Indice degli argomenti

  • Etica della cura e deontologia medica - Prof. Fiammetta Ricci - a.a. 2018/2019

    Professore Associato di Filosofia politica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Teramo

    (Macrosettore A/14 - S.S.D. SPS01), con Abilitazione Nazionale a Professore Ordinario.

    - E’ socia del Centro per la Filosofia Italiana.

    - E’socia della Società Italiana di Filosofia Politica (SIFP)

    - E’ Direttrice del Centro Ricerche di Iconologia, Simbolica politica e del Sacro (C.R.I.SI.S.) dell’Università di Teramo.

    - Delegata del Magnifico Rettore dell’Università di Teramo per la Scuola di Legalità.

    - Delegata del Magnifico Rettore dell’Università di Teramo per le Pari Opportunità. e la Integrazione culturale.

    - Membro del Comitato scientifico della Rivista Il Contributo, organo del Centro per la Filosofia Italiana.

    - Membro del Comitato Editoriale di Heliopolis. Culture Civiltà Politica. Rivista internazionale di filosofia e simbolica politica.

    - Membro del Comitato Scientifico della Rivista on line Metabasis “Filosofia e Comunicazione”, Rivista Internazionale con Peer Review.

    - Membro del Comitato Scientifico della Collana “Ingegni”, diretta da A. Cesaro, Editrice Artetetra, Napoli.

    - Membro del CUG di Ateneo come Pro-Rettore alle Pari Opportunità e alla Integrazione culturale.

    - Membro della Commissione Qualità della Ricerca, della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo.

    - Presidente dell’Istituto Italiano di Bioetica-Abruzzo.

     

    INFO SUL CORSO

    OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    L'Etica della cura nel vasto panorama della attuale bio-etica si fonda sullo studio della relazione di cura e della analisi del rapporto tra dilemmi morali e codici deontologici nelle professioni legate alla salute e alla tutela della vita. La categoria filosofica ed etica della cura si colloca in una prospettiva di istanza etico-normativa con riferimento alle relazioni intersoggettive di riconoscimento delle identità, della libertà di autodeterminazione e di diritto alla salute. Pertanto il corso intende richiamare la centralità della cura di sé e dell’altro come categoria costitutiva della relazionalità umana con il sé, con gli altri e con il mondo vivente.

    Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

    Il corso di Etica della cura e deontologia medica ha lo scopo di rendere gli studenti capaci di sviluppare capacità di comprensione delle varie teorie sulla relazione di “cura”  che concorrono allo studio delle tematiche etiche in ambito sociale, politico e istituzionale, con particolare riferimento al loro uso negli ambiti professionali di competenza ed in tutti quei settori in cui la relazione di cura all’interno di specifici ambiti professionali e istituzionale è chiamata a confrontarsi con la crisi etica della società e della governance amministrativa. Inoltre il corso di lezioni di Etica della cura si propone di far comprendere e applicare le categorie costitutive dell’etica e dell’etica pubblica nell’ambito delle attuali trasformazioni della PA, sempre più spesso chiamata a misurarsi con dilemmi morali di rilevanza interculturale.

    Autonomia di giudizio (making judgements)

    Gli obiettivi specifici si articolano nel saper considerare la pluralità delle fonti, delle informazioni e delle teorie per sviluppare una lettura autonoma di fenomeni e processi connessi all’etica e alla relazione di cura come categoria fondativa e costitutiva della relazionalità umana. Gli studenti, attraverso lo studio delle principali teorie etiche e attraverso l’analisi delle forme e dei linguaggi specifici, potranno maturare la capacità non solo di operare in maniera descrittiva e di osservazione dell’ordine sociale politico, ma potranno sviluppare e affinare strumenti metodologici e linguistico-ermeneutici per interpretare il mondo ed essere in grado di elaborare interventi e proposte progettuali per il rilancio etico delle professioni mediche e di tutela della salute e delle categorie di vulnerabilità.

    Abilità comunicative (communication skills)

    Il corso di Etica della cura ha come obiettivo l’acquisizione delle capacità di riformulare, in varie forme espressive e linguaggi, ricostruzioni, quadri comparativi, e analisi critiche su argomenti, teorie, autori, codificazioni deontologiche e codici etici, e sui vari contesti di significazione dei problemi e delle istanze bioetiche fondamentali del nostro tempo.

    Gli studenti inoltre potranno acquisire risorse di analisi e di espressione per dare vita ad un dialogo tra operatore sanitario, cittadino e istituzioni, e ad un dibattito che sia luogo di ricerca del bene comune, anche attraverso l’analisi di documenti, testi di autori classici o altre fonti documentarie e letterarie. Sarà obiettivo specifico, quindi, saper decodificare testi e percorsi concettuali e saper riformulare in modo chiaro, coerente e con lessico specifico appropriato, contenuti, sintesi o quadri di sintesi concettuale generale su autori, problemi e teorie.

