Indice degli argomenti

  • Informazioni generali sul corso

    Nato a Pozzomaggiore, SS, Sardegna, il 15 Ottobre 1958,
    separato, due figli, Cristina e Pietro Loi.
    1980-86- Laurea in Medicina Veterinaria presso l’Università di Sassari con 110 e lode
    Studi Post-Universitari: 1987-1990, Università di Sassari, Istituto di Fisiologia Veterinaria, dottorato di ricerca in Fisiologia della riproduzione
    Posizioni Post-dottorali:
    1990-1991, sperimentatore presso l’Istituto Zootecnico e Caseario (SS)
    1992-1994, stage presso il Roslin Institute, Scozia, UK, nel laboratorio dei Profs. Ian Wilmut and Keith Campbell.
    1994 -settembre 1995: studi sull’analisi dell’espressione genica mediante la tecnica dell’ibridazione in situ presso l’University of Newcastle upon-tyne, nell’ambito di un corso organizzato dall’EMBO (European Molecular Biology Organization)
    1995-November 2000, coordinatore del laboratorio di biotecnologie dell’Istituto Zootecnico e Caseario (SS).
    Dal novembre 2000 professore associato di Fisiologia presso la facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo.
    La principale linea di ricerca del Prof. Loi è la Fisiologia della Riproduzione, in particolare l’embriologia sperimentale applicata ai ruminanti domestici e selvatici. Il Prof. Loi è membro delle seguenti società: Società delle Scienze Veterinarie, Società dei Fisiologi Italiani, Society for the Study of Fertility, International Embryo Transfer Society,
    Society for the Study of Reproduction. La sua linea di ricerca attuale sono i meccanismi di riprogrammazione nucleare di cellule somatiche.
    Il Prof. Loi ha pubblicato 98 lavori su riviste con peer review, ha un H index di 34, con 4165 citazioni. E' uno scienziato internazionalmente riconosciuto nel campo della clonazione e della micromanipolazione embrionale. Il Prof Loi ha coordinato numerosi progetti di ricerca altamente competitivi nazionali (Prin, Firb) e internazionali, USDA, VI, VII programma EU, e Horizon2020, ammontanti a  oltre 8 milioni di euro. Il Prof. Loi è esperto valutatore di progetti per 1 agenzie di finanziamento alla ricerca internazionali, dal 2020 è membro della European Research Centre Evaluation Agency (ERCEA).
    Le pubblicazioni del prof Loi sono disponibili al sito 
    https://scholar.google.com/citations?user=nqfHA7oAAAAJ&hl=it 

    Born in Pozzomaggiore, SS, Sardinia, on October 15, 1958,
    separated, two children, Cristina and Pietro Loi.
    1980-86- Degree in Veterinary Medicine at the University of Sassari with 110 cum laude
    Postgraduate Studies: 1987-1990, University of Sassari, Institute of Veterinary Physiology, PhD in Reproductive Physiology
    Postdoctoral positions:
    1990-1991, experimenter at the Zootechnical and Dairy Institute (SS)
    1992-1994, internship at the Roslin Institute, Scotland, UK, in the laboratory of Profs. Ian Wilmut and Keith Campbell.
    1994 - September 1995: studies on the analysis of gene expression using the in situ hybridization technique at the University of Newcastle upon tyne, as part of a course organized by EMBO (European Molecular Biology Organization)
    1995-November 2000, coordinator of the biotechnology laboratory of the Livestock and Dairy Institute (SS).
    Since November 2000 associate professor of Physiology at the Faculty of Veterinary Medicine of Teramo.
    The main line of research of Prof. Loi is Reproduction Physiology, in particular experimental embryology applied to domestic and wild ruminants. Prof. Loi is a member of the following societies: Society of Veterinary Sciences, Society of Italian Physiologists, Society for the Study of Fertility, International Embryo Transfer Society,
    Society for the Study of Reproduction. His current line of research is the mechanisms of nuclear reprogramming of somatic cells.
    Prof. Loi has published 98 papers in peer-reviewed journals, has an H index of 34, with 4165 citations. He is an internationally recognized scientist in the field of embryonic cloning and micromanipulation. Prof Loi coordinated numerous highly competitive national (Prin, Firb) and international research projects, USDA, VI, VII EU program, and Horizon2020, amounting to over 8 million euros. Prof. Loi is an expert evaluator of projects for 1 international research funding agencies, since 2020 he is a member of the European Research Center Evaluation Agency (ERCEA).
    Prof Loi's publications are available on the site
    https://scholar.google.com/citations?user=nqfHA7oAAAAJ&hl=it


    INFO SUL CORSO


    OBBIETTIVI GENERALI DEL CORSO

    • Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso ha sempre avuto un ottimo livello di gradimento tra gli studenti. Le lezioni frontali sono organizzate in modo informale, finalizzate a suscitare interesse nello studente e a renderlo partecipe dell’affascinante disciplina della Fisiologia. Le lezioni sono integrate da filmati che facilitano la memorizzazione di eventi biologici complessi. Un’attenzione particolare è rivolta a informare gli studenti sulle ricerche più recenti, aspetti etici compresi. Obiettivo formativo principale è la comprensione dei principi biologici che regolano il funzionamento di un animale normale; il livello conoscitivo richiesto è medio-alto - ritengo che sia importante un tale livello per porre le basi conoscitive per affrontare con successo la fisiologia II e le altre materie di base (patologie) e le professionalizzanti (cliniche). In sintesi, alla fine del corso gli studenti conoscono l’importanza dell’acquisizione di conoscenze di base e di laboratorio pratiche per diventare un buon clinico, ma anche la necessità del continuo aggiornamento nella professione.

      The course met the interest of the majority of students.
      Frontal lessons have informal character, aiming at stimulating the interest of the students toward the Physiology. The frontal lessons are integrated with short animation movies, specially concerning Cell Physiology, to simplify complex biology functions.
      The main target of my course is the deep understanding of the biological phenomenon regulating the body homeostasis: the level of understanding is medium/high. I personally believe a deep knowledge of animal physiology is compulsory for the understanding of the following courses, including clinical ones.
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La piena comprensione della Fisiologia è possibile solo se si possiede una giusta conoscenza della biochimica e anatomia. Gli studenti sono quindi chiamati ad applicare le conoscenze acquisite nei corsi propedeutici all’embriologia. La Fisiologia è disciplina fondamentale dove lo studente è chiamato a usare per la prima volta intuito e senso logico. Il concetto che viene consegnato agli studenti dall’inizio del corso è che solo la piena conoscenza della normale funzionalità di organi ed appari consente di individuare con facilità le anomalie/disfunzioni acquisite nei corsi professionalizzanti. La capacità di applicare conoscenza dello studente sarà effettuata durante il corso con prove teorico/pratico in itinere, generalmente alla fine della trattazione di ogni apparato. I risultati delle prove in itinere saranno discussi in aula, dando agli studenti che avessero non correttamente interpretato le domande gli elementi logici per correggersi da soli, in modo da fissare meglio l’argomento.

      The full understanding of animal physiology is possible only in the presence of a solid background on Biochemistry and Anatomy. This paradigm stressed at the beginning of the course is that the understandidng the mechanisms underlying body homeostasis is fundamental to identify pathological process of all kind. The understanding of the course will be assessed through the course though preliminary quiz, whose outcomes will be discussed jointly with the students, to provide proper amendements.
    • Autonomia di giudizio: Gli studenti ricevono tutte le informazioni scientifiche e lo stato dell’arte più avanzato della materia. Questa conoscenza sarà utilizzate progressivamente negli anni accademici successivi quando lo studente sarà chiamato ad esprimere oggettivamente ed in modo critico le proprie valutazioni su specifici casi (clinici, diagnostici post-mortem, etc).

      The Students will get the most updated stat of art of academic teaching in animal physiology. The knowledge gained in my course will be back up all the further courses, particularly clinical ones, and will allow students to formulate objective judgements o the clinical cases.
    • Abilità comunicative: Sono consapevole dell’importanza di migliorare le capacità comunicative degli studenti. Per tale motivo chiedo continuamente un loro parere sugli argomenti trattati, incoraggiandoli a dare le loro interpretazioni di un dato meccanismo biologico. Gli studenti sono informati sulle sperimentazioni più recenti, sulle quali sono inviati ad esprimere un loro parere, anche di tipo etico. Gli studenti sono inoltre continuamente stimolati ad apprendere l’Inglese scientifico (filmati in lingua Inglese su argomenti di Fisiologia Cellulare). Nel caso di seminari tenuti in lingua Inglese gli studenti sono continuamente invitati a partecipare alla discussione in modo critico.

      I am deeply convinced that the capacity to communicate between specialists and specialist/lay audience is of fundamental importance. To this end, I continuously stimulate students asking their opinion on the topics being explored, pressing them to use all the preliminary background from previous courses. Part of the slides, and some of the movies are in English, to force the students to get acquainted with the language. I organize at least once a year a seminar with internationally qualified scientist from foreign institutions, and even in this case students follow the talk independently.
    • Capacità di apprendimento: Le tematiche affrontate nel corso sono fortemente coinvolgenti. Le lezioni sono strutturate in modo tale che lo studente partecipi attivamente alla discussione, e questo va a vantaggio della facilità di apprendimento dei contenuti. La trattazione degli organi e apparati sottolineerà l’alterazione di un dato parametro fisiologico responsabile delle principali sindromi cliniche.
      I test in itinere previsti alla fine di ogni apparato trattato consentiranno di monitorare l’andamento della apprendimento degli studenti, consentendo di apportare correzioni alla struttura del corso.

      The topics encountered in my curse are enchanting. Frontal lessons are designed to call for an active involvement of the student. Where possible, a link between a clinical disorder and the physiological dysfunction will be underlined.
      Test will be provided at the end of each topics encountered, allowing myself and the students, to verify learning outcomes. Preliminary tests will tell whether amendments in the curse are required or not.


    PREREQUISITI E PROPEDEUTICITA'
    • Prerequisiti: Superamento delle propedeuticità prescritte, regolare frequenza alle lezioni.
    • Propedeuticità: Biochimica, Istologia, Embriologia, Anatomia.

    INDICATORI DI DUBLINO 


    UNITA' DIDATTICA 1:

    • Conoscenza e capacità di comprensione:
    • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    • Autonomia di giudizio:
    • Abilità comunicative:
    • Capacità di apprendimento:

    LIBRI DI TESTO


    Fisiologia degli animali domestici. Con elementi di etologia.

    • Autore: Giovanni Aguggini, Viscardo Beghelli
    • Edizione: Ludovico Giulio Edizione: UTET, 2006, Torino


    Fisiologia degli Animali Domestici
    • Autore: O. Sjaastad, O. Sand, K
    • Edizione: Hove Edizione: Casa Editrice Ambrosiana, 2013, Milano


    Fisiologia medica
    • Autore: Arthur C. Guyton, John E. Hall
    • Edizione: Elsevier, 2006,


    PROVE INTERMEDIE 


    PROVA INTERMEDIA 1

    • Unità didattica di riferimento:
    • Data: non ancora definita
    • Tipologia di prova:



    MODALITA' DI VALUTAZIONE
    Esame frontale - saltuariamente prova scritta, con domande "aperte"

     

     

  • Questo argomento

    Presentazione del corso

    • Argomento 2

      Fisiologia Cellulare,

      membrana cellulare,

      proteine canale e carriers

      potenziale di riposo e di azione 

      recettori catalitici 

      omeostasi intracellulare del calcio


      Cell Physiology,
      
      cell membrane,
      
      channel proteins and carriers
      
      rest and action potential
      
      catalytic receptors
      
      intracellular homeostasis of calcium

      • Argomento 3

        Fisiologia Sistema nervoso: organizzazione generale

        neurone, struttura e funzioni

        assone e sinapsi

        neurotramettitori

        recettori 

        tipologie di recettore

        glia

        tipologie cellulari e funzioni delle cellule gliali

        liquido cefalo rachidiano, produzione, composizione, circolo, riassorbimento e funzioni 


        Physiology of the nervous system: general organization
        
        neuron, structure and functions
        
        axon and synapse
        
        neurotransmitters
        
        receptors
        
        types of receptor
        
        daughter
        
        cell types and functions of glial cells
        
        cerebrospinal fluid, production, composition, circulation, reabsorption and functions


        • Argomento 4

          Fisiologia sistema nervoso I


          sezione afferente: recettori somatici

          tipologie di recettore

          attivazione del recettore

          adattamento recettoriale

          recettori cutanei, dermatomeri

          trasmissione nelle vie afferenti: tipologie di fibra

          circuiti neuronal

          regolazione dei circuiti neuroni

          sensibilità somatica 

          asse sensitivo somatico

          propriocezione conscia

          corteccia somato sensitiva

          distribuzione somatica afferente in cortesia sommato sensitiva

          corteccia somatosensoriale in diverse specie di interesse veterinario

          organizzazione strati corteccia cerebrale

          campo di scarica

          discriminazione di due punti: inibizione laterale

          funzione integrativa della corteccia cerebrale

          centri della memoria

          assimetria funzione nei due emisferi

          funzione del talamo nella sensibilità somatica 

          dolore

          nocicettori

          dolore lento e dolore rapido

          endorfine

          oppiodi endogeni

          dolore riferito

          sezione efferente: gli effettori - funzioni motorie

          livelli funzionali sistema nervoso

          asse motorio sistema nervoso



          Nervous system physiology I afferent section: somatic receptors types of receptor receptor activation receptor adaptation skin receptors, dermatomes transmission in the afferent pathways: types of fiber neuronal circuits regulation of neuron circuits somatic sensitivity somatic sensory axis conscious proprioception somato-sensory cortex afferent somatic distribution in summed sensitive courtesy somatosensory cortex in several species of veterinary interest organization of cerebral cortex layers discharge range two-point discrimination: lateral inhibition integrative function of the cerebral cortex memory centers asymmetry function in the two hemispheres function of the thalamus in somatic sensitivity ache nociceptors slow pain and rapid pain endorphins endogenous opioids referred pain efferent section: the effectors - motor functions functional levels of the nervous system motor axis nervous system




          • Argomento 5

            Fisiologia sistema nervoso II

            Elettroencefalogramma

            neurofisiologia motoria

            valutazione non invasiva attività neurone (PET)

            organizzazione midollo spinale

            vie discendenti e ascendenti

            neuroni midollo spinale

            alfa e gamma motoneuroni

            riflessi spinali

            corteccia motoria: organizzazione e d'imposizione neuronale

            sistema piramidale ed extra piramidale

            via piramidale nelle diverse specie

            ruolo del tronco dell'encefalo nella funzione motoria

            nuclei reticolari bulbari e pontini

            organi vestibolari e controllo dell'equilibrio

            canali semicircolari, ampolle

            utricolo e acculo

            controllo dell'equilibrio, quadro generale

            il cervelletto

            aree funzionali cervelletto

            afferente ed efferente

            organizzazione corteccia cerebellare

            ruolo del cervelletto nella coordinazione motoria 

            deficit attività cervelletto



            Nervous system physiology II
            
            Electroencephalogram
            
            motor neurophysiology
            
            non-invasive evaluation of neuron activity (PET)
            
            spinal cord organization
            
            descending and ascending ways
            
            spinal cord neurons
            
            alpha and gamma motoneurons
            
            spinal reflexes
            
            motor cortex: organization and neuronal imposition
            
            pyramidal and extra pyramidal system
            
            pyramidal way in the different species
            
            role of the brain stem in motor function
            
            bulbar and pontine reticular nuclei
            
            vestibular organs and balance control
            
            semicircular canals, ampullae
            
            utricle and saccule
            
            balance control, general picture
            
            the cerebellum
            
            functional areas cerebellum
            
            afferent and efferent
            
            cerebellar cortex organization
            
            role of the cerebellum in motor coordination
            
            cerebellum activity deficit



            • Argomento 6

              Fisiologia sistema nervoso III

              Gangli della base

              funzioni motorie

              ipotalamo

              nuclei ipotalamici

              funzioni comportamentali ipotalamo

              funzioni vegetative ipotalamo

              organi di senso: fisiologia della visione

              organizzazione globo oculare

              ghiandole lacrimali, composizione lacrime e funzioni

              il sistema di liquidi nell'occhio: produzione e deflusso

              miosi-midriasi

              mezzi diottrici dell'occhio

              accomodamento cristallino

              struttura cristallino

              disfunzioni cristallino

              fondo dell'occhio

              retina, struttura e funzioni

              fotoreazione

              visione cromatica e crepuscolare 

              fototrasduzione

              potenziale graduato fotorecettori

              lavorazione retinica stimolo visivo

              cellule gangliari, melanopsina e ritmi circadiani: circuiti

              vie ottiche

              corteccia visiva

              campi visivi

              Udito

              struttura orecchio esterno, medio e interno

              onde sonore, livelli di percezione nelle varie specie animali

              ricezione onde sonore

              attivazione recettori

              corteccia uditiva

              gusto e olfatto: ricerca cibo, predazione

              recettori per il gusto: caratterizzazione e tipi di recettore

              afferente sensitive dai recettori del gusto

              Olfatto

              recettori olfattivi

              mocosa olfattoria, organizzazione

              tipologia di recettore

              adattamento recettori olfattivi

              organo vomero-nasale

              afferente olfattive, sistema limbico


              Nervous system physiology III
              
              Basal ganglia
              
              motor functions
              
              hypothalamus
              
              hypothalamic nuclei
              
              hypothalamus behavioral functions
              
              hypothalamus vegetative functions
              
              sense organs: physiology of vision
              
              eyeball organization
              
              lacrimal glands, tear composition and functions
              
              the system of liquids in the eye: production and outflow
              
              myosis-mydriasis
              
              dioptric means of the eye
              
              crystalline accommodation
              
              crystal structure
              
              crystalline dysfunction
              
              bottom of the eye
              
              retina, structure and functions
              
              photoreaction
              
              chromatic and twilight vision
              
              phototransduction
              
              graded photoreceptor potential
              
              visual stimulus retinal processing
              
              ganglion cells, melanopsin and circadian rhythms: circuits
              
              optical pathways
              
              visual cortex
              
              fields of vision
              
              Hearing
              
              outer, middle and inner ear structure
              
              sound waves, levels of perception in various animal species
              
              receiving sound waves
              
              activation of receptors
              
              auditory cortex
              
              taste and smell: search for food, predation
              
              taste receptors: characterization and types of receptor
              
              afferent sensitive by taste receptors
              
              Smell
              
              olfactory receptors
              
              olfactory mocosa, organization
              
              type of receptor
              
              adaptation of olfactory receptors
              
              vomero-nasal organ
              
              afferent olfactory, limbic system





              • Argomento 7

                Sistema nervoso autonomo
                organizzazione generale
                organizzazione sistema simpatico e parasimpatico
                sintesi, secrezione, liberazione e degradazione acetilcolina e adrenalina
                recettori acetilcolina
                recettori nor-adrenalina
                Sistema parasimpatico 
                Simpatico mimetici
                simpatico litici
                parasimpatico mimetici
                parasimpatico litici

                Autonomous nervous system
                general organization
                sympathetic and parasympathetic system organization
                synthesis, secretion, release and degradation of acetylcholine and adrenaline
                acetylcholine receptors
                nor-adrenaline receptors
                Parasympathetic system
                Cute camouflage
                sympathetic lytic
                parasympathetic mimetic
                lytic parasympathetic

                • Argomento 8

                  Fisiologia del tessuto muscolare

                  anatomia funzionale muscolo scheletrico

                  unità motoria

                  organizzazione ultrastrutturale sarcomero

                  reticolo sarcoplasmatico

                  trasmissione potenziale d'azione alla fibra muscolare

                  proteine contrattili del muscolo

                  meccanismi molecolari attivazione muscolo

                  dinamica contrazione muscolare

                  ruolo calcio sulla contrazione muscolare

                  contrazione isotermica e isometrica

                  metabolismo muscolo scheletrico

                  energia per la contrazione muscolare

                  Fibre bianche e fibre rosse: metabolismo e funzioni

                  rimodernamento muscolare

                  sommazione spaziale e temporale 

                  tetano muscolare

                  Muscolo liscio

                  Multinatorio  

                  monounitario

                  differenze morfo funzionali

                  contrazione nel muscolo liscio

                  basi ultrastrutturali contrazione muscolo liscio

                  comparazione contrazione muscolo scio e striato

                  forza contrazione muscolare

                  controllo ormonale contrazione muscolo liscio

                  ruolo del calcio nella contrazione muscolo liscio



                  Muscle tissue physiology
                  
                  functional musculoskeletal anatomy
                  
                  motor unit
                  
                  ultrastructural organization sarcomere
                  
                  sarcoplasmic reticulum
                  
                  action potential transmission to the muscle fiber
                  
                  contractile muscle proteins
                  
                  molecular mechanisms of muscle activation
                  
                  dynamic muscle contraction
                  
                  calcium role on muscle contraction
                  
                  isothermal and isometric contraction
                  
                  skeletal muscle metabolism
                  
                  energy for muscle contraction
                  
                  White and red fibers: metabolism and functions
                  
                  muscle remodeling
                  
                  spatial and temporal summation
                  
                  muscle tetanus
                  
                  Smooth muscle
                  
                  Multinatory
                  
                  single unit
                  
                  functional morpho differences
                  
                  contraction in smooth muscle
                  
                  ultrastructural basis smooth muscle contraction
                  
                  comparison of contraction of musculosk and striatum
                  
                  muscle contraction force
                  
                  hormonal control of smooth muscle contraction
                  
                  role of calcium in smooth muscle contraction




                  • Argomento 9

                    Apparato Cardio Circolatorio

                    cuore, struttura e funzioni

                    epicardio, liquido pericardio

                    il cuore: due pompe parallele

                    ciclo cardiaco: flussi tra le camere cardiache

                    le valvole puntano il flusso

                    miocardiociti striali e ventricolari

                    potenziali di azione nel miocardio

                    generazione e conduzione dello stimolo 

                    ritmicità cellule nodo seno attirare

                    refrattarietà muscolo cardiaco

                    contrazione muscolo cardiaco

                    regolazione funzione cardiaca: legge di Frank-Sterling

                    controllo nervoso attività cardiaca

                    trasmissione impulso, e ritardo nella conduzione

                    frequenza cardiaca nelle varie specie

                    flusso sanguigno: definizione

                    variazioni del flusso

                    variazioni pressorie albero arterioso

                    modalità di controllo pressione arteriosa

                    pressione massima e minima nelle varie specie

                    onda sfigmica

                    ciclo cardiaco, variazioni pressorie e volumetriche, toni cardiaci

                    ECG

                    Microcircolazione, capillari

                    regolazione locale flusso sanguigno

                    controllo pressione sanguigna

                    riflesso barocettivo

                    apparato just glomerumale

                    asse renina angiotensina

                    complicanza vascolare

                    ritorno venoso

                    sistema linfatico

                    circolazione fetale



                    Cardio Circulatory System
                    
                    heart, structure and functions
                    
                    epicardium, pericardial fluid
                    
                    the heart: two parallel pumps
                    
                    cardiac cycle: flows between the heart chambers
                    
                    the valves point the flow
                    
                    atrial and ventricular myocardiocytes
                    
                    action potentials in the myocardium
                    
                    stimulus generation and conduction
                    
                    rhythmicity of the sinus node cells
                    
                    heart muscle refractoriness
                    
                    heart muscle contraction
                    
                    heart function regulation: Frank-Sterling's law
                    
                    nervous control of cardiac activity
                    
                    impulse transmission, and delay in conduction
                    
                    heart rate in the various species
                    
                    blood flow: definition
                    
                    flux variations
                    
                    arterial tree pressure changes
                    
                    blood pressure control mode
                    
                    maximum and minimum pressure in the various species
                    
                    sphygmic wave
                    
                    cardiac cycle, pressure and volumetric changes, heart tones
                    
                    ECG
                    
                    Microcirculation, capillaries
                    
                    local blood flow regulation
                    
                    blood pressure control
                    
                    baroceptive reflex
                    
                    just glomerumal apparatus
                    
                    renin angiotensin axis
                    
                    vascular complication
                    
                    venous return
                    
                    lymphatic system
                    
                    fetal circulation






                    • Argomento 10

                      Fisiologia Renale 

                      funzioni rene: profilo generale

                      differenze tra le diverse specie

                      circolazione renale

                      circolazione intrarenale

                      neurone unità di base

                      tipi di nefrone

                      struttura e funzione diversi elementi nefrone

                      filtrazione glomerulare

                      riassorbimento tubolare

                      clearance renale: determinazione

                      riflesso miogenico

                      controllo nervoso pressione capillari glomerulari

                      ansa di Henle

                      ciclo dell'urea

                      ADH

                      Aldosterone

                      regolazione del potassio

                      riempimento vescicale

                      riflesso minzione

                      le urine: caratteristiche chimico fisiche: differenze tra specie

                      sedimento urinario

                      Equilibrio acido base

                      sistemi tampone

                      tipologie di acidi

                      sistema tampone bicarbonato

                      sistema tampone fosfato

                      sistema tampone ammoniaca

                      riassorbimento bicarbonato a livello renale

                      regolazione renale del pH


                      Renal Physiology
                      
                      kidney functions: general profile
                      
                      differences between different species
                      
                      renal circulation
                      
                      intrarenal circulation
                      
                      basic unit neuron
                      
                      types of nephron
                      
                      structure and function different nephron elements
                      
                      glomerular filtration
                      
                      tubular resorption
                      
                      renal clearance: determination
                      
                      myogenic reflex
                      
                      nerve control glomerular capillary pressure
                      
                      loop of Henle
                      
                      urea cycle
                      
                      ADH
                      
                      Aldosterone
                      
                      regulation of potassium
                      
                      bladder filling
                      
                      reflex urination
                      
                      urine: chemical and physical characteristics: differences between species
                      
                      urinary sediment
                      
                      Acid base balance
                      
                      buffer systems
                      
                      types of acids
                      
                      bicarbonate buffer system
                      
                      phosphate buffer system
                      
                      ammonia buffer system
                      
                      renal bicarbonate reabsorption
                      
                      renal regulation of pH






                      • Argomento 11

                        esercitazioni pratiche

                        fisiologia cellulare: stabilimento di culture primarie cellulari (fibroblasti neuroni)

                        osservazione nuclei con colorazione vitale

                        kariotipo

                        conta cellule con camera di burker

                        cenni di embriologia e manipolazione embrionale

                        misurazione pressione sanguigna

                        coagulazione del sangue

                        siero

                        ematocrito

                        plasma

                        allestimento, colorazione e lettura strisci di sangue

                        riflessi spinali: riflesso estensorio

                        esame del fondo dell'occhio

                        valutazione riflesso palpebrale



                        practise cell physiology: establishment of primary cell cultures (fibroblast neurons) observation of nuclei with vital staining karyotype cell count with burker chamber hints of embryology and embryonic manipulation blood pressure measurement blood clotting serum hematocrit plasma preparation, coloring and reading of blood smears spinal reflexes: extensor reflex examination of the fundus of the eye eyelid reflex evaluation