I musei della Shoah: da Israele all'Italia

I musei della Shoah sono trattati in Paolo Coen, Musei della Shoah ieri, oggi e (forse) anche domani (...), in programma.


Il testo fa riflettere sul valore solo apparentemente retrospettivo di questi musei. In realtà, essi rispondono meglio alla geopolitica mondiale, dalla Germania del cancelliere Hellmuth Kohl, agli Stati Uniti di Bill Clinton, alla Gran Bretagna di Tony Blair, 

Per meglio spiegare e ampliare questo discorso il professore si è avvalso di due apporti esterni, Giulia Mafai, testimone, artista e figlia di artisti; Giorgia Calò, studiosa di arte contemporanea e di arte contemporanea israeliana; assessore alla cultura della Comunità ebraica di Roma.

Ultime modifiche: sabato, 17 marzo 2018, 17:52