    Capacità di apprendimento (learning skills)

    Lo studio dell’etica della cura è utile all’approfondimento dei linguaggi dell’etica applicata o delle etiche applicate agli ambiti professionali per intervenire sulla cultura del nostro tempo, e per potersi inserire attivamente e con risorse di creatività ed autonomia critica all’interno di istituzioni, enti pubblici e privati. Inoltre lo studio dell’Etica della cura è finalizzata a sviluppare competenze e consapevolezza della enorme rilevanza etica per le decisioni politiche nel governo della cosa pubblica e nella gestione di organizzazioni o sistemi complessi.

    Obiettivi specifici saranno: far acquisire strumenti logici ed ermeneutici per la comprensione del senso della normatività e la funzione simbolica delle istituzioni, al fine di poter incidere proficuamente e consapevolmente alla costruzione di una cittadinanza politica responsabile ed attiva; sviluppare e saper analizzare la domanda di senso sulle istituzioni pubbliche in un’epoca di crisi della politica e della PA; cogliere i nessi tra istanza etica e applicazione dei codici deontologici nel rispetto dei diritti umani e della relazione di riconoscimento di ogni essere vivente, soprattutto in condizioni di vulnerabilità e fragilità.

    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'

    E’ auspicabile che lo studente possieda conoscenze di base riguardo al significato e al rapporto tra morale, etica, ed etiche applicate nel nostro tempo.

    A tal proposito, è consigliata la consultazione mirata dei seguenti testi di 

    • F. Ricci (a cura di), Il cielo stellato sopra di me.. Temi di etica pubblica,Aracne, Roma.
    • L. Battaglia, Un’etica per il mondo vivente,Carocci, Roma.

    LEZIONI SETTIMANALI

    • Martedì 13,30 - 15,30
    • Mercoledì 13,30 - 15,30
    • Giovedì 15,30-17,30

    Inizio lezioni da martedì 5 marzo 2019 fino a giovedì 4 aprile 2019 ( 6 cfu)

    LIBRI DI TESTO 

    PER STUDENTI FREQUENTANTI

    L'etica della cura. Tra sentimenti e ragioni

    • Autore: C.Viafora,-R.Zanotti- E. Furlan
    • Edizione: Franco Angeli, 2007., Milano


    Durante il corso di lezioni verranno date indicazioni in merito. In particolare si affronterà il concetto di Cura in Martha Nussbaum, e verranno proposte letture guidate dal testo “La fragilità del bene”.

    La fragilità del bene
    • Autore: Martha Nussbaum
    • Edizione: il Mulino, 1996, Bologna
    • Pagine di riferimento: verranno indicate a lezione e verranno successivamente segnalate negli appositi spazi di info sul Corso.


    PER STUDENTI NON FREQUENTANTI

    L'etica della cura. Tra sentimenti e ragioni

    • Autore: C.Viafora,-R.Zanotti- E. Furlan
    • Edizione: Franco Angeli, 2007., Milano


    Verranno messi a disposizione degli studenti sulla piattaforma e sul profilo insegnamento del sito di Ateneo appunti o altro materiale di approfondimenti dei temi trattati durante il corso

    MATERIALE DI APPROFONDIMENTO

    Saranno messe a disposizione degli studenti Appunti delle lezioni della Prof.ssa Fiammetta Ricci, e altro materiale di esercitazione e approfondimento degli argomenti trattati, scaricabili dall’apposito link on line di Unite per i materiali didattici sul profilo insegnamento della docente.

    PROVE INTERMEDIE 

    MODALITA' DI VALUTAZIONE 

    Per gli STUDENTI FREQUENTANTI, la valutazione finale sul raggiungimento degli obiettivi  si svolgerà attraverso un colloquio orale finale. La votazione finale terrà conto di anche di eventuali elaborati o altro materiale prodotto dagli studenti durante il corso.

    Per gli studenti NON FREQUENTANTI, l’esame consisterà in una prova orale; per la preparazione si vedano i testi di riferimento indicati nel programma alla voce specifica. Agli studenti non frequentanti è comunque sempre consigliabile contattare la docente prima della preparazione dell’esame, per chiarimenti, consigli o per concordare eventuali parti del programma personalizzate.

    Per gli STUDENTI LAVORATORI sono previsti testi di approfondimento, appunti delle lezioni e/o slide sugli argomenti oggetto del programma del corso; come anche si potrà concordare con la docente di personalizzare una parte del programma d’esame in base agli interessi o alle competenze professionali dello studente, purché in attinenza con il programma del corso